Agorius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Agorius
Agorius.constrictus.simon.svg
Agorius constrictus, disegno
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Salticoidea
Famiglia Salticidae
Sottofamiglia Agoriinae
Tribù Agoriini
Genere Agorius
Thorell, 1877
Specie

Agorius Thorell, 1877 è un genere di ragni appartenente alla famiglia Salticidae.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Gli esemplari di entrambi i sessi sono lunghi fra i 6 e gli 8 millimetri. Le specie di questo genere possono essere confuse con alcune del genere Myrmarachne, molto somiglianti nell'aspetto. Se ne distinguono perché le Agorius non hanno grandi cheliceri e prediligono il sottobosco della foresta pluviale[1].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Le 10 specie note di questo genere sono diffuse nelle Filippine e in Indonesia, in particolare sono stati rinvenuti esemplari nella Nuova Guinea, Borneo, Sumatra, Celebes, Giava e Singapore[2].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Per quasi un secolo a questo genere non erano state attribuite nuove specie, quando nel 2001 e nel 2003 ne sono state scoperte 2 e altre tre nel 2009, la qual cosa induce a pensare che ve ne debbano essere ancora altre in procinto di venire descritte[2].

Di Agorius borneensis, A. formicinus e A. semirufus sono noti solo esemplari maschili, mentre di A. cinctus e A. gracilipes esclusivamente esemplari femminili[2]. Vi sono delle specie non ancora classificate ma probabilmente riconducibili a questo genere che sono state scoperte in Malaysia e nello Stato di Sabah[1]

Attualmente, a maggio 2010, si compone di 10 specie[2]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Murphy & Murphy 2000: 303
  2. ^ a b c d The world spider catalog, Salticidae
  3. ^ Specie tipo del genere.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Frances & John Murphy: An Introduction to the Spiders of South East Asia. Malaysian Nature Society, 2000, Kuala Lumpur.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi