Cosmologia della mitologia norrena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La cosmologia norrena, come la conosciamo noi dalle fonti della mitologia è caratterizzata dall'esistenza di Nove mondi (Nío Heimar in norreno).

Spesso i mondi terminano con il suffisso -heimr (casa, regno o mondo), mentre in alcuni casi con -garðr (abitazione, terra, recinto). Da tutti i loro nomi si riesce comunque a capire chi vi abita. Eccetto Miðgarðr (la "Terra di mezzo" o il mondo come lo conosciamo, detto anche Manheimr: mondo degli Maðr gli 'uomini'), i rimanenti otto possono essere divisi a coppie di opposti:

Mondo Mondo opposto Contrasto
Múspellsheimr Niflheimr Fuoco e caldo - ghiaccio e freddo
Ásaheimr Hel Cielo - Inferi
Vanaheimr Jötunheimr Creazione - Distruzione
Álfheimr Svartálfaheimr Luce - Oscurità

I mondi sono tutti connessi dall'albero Yggdrasill. Tuttavia ci sono alcune incongruenze nelle fonti e non è ben chiara la posizione dell'albero, infatti si narra che l'albero tragga il proprio nutrimento da tre sorgenti, situate in tre mondi diversi, questo suggerisce che essi siano tutti nello stesso piano, che sarebbe, ad esempio Niflheimr a nord, Mùspellsheimr a sud e Jötunheimr a est.

Differentemente l'Edda in prosa definisce Ásaheimr e Álfheimr nei cieli, a cui si contrappongono sottoterra Helheimr e Niflheimr (anche se non è ben chiaro la loro vicinanza, infatti alcuni affermano che il primo si trovi a contatto con il secondo, altri affermano che Helheimr si trovi addirittura dentro il secondo), delineando così una struttura molto diversificata in livelli, similmente al grafico poco sotto [la traduzione di Rasmus B. Anderson del 1897 dell'Edda in prosa dà invece una strutturazione leggermente differente (EN) .

Rappresentazioni[modifica | modifica wikitesto]

Come detto, a seconda degli autori e delle ricostruzioni, i nove mondi della mitologia norrena possono essere rappresentati in varie maniere; la prima li rappresenta in nove livelli posti in linea da quello superiore a quello inferiore; la seconda li pone raggruppati per funzione, tre a tre; la terza, di tipo tridimensionale (esemplificata nella figura sotto), li pone in relazione a Midgard, posta al centro e, partendo da essa, alle direzioni fondamentali.

Da Sud a Nord[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima rappresentazione, che si allinea lungo l'albero Yggdrasill che costituisce l'asse del mondo:

Sud
1. Muspellsheimr: Mondo di Muspell (la 'fiamma')
2. Alfheimr: Mondo dei Ljósálfr (gli 'Elfi della luce')
3. Vanaheimr: Mondo dei Vanir, gli Dei della fertilità
4. Goðheimr: Mondo degli Dei Æsir, spesso fatta coincidere con Ásgarðr (che in realtà indica la città principale di questo mondo)
5. Manheimr: Mondo dei Maðr ('uomini') anche detto Miðgarðr (la Terra di Mezzo)
6. Jǫtunheimr: Mondo degli Jǫtunn (i 'giganti')
7. Svartálfaheimr: Mondo degli Svartálfar (gli 'Elfi oscuri', a volte anche detti Dvergar cioè 'nani')
8. Helheimr: Mondo di Hel (regno della Morte)
9. Niflheimr: Mondo di Nifl (la 'nebbia' artica ghiacciata)
Nord

Tre gruppi funzionali[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda rappresentazione:

I tre mondi celesti:

1. Múspellsheimr (Muspelheim o Muspell)
2. Álfheimr (Alfheim)
3. Ásgarðr (Asgard)

I tre mondi terrestri:

4. Vanaheimr (Vanaheim)
5. Miðgarðr (Midgard)
6. Jötunheimr (Jotunheim)

I tre mondi sotterranei:

7. Svartálfaheimr (Svartalfheim)
8. Niflhel (Hel)
9. Niflheimr (Niflheim)

In relazione a Miðgarðr[modifica | modifica wikitesto]

Nella terza rappresentazione:

Diagramma del cosmo nella mitologia norrena, in relazione alla posizione di Midgard
  • Miðgarðr, il mondo degli uomini, si trova al centro
  • Il mondo dei ghiacci è a Nord di Miðgarðr
  • Il mondo del fuoco si trova a Sud di Miðgarðr
  • Il mondo dei Giganti ad Est di Miðgarðr
  • Il mondo dei Vaniar ad Ovest di Miðgarðr
  • Il mondo degli elfi luminosi si trova ad un primo livello sopra Miðgarðr
  • Asgard, la dimora divina, si pone sopra il mondo degli elfi della luce
  • Il mondo degli elfi scuri/nani si trova ad un primo livello al di sotto di Miðgarðr
  • Hel, la dimora della morte, si pone sotto il mondo degli elfi dell'oscurità

Nell'Edda poetica[modifica | modifica wikitesto]

(NON)
« Níu mank heima,

níu í viði,
miötvið mæran
fyr mold neðan. »

(IT)
« Nove mondi ricordo

nove sostegni
e l'albero misuratore, eccelso,
che penetra la terra. »

(Edda Poetica - Völuspá - Profezia della Veggente)