Campionato mondiale Endurance (motociclismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato mondiale Endurance
Categoria Motociclismo
Nazione Internazionale
Prima edizione 1980
Squadra campione
(2013)
Francia Suzuki Endurance Racing
Sito web ufficiale www.fimendurance.com

Il nome di campionato mondiale Endurance è utilizzato per designare delle competizioni di durata del motociclismo. Le competizioni di questo tipo si svolgono sulla distanza di più ore e, in maniera anomala rispetto alle normali competizioni su due ruote, la motocicletta è condivisa da più di un pilota (due o tre anche in dipendenza della durata della gara). Altrettanto poco usuale nel motociclismo è anche il fatto che durante la gara avvengano regolari soste ai box per il rifornimento e cambio degli pneumatici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una Yamaha YZF-R1 durante le prove di una gara di endurance sul Circuito di Suzuka

Le competizioni di "Endurance" nacquero dalle esibizioni di resistenza con le quali, nei primi anni del XX secolo, molte case automobilistiche tentavano di dimostrare la robustezza dei veicoli prodotti. Già nel primo dopoguerra, il livello tecnologico raggiunto dai motori era tale da mettere in crisi la resistenza umana, facendo nascere competizioni in circuito di lunghissima durata, nel corso delle quali la resistenza allo sforzo della macchina e del pilota erano messe a dura prova. Le più celebri e massacranti gare di questo tipo si sono svolte nelle edizioni del Bol d'or dal 1922 al 1952, durante le quali un solo pilota per ogni veicolo correva senza interruzione per 24 ore.

Dai primi anni cinquanta furono ammessi due piloti per guidare lo stesso veicolo a turno e nell'autunno 1959, la Fédération Internationale de Motocyclisme decise di istituire, per la stagione successiva, il primo campionato internazionale della specialità, denominato Coppa F.I.M. d'Endurance.

Il foltissimo pubblico che gremiva le manifestazioni d' endurance negli anni venti, aveva iniziato una costante diminuzione nel decennio successivo, fino a ridursi ai soli appassionati nel secondo dopoguerra. Con l'arrivo in Europa delle maximoto giapponesi, alla fine degli anni sessanta, queste gare tornarono di gran moda, riscontrando per tutti gli anni settanta un grande interesse, sia per le gare ufficialmente organizzate dalla FIM, sia per le gare "pirata", principalmente organizzate in Olanda e Belgio.

Nelle quattro stagioni comprese tra il 1976 e il 1979, la serie venne rinominata "Campionato d'Europa d'Endurance".

La prima edizione del vero e proprio campionato mondiale Endurance FIM World Championship risale al 1980, quando le derivate di serie vennero sostituite dalle Formula TT[1][2], proprio nel momento in cui la popolarità di queste gare nuovamente decrebbe fino alla stagione 1988, nella quale non si riuscirono ad organizzare che tre manifestazioni. Nelle stagioni 1989 e 1990 la serie fu declassato da campionato del mondo a "Coppa FIM" in quanto non raggiungeva il numero minimo di eventi richiesto dalla FIM per un mondiale.

Dal 1980 al 2000 il titolo è stato assegnato al pilota che avesse singolarmente guadagnato più punti in una stagione; dal 2001 viene invece premiato il team.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Albo d'oro piloti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Piloti Punti Motocicletta
1991 Francia Alex Vieira 111 Giappone Kawasaki
1992 Regno Unito Terry Rymer 160 Giappone Kawasaki
Regno Unito Carl Fogarty
1993 Stati Uniti Doug Toland 86 Giappone Kawasaki
Giappone Honda
1994 Francia Adrien Morillas 100 Giappone Kawasaki
1995 Belgio Stéphane Mertens 95 Giappone Honda
Francia Jean-Michel Mattioli
1996 Regno Unito Brian Morrison 138 Giappone Kawasaki
1997 Australia Peter Goddard 133 Giappone Suzuki
Stati Uniti Doug Polen
1998 Stati Uniti Doug Polen 108 Giappone Honda
Francia Christian Lavieille
1999 Regno Unito Terry Rymer 122 Giappone Suzuki
Francia Jehan D'Orgeix
2000 Svezia Peter Linden 137 Giappone Suzuki
Australia Warwick Nowland

Albo d'oro squadre[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra Punti Motocicletta Piloti
2001 Belgio WIM Motors Racing 9 182 Giappone Honda CBR 1000RR Albert Aerts, Laurent Naveau e Heinz Platacis
2002 Cina Zongshen 2 123 Giappone Suzuki GSX-R1000 Warwick Nowland
2003 Regno Unito Yamaha Phase One 143 Giappone Yamaha YZF-R1 James Ellison
2004 Francia Yamaha - GMT 94 169 Giappone Yamaha YZF-R1 David Checa e William Costes
2005 Francia Suzuki Castrol 134 Giappone Suzuki GSX-R1000 Keiichi Kitagawa
2006 Francia Suzuki Castrol 185 Giappone Suzuki GSX-R1000 Keiichi Kitagawa, Matthieu Lagrive e Vincent Philippe
2007 Francia Suzuki Endurance Racing 165 Giappone Suzuki GSX-R1000 Matthieu Lagrive e Vincent Philippe
2008 Francia Suzuki Endurance Racing 109 Giappone Suzuki GSX-R1000 Julien Da Costa
2009 Austria Yamaha Austria Racing 7 145 Giappone Yamaha YZF-R1 Gwen Giabbani, Igor Jerman e Steve Martin
2010 Francia Suzuki Endurance Racing 133 Giappone Suzuki GSX-R 1000 Vincent Philippe e Freddy Foray
2011 Francia Suzuki Endurance Racing 109 Giappone Suzuki GSX-R 1000 Anthony Delhalle
2012 Francia Suzuki Endurance Racing 128 Giappone Suzuki GSX-R 1000 Anthony Delhalle e Vincent Philippe
2013 Francia Suzuki Endurance Racing 93 Giappone Suzuki GSX-R 1000 Anthony Delhalle

Fonti Campioni del Mondo Endurance:[3][4]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) R.B., F-TT, reglamentación eigida - El mundal de resistencia nace con los mejores augurios, hemeroteca.mundodeportivo.com, 24 dicembre 1979. URL consultato il 13 agosto 2012.
  2. ^ Honda RS 1000 Endurance 1980, Racingcafe, 7 maggio 2009. URL consultato il 13 agosto 2012.
  3. ^ Campioni del Mondo Endurance - dal sito ufficiale della Federazione Internazionale di Motociclismo
  4. ^ Campioni del Mondo Endurance - dal sito racingmemo.free.fr

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto