Ýdalir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Appoggiato ad un arco, il dio Ullr si trova su un lago ghiacciato circondato da alberi sempreverdi e da un edificio (1882) di Friedrich Wilhelm Heine

Nella mitologia norrena Ýdalir è un luogo che contiene una casa di proprietà del dio Ullr. Ýdalir viene citato solo nella Edda poetica, scritta nel XIII secolo basandosi su più antiche fonti.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ýdalir viene citato nella stanza 5 del poema Grímnismál (Edda poetica), in cui Odino (travestito da Grímnir) dice al giovane Agnar che Ullr possiede una casa a Ýdalir.

Teorie[modifica | modifica wikitesto]

Discutendo di Ýdalir, Henry Adams Bellows disse che "il legno del tasso era usato per al costruzione di archi nel Nord, proprio come avvenne in seguito in Inghilterra".[1] Rudolf Simek affermò che "questa connessione del dio con l'albero del tasso, di cui erano fatti gli archi (cfr. ON ýbogi 'yew bow'), ha portato a vedere Ullr come dio degli archi".[2] Andy Orchard disse che Ýdalir è un toponimo il cui nome deriva dalla persona che lo abita, il dio arciere Ull.[3] Secondo Hilda Ellis Davidson, mentre il Valhalla "è famoso perché gioca un ruolo importante nell'immaginario di guerra e morte", il significato degli altri luoghi della mitologia norrena, come Ýdalir e la sede oltretomba della dea Freyja, Fólkvangr, sono andati perduti.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bellows (2004:88).
  2. ^ Simek (2007:375).
  3. ^ Orchard (1997:185).
  4. ^ Davidson (1993:67).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia