Liósálfar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Liósálfar, o Elfi della Luce, sono una tipologia di elfo della mitologia norrena, in contrasto con i Døkkálfar, gli elfi delle Tenebre.

Gli Elfi della Luce vivono nell'Álfheimr che si trova nel cielo. Di solito sono gli elfi delle stelle anche chiamati veggenti perché riescono a vedere nel futuro e gestiscono la prosperità e i cinque elementi, sono grandi amanti delle arti e della bellezza in generale. Possono esserci varie categorie di Elfi della Luce come quelli delle Stelle, gli Elfi Silvani e i Mezz'elfi.

Elfi delle Stelle[modifica | modifica sorgente]

Anche chiamati veggenti, sono gli elfi che possiedono il dono della magia dei cinque elementi (aria, terra, fuoco, acqua, tuono) e portano sempre con loro delle bacchette o dei bastoni intrisi di potere. Spesso vanno in giro con vesti lunghe simili a quelle dei monaci, di colore viola e blu oppure rosso e bianco e hanno i capelli molto lunghi spesso di colore argenteo.

Elfi Silvani[modifica | modifica sorgente]

Sono gli elfi legati alla natura vivono sugli alberi. Guerrieri finemente abili con l'arco e con la spada, essi vanno in giro con vesti fatte con l'erba, oppure fatte da loro, di colore marrone, non portano quasi mai le scarpe ed hanno lunghi capelli verdi.

Mezz'elfi[modifica | modifica sorgente]

Sono la categoria più simile agli Umani, da cui tale nome. Essi vivono in villaggi ben allestiti ma anche in grandi città, portano sempre dei vestiti puliti senza nemmeno uno strappo, rispettano molto le persone e, come tutti gli elfi, hanno il dono della telepatia.

Nomi di elfi[modifica | modifica sorgente]

  • Amikals (maschile)
  • Andriel (femminile)
  • Artoù (maschile)
  • Bartukas (maschile)
  • Jhootèà (femminile)
  • Kuhasgh (maschile)
  • Merril (femminile)
mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia