Liphistiidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Liphistiidae
Ryuthela nishihirai - female - Tanikawa.jpg
Ryuthela nishihirai, femmina
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Mesothelae
Famiglia Liphistiidae
Thorell, 1869
Generi

Liphistiidae Thorell, 1869 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae della classe Arachnida.

Questi ragni sono Orthognatha in quanto hanno i cheliceri dalla punta rivolta verso il basso, come gli altri ragni appartenenti al sottordine Mygalomorphae; non vi è comunque relazione diretta dal punto di vista sistematico. Si pensa che l'antenato comune di tutti i ragni era un Orthognatha, e che, di tutti i sottordini susseguitisi, solamente gli Araneomorphae cambiarono il loro allineamento dei cheliceri, mentre i migalomorfi trattennero come caratteristica i cheliceri simplesiomorfi.

Heptathela kimurai, porta-trappola

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Gli appartenenti a questa famiglia di ragni hanno il carapace di grandezza normale che copre il prosoma, ma in cui l'addome si distingue chiaramente per essere segmentato. Questi ragni sono lunghi da 1 a 3,5 centimetri, e hanno due paia di polmoni in forma di fogli sottilissimi ripiegati come un libro indice di una certa primitività e di un basso livello di attività. Il loro opistosoma ha una caratteristica punteggiatura e non posseggono ghiandole velenifere.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Hanno la tana in tubi nel terreno profondi fino a 60 centimetri e con i loro cheliceri tengono chiuso l'ingresso del cunicolo con una porta-trappola alquanto rudimentale. Tutt'intorno all'apertura tessono fili molto sottili in modo da accorgersi se qualche preda si sta avvicinando e, nel breve tempo che vi rimane attorcigliata, balzano fuori e la catturano. Sono attivi anche di notte e vivono per molti anni anche in cattività. Le femmine fanno la muta dopo la maturità. Mentre le femmine sono stanziali nei pressi del nido, i maschi vagano intorno alla ricerca di prede.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Liphistiidae, distribuzione

Sono ragni rinvenuti nell'Asia sud-orientale, nella Cina meridionale e nel Giappone meridionale. Tre specie del genere Liphistius della Malaysia sono endemiche di grotte e caverne e in genere prediligono luoghi molto umidi.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a giugno 2014, si compone di tre generi e 87 specie:[1]

Generi trasferiti, accorpati[modifica | modifica wikitesto]

  • Abcathela Ono, 2000; a seguito di un lavoro dell'aracnologo Haupt del 2003, è da considerarsi un sinonimo del genere Heptathela Kishida, 1923
  • Nanthela Haupt, 2003; a seguito di un lavoro degli aracnologi Schwendinger e Ono del 2011, è stato accorpato al genere Heptathela Kishida, 1923[2]
  • Sinothela Haupt, 2003; a seguito di un lavoro degli aracnologi Schwendinger e Ono del 2011, è stato accorpato al genere Heptathela Kishida, 1923
  • Songthela Ono, 2000; a seguito di un lavoro degli aracnologi Schwendinger e Ono del 2011, è stato accorpato al genere Heptathela Kishida, 1923
  • Vinathela Ono, 2000; a seguito di un lavoro dell'aracnologo Haupt del 2003, è da considerarsi un sinonimo del genere Heptathela Kishida, 1923
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle specie di Liphistiidae e Famiglie di Araneae.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The world spider catalog, Version 15, Liphistiidae
  2. ^ Schwendinger, P. J. & H. Ono, 2011 - On two Heptathela species from southern Vietnam, with a discussion of copulatory organs and systematics of the Liphistiidae (Araneae: Mesothelae)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Schwendinger, P. J. & H. Ono, 2011 - On two Heptathela species from southern Vietnam, with a discussion of copulatory organs and systematics of the Liphistiidae (Araneae: Mesothelae). Revue suisse Zool. vol.118, p. 599-637.Abstract

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi