Campionati mondiali di sci nordico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionati mondiali di sci nordico
Logo della competizione
Sport Cross country skiing pictogram.svg Sci nordico
Tipo Campionati mondiali
Federazione Federazione Internazionale Sci
Cadenza Annuale (dal 1924 al 1939)
Biennale (dal 1948)
Sito Internet I Mondiali sul sito della FIS
Storia
Fondazione 1924
Detentore Risultati di Oslo 2011
Edizione in corso Val di Fiemme 2013

I Campionati mondiali di sci nordico sono una competizione sportiva organizzata dalla Federazione Internazionale Sci (FIS) in cui si assegnano i titoli mondiali delle diverse specialità dello sci nordico poste sotto l'egida della FIS: combinata nordica, salto con gli sci e sci di fondo. I primi Mondiali si tennero nel 1924 e fino al 1939 vennero disputati ogni anno; sospesi a causa della Seconda guerra mondiale, vennero ripresi nel 1948 con cadenza biennale.

Fino al 1982 si disputarono negli anni pari, e negli anni in cui si svolgevano i Giochi olimpici invernali le gare olimpiche di salto con gli sci e sci di fondo (ma non di combinata nordica) furono generalmente valide anche come gare iridate; a volte sono state previste singole gare dei Mondiali per le specialità non incluse nel programma olimpico. Da Seefeld 1985 i Mondiali sono stati spostati agli anni dispari, per evitare la concomitanza con i Giochi olimpici.

Il numero e il tipo delle gare sono variati da edizione a edizione, con una costante tendenza all'aumento delle medaglie assegnate: dalle tre gare con valenza iridata di Chamonix-Mont-Blanc 1924 si è arrivati alle ventuno di Oslo 2011. Fino a Lake Placid 1950 i Mondiali furono esclusivamente maschili; le gare femminili entrarono nel programma a Oslo 1952, soltanto nello sci di fondo. Il salto con gli sci femminile debuttò a Liberec 2009, mentre la combinata nordica è rimasta esclusivamente maschile.

La sede di gara varia a ogni edizione; la grande maggioranza dei Mondiali si è tenuta in Europa, salvo poche edizioni disputate in Nordamerica e in Asia (Giappone). Vengono premiati i primi tre classificati di ogni singola gara, sia individuale sia a squadre (in tal caso ricevono il premio tutti i membri della squadra), e il trofeo consiste in tre medaglie: d'oro per il primo, d'argento per il secondo e di bronzo per il terzo. Sebbene non siano previsti premi per nazione, i partecipanti gareggiano a titolo di rappresentanti delle federazioni sportive nazionali, che li selezionano, e ne indossano i colori; generalmente a ogni federazione nazionale corrisponde uno Stato sovrano.

Nel contesto delle rassegne iridate di Zakopane 1939 e Cortina d'Ampezzo 1941 (edizione quest'ultima in seguito dichiarata nulla dalla FIS) si sono disputate anche gare di pattuglia militare, considerate però sport dimostrativo e i cui risultati non vengono quindi inclusi nell'albo d'oro della manifestazione. Un'altra specialità dello sci nordico, il biathlon - posto sotto l'egida di una federazione internazionale distinta dalla FIS, l'IBU -, tradizionalmente viene considerata separatamente; conta proprie rassegne iridate dal 1958 e fa parte del programma olimpico da Squaw Valley 1960.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Anno Località Nazione Note
I 1924 Chamonix Francia Francia I Giochi olimpici invernali
II 1925 Janské Lázně Cecoslovacchia Cecoslovacchia Debutto della combinata nordica
III 1926 Lahti Finlandia Finlandia
IV 1927 Cortina d'Ampezzo Italia Italia
V 1928 Sankt Moritz Svizzera Svizzera II Giochi olimpici invernali
VI 1929 Zakopane Polonia Polonia
VII 1930 Oslo Norvegia Norvegia
VIII 1931 Oberhof Germania Germania
IX 1932 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti III Giochi olimpici invernali
X 1933 Innsbruck Austria Austria
XI 1934 Sollefteå Svezia Svezia
XII 1935 Vysoké Tatry Cecoslovacchia Cecoslovacchia[1]
XIII 1936 Garmisch-Partenkirchen Germania Germania IV Giochi olimpici invernali
XIV 1937 Chamonix Francia Francia
XV 1938 Lahti Finlandia Finlandia
XVI 1939 Zakopane Polonia Polonia
- 1941 Cortina d'Ampezzo Italia Italia Dichiarati nulli dalla FIS nel 1946[2]
XVII 1948 Sankt Moritz Svizzera Svizzera V Giochi olimpici invernali
XVIII 1950 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti
XIX 1952 Oslo Norvegia Norvegia VI Giochi olimpici invernali: debutto delle gare femminili di sci di fondo
XX 1954 Falun Svezia Svezia
XXI 1956 Cortina d'Ampezzo Italia Italia VII Giochi olimpici invernali
XXII 1958 Lahti Finlandia Finlandia
XXIII 1960 Squaw Valley Stati Uniti Stati Uniti VIII Giochi olimpici invernali
XXIV 1962 Zakopane Polonia Polonia
XXV 1964 Innsbruck Austria Austria IX Giochi olimpici invernali
XXVI 1966 Oslo Norvegia Norvegia
XXVII 1968 Grenoble Francia Francia X Giochi olimpici invernali
XXVIII 1970 Vysoké Tatry Cecoslovacchia Cecoslovacchia[1]
XXIX 1972 Sapporo Giappone Giappone XI Giochi olimpici invernali
XXX 1974 Falun Svezia Svezia
XXXI 1976 Innsbruck Austria Austria XII Giochi olimpici invernali
XXXII 1978 Lahti Finlandia Finlandia
XXXIII 1980 Lake Placid
Falun
Stati Uniti Stati Uniti
Svezia Svezia
XIV Giochi olimpici invernali
Gare non incluse nel programma olimpico
XXXIV 1982 Oslo Norvegia Norvegia
- 1984 Sarajevo
Rovaniemi
Engelberg
bandiera Jugoslavia[3]
Finlandia Finlandia
Svizzera Svizzera
XIV Giochi olimpici invernali
Gare non incluse nel programma olimpico (combinata nordica)
Gare non incluse nel programma olimpico (salto con gli sci)
XXXV 1985 Seefeld in Tirol Austria Austria
XXXVI 1987 Oberstdorf bandiera Germania Ovest
XXXVII 1989 Lahti Finlandia Finlandia
XXXVIII 1991 Val di Fiemme Italia Italia
XXXIX 1993 Falun Svezia Svezia
XL 1995 Thunder Bay Canada Canada
XLI 1997 Trondheim Norvegia Norvegia
XLII 1999 Ramsau am Dachstein Austria Austria
XLIII 2001 Lahti Finlandia Finlandia
XLIV 2003 Val di Fiemme Italia Italia
XLV 2005 Oberstdorf Germania Germania
XLVI 2007 Sapporo Giappone Giappone
XLVII 2009 Liberec Rep. Ceca Rep. Ceca Debutto delle gare femminili di salto con gli sci
XLVIII 2011 Oslo Norvegia Norvegia
XLIX 2013 Val di Fiemme Italia Italia
L 2015 Falun Svezia Svezia

Formule di gara[modifica | modifica wikitesto]

Combinata nordica[modifica | modifica wikitesto]

Individuale/Trampolino normale

La formula di gara più antica è quella detta "individuale" (o, più recentemente, "trampolino normale" per distinguerla dall'analoga prova dal "trampolino lungo", di più tarda introduzione), che nel corso dei decenni ha subito numerose variazioni:

Sprint/Partenza in linea

La gara sprint fu introdotta a Ramsau am Dachstein 1999 con salto dal trampolino normale e frazione di fondo di 7,5 km, ma già a Lahti 2001 il salto fu spostato al trampolino lungo. La prova rimase in programma fino a Sapporo 2007 e a Liberec 2009 fu sostituita da una gara a partenza in linea di 10 km con salto dal trampolino normale, che figurò nel calendario iridato in quell'unica occasione.

Trampolino lungo

La gara individuale Gundersen con salto dal trampolino lungo e 10 km di fondo fu introdotta a partire da Liberec 2009.

Gare a squadre dal trampolino normale

La "gara a squadre" (o, più recentemente, "gara a squadre dal trampolino normale" per distinguerla dall'analoga prova "dal trampolino lungo", di più tarda introduzione), fu introdotta a partire da Oslo 1982. Inizialmente nella frazione di fondo veniva disputata una staffetta 3x10 km; a partire da Thunder Bay 1995 la formula divenne 4x5 km.

Gare a squadre dal trampolino lungo

La gara a squadre dal trampolino lungo fu introdotta a partire da Oslo 2011; la frazione di fondo è una staffetta 4x5 km.

Salto con gli sci[modifica | modifica wikitesto]

La formula di gara più antica è quella detta "trampolino lungo", anche se formalizzazione della distinzione tra trampolino normale e trampolino lungo avvenne solo negli anni cinquanta. La gara dal "trampolino normale" fu introdotta a Zakopane 1962.

La prima gara a squadre, dal trampolino lungo, fu disputata in via sperimentale a Lahti 1978 e fu inserita nel programma ufficiale a partire da Oslo 1982; da Lahti 2001 si è iniziato a disputare anche una seconda gara a squadre, dal trampolino normale.

A Liberec 2009 debuttò la prima prova femminile, l'individuale dal trampolino normale.

Sci di fondo[modifica | modifica wikitesto]

Gare individuali maschili[modifica | modifica wikitesto]

15 km/18 km

Una delle formule di gara più antica, la "corsa di sci" (course de ski in francese, lingua olimpica.[4]) si è disputata sulla distanza di 18 km fino a Oslo 1952, per passare a 15 km da Falun 1954. A partire da Oslo 1982 in alcune edizioni si è corsa a tecnica libera anziché nella tradizionale tecnica classica.

30 km

Dopo una sporadica apparizione a Lahti 1926, la 30 km fu introdotta stabilmente a Falun 1954 e si è disputata fino a Val di Fiemme 2003. A partire da Oslo 1982 in alcune edizioni si è corsa a tecnica libera anziché nella tradizionale tecnica classica.

50 km

L'altra formula di gara più antica, la "gran fondo", si è sempre disputata sulla distanza di 50 km, anch'essa alternando dal 1982 tecnica libera e tecnica classica.

10 km/Sprint

A Val di Fiemme 1991 fu introdotta una nuova gara su una distanza più breve (10 km a tecnica classica), inizialmente in sostituzione della tradizionale 15 km. A Lahti 2001 fu sostituita dalla "sprint" su distanza ancora più breve, compresa tra 1 e 2 km, e con una struttura di gara inedita per il fondo: un torneo a eliminazione diretta.

Inseguimento

La gara a inseguimento debuttò a Falun 1993 e fino a Ramsau 1999 si disputò nella formula 10 km (a tecnica classica) + 15 km (a tecnica libera). Da Lahti 2001 a Val di Fiemme 2003 fu 10 km + 10 km, mentre da Oberstdorf 2005 è 15 km + 15 km. Fino al 2001 la partenza della prima frazione fu scaglionata, mentre dal 2003 è in linea; la seconda frazione è sempre rimasta a inseguimento, con gli atleti che partono nell'ordine di arrivo della prima frazione, scaglionati in base al ritardo accumulato.

Gare individuali femminili[modifica | modifica wikitesto]

10 km

Introdotta a Oslo 1952, a partire da Oslo 1982 in alcune edizioni si è corsa a tecnica libera anziché a tecnica classica.

15 km

La gara sulla distanza di 15 km debuttò a Lahti 1989 e si disputò per l'ultima volta a Val di Fiemme 2003; ha sempre alternato tecnica libera e tecnica classica.

20 km/30 km

La gara sulla distanza di 20 km debuttò a Lahti 1978; a Lahti 1989 la distanza fu portata a 30 km. A partire da Oslo 1982 in alcune edizioni si è corsa a tecnica libera anziché a tecnica classica.

5 km/Sprint

A Zakopane 1962 fu introdotta una nuova gara su una distanza più breve, 5 km, e fu disputata (solo nel 1982 a fu tecnica libera) fino a Ramsau 1999. A Lahti 2001 fu sostituita dalla sprint.

Inseguimento

La gara a inseguimento debuttò a Falun 1993 e fino a Ramsau 1999 si disputò nella formula 5 km (a tecnica classica) + 10 km (a tecnica libera). Da Lahti 2001 a Val di Fiemme 2003 fu 5 km + 5 km, mentre da Oberstdorf 2005 è 7,5 km + 7,5 km. Fino al 2001 la partenza della prima frazione fu scaglionata, mentre dal 2003 è in linea; la seconda frazione è sempre rimasta a inseguimento, con le atlete che partono nell'ordine di arrivo della prima frazione, scaglionate in base al ritardo accumulato.

Gare a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Staffetta

Introdotta per gli uomini a Innsbruck 1933, la staffetta ha sempre mantenuto la formula 4x10 km. La staffetta femminile fu 3x5 km da Falun 1954 a Sapporo 1972; da Falun 1974 adottò la formula 4x5 km.

Dall'introduzione della tecnica libera, è previsto che due staffettisti gareggino in classica e due in libera.

Sprint

Introdotta a Oberstdorf 2005, segue lo stesso schema a torneo dell'omologa gara individuale; sono però previste sei frazioni che devono essere ripartite tra i due membri di ogni squadra. A tecnica libera fino a Sapporo 2007, da Liberec 2009 è a tecnica classica.

Medagliere per nazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Albo d'oro dei Campionati mondiali di sci nordico.
Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Norvegia Norvegia 134 115 111 360
2 Finlandia Finlandia 77 91 80 248
3 Svezia Svezia 57 57 53 167
4 URSS URSS[5] 56 45 42 143
5 Russia Russia[6] 23 22 28 73
6 Austria Austria[7] 23 22 26 71
7 Germania Germania[8] 17 33 22 72
8 Germania Est Germania Est[9] 16 19 14 49
9 Italia Italia 11 19 22 52
10 Giappone Giappone 11 11 10 32

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1979 la FIS organizza anche Campionati mondiali juniores di sci nordico, per le stesse discipline previste per i Mondiali "maggiori" ma riservate agli atleti della categoria juniores (fino ai vent'anni di età).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Oggi Slovacchia.
  2. ^ A causa della Seconda guerra mondiale, allora in corso, poterono prendere parte alle gare soltanto l'Italia, Paese ospitante, e i suoi alleati.
  3. ^ Oggi Bosnia ed Erzegovina.
  4. ^ (FR) Comité olympique français [ Comitato olimpico francese ], Les sports d'hivier in Les Jeux de la VIIIe Olympiade. Paris 1924. Rapport officiel, Parigi, Librairie de France, 1924, pp. 691-692. URL consultato il 22 agosto 2011.
  5. ^ Da Falun 1954 a Val di Fiemme 1991.
  6. ^ Da Falun 1993.
  7. ^ Fino a Lahti 1938 e da Lake Placid 1950.
  8. ^ Fino a Zakopane 1939 e da Val di Fiemme 1991; presente inoltre alle Olimpiadi di Cortina d'Ampezzo 1956, Squaw Valley 1960 e Innsbruck 1964 come Squadra Unificata Tedesca.
  9. ^ Da Lake Placid 1950 a Lahti 1989; non presente inoltre alle Olimpiadi di Cortina d'Ampezzo 1956, Squaw Valley 1960 e Innsbruck 1964, dove gli atleti tedesco-occidentali e tedesco-orientali gareggiarono insieme come Squadra Unificata Tedesca.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali