Ponto (diocesi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La diocesi del Ponto nel 400.

La diocesi del Ponto (latino: Dioecesis Pontica; greco: Διοίκησις Πόντου/Ποντικής) era una diocesi del tardo Impero romano, appartenente alla Prefettura del pretorio d'Oriente e corrispondente all'Asia Minore settentrionale e orientale, fino al confine con i Sasanidi. Aveva come capitale Nicomedia e comprendeva dodici province: Bitinia, Galatia I, Galatia II Salutaris, Paflagonia, Honorias, Cappadocia I, Cappadocia II, Helenopontus, Pontus Polemoniacus, Armenia I, Armenia II, Armenia Maior e le satrapie armene della Sofene.

La diocesi fu istituita dopo le riforme di Diocleziano, nel 314 circa, e fu abolita a seguito delle riforme di Giustiniano I, nel 535.

Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Turchia