Archaeidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Archaeidae
Austrarchaea sp..jpg
Austrarchaea sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Archaeoidea
Famiglia Archaeidae
C.L.Koch & Berendt, 1854
Generi

Archaeidae C.L.Koch & Berendt, 1854 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome deriva dal greco ἁρχαἶος, archàios, cioè primitivo, originario, antico, ed il suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il loro nome comune di ragni-pellicano è dovuto alla loro anatomia specializzata in modo peculiare per predare: hanno evoluto cheliceri e collo allungati per afferrare velocemente le prede, di solito altri ragni.

Sono una famiglia molto antica di ragni, i cui fossili risalgono a quando il continente Gondwana era ancora unito; il genere fossile Jurarchaea ne è la testimonianza.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Di questa famiglia ben 21 specie su 70 sono state rinvenute nel Madagascar, anche se non descritte ancora approfonditamente. Sono diffusi in Africa meridionale, soprattutto in Madagascar e in Australia[1].

Archaeidae, distribuzione

Etologia[modifica | modifica sorgente]

Il loro cibo preferito è costituito da altri aracnidi, che catturano in modo veramente insolito: avendo il collo molto lungo, la testa è situata a notevole distanza dall'opistosoma e può colpire la preda quasi aggirandola con i cheliceri, anch'essi notevolmente lunghi in relazione al corpo. Questi ragni assassini divennero noti nel 1840 per alcuni ritrovamenti fossili all'interno di ambra in Europa e non si ebbero notizie di esemplari viventi fino al 1881. la grandezza di norma non supera i 6 millimetri.

esemplari di Zephyrarachnea:
A (Zephyrarchaea vichickmani, femmina);
B (Zephyrarchaea barrettae, maschio);
C (Zephyrarchaea janineae, femmina);
D (Zephyrarchaea marki, maschio);
E (Zephyrarchaea mainae, femmina);
F (Zephyrarchaea mainae, femmina)

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, a giugno 2014, si compone di quattro generi e 70 specie viventi, e 10 generi fossili[1]:

Generi fossili[modifica | modifica sorgente]

Sono attribuiti a questa famiglia un congruo numero di generi fossili[2]:

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle specie di Archaeidae e Famiglie di Araneae.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b The world spider catalog, version 15, Archaeidae URL consultato il 28 giugno 2014
  2. ^ A summary list of fossil spiders and their relatives by Jason A. Dunlop (Berlin), David Penney (Manchester) & Denise Jekel (Berlin)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi