Þrúðvangr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia norrena Þrúðvangar (Thrúdvangar o Thrudvangar) o Þrúðvangr (Thrúdvang o Thrudvang)[1], che significa "Pianura/Campo di forza" in lingua norrena, è la casa di Thor secondo Snorri Sturluson, che lo cita nella sua Edda in prosa (Gylfaginning, 21, 47; Skáldskaparmál, 17) e nel racconto evemerizzato della Saga degli Ynglingar (5)

« [Thor] aveva il suo regno in un luogo chiamato Thrúdvangar, e la sua sala è chiamata Bilskirnir »
(Gylfaginning (21)[2])

Ma nel poema eddico Grímnismál (4), la casa di Thor è chiamata Þrúðheimr.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il plurale Þrúðvangar viene usato in tre dei quattro principali manoscritti della Edda in prosa, il singolare Þrúðvangr nel Codex Upsaliensis e nella Saga degli Ynglingar.
  2. ^ Brodeur, Arthur Gilchrist (trad.). 1916. Snorri Sturluson: The Prose Edda. New York: The American-Scandinavian Foundation.
mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia