Borneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Borneo
indonesiano: "Kalimantan"
Borneo sat.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Mar Cinese Meridionale (a nord)
Mar di Sulu (a nord-est)
- Mar di Celebes (a nordest)
Stretto di Makassar (a est)
Mar di Giava (a sud)
Coordinate 1°21′59.66″N 115°33′54.34″E / 1.366572°N 115.565094°E1.366572; 115.565094Coordinate: 1°21′59.66″N 115°33′54.34″E / 1.366572°N 115.565094°E1.366572; 115.565094
Superficie 743.107 km²
Altitudine massima 4.095 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Brunei Brunei
Indonesia Indonesia
Malesia Malesia
Centro principale Kuching (765.430)
Demografia
Abitanti 15.000.000 (2005)
Densità 22 ab./km²
Cartografia
Borneo Topography.png
Mappa di localizzazione: Asia
Borneo

[senza fonte]

voci di isole presenti su Wikipedia

Il Borneo è un'isola di 743.107 km², divisa tra la Malesia (a sua volta spartita tra le regioni del Sabah e Sarawak) e il Brunei nella parte settentrionale, l'Indonesia nella parte meridionale (regione del Kalimantàn). È la terza isola del mondo per superficie. Il Borneo è bagnato a nord ed a ovest dal Mar Cinese meridionale, a nord-est dal Mare di Sulu, ad est dal Mar di Celebes e dallo stretto di Makasar, a sud dal mar di Giava e dallo stretto di Karimata. L'isola del Borneo è circondata, da ovest a est, da Sumatra, Giava, Sulawesi e le Filippine. Il punto più alto dell'isola è il Monte Kinabalu nel Sabah, in Malesia, con un'altezza di 4095 m sul livello del mare. Il maggior sistema fluviale è il fiume Kapuas, che con i suoi 1143 km è il più lungo fiume dell'Indonesia.

Popolazione, clima, orografia[modifica | modifica sorgente]

Monte Kinabalu (Borneo).

È abitata da daiachi, malesi, cinesi; montuosa (M. Kinabalu, 4094 m a NE; catena dei M. Kapuas a NO), traversata da molti corsi d'acqua (Rajang, Kapuas, Barito, Mahakam, Kayan), ha clima caldo-umido e la vegetazione è costituita da lussureggianti foreste (teak, sandalo, ebano, bambù); è ricca di minerali (carbone, petrolio, oro, diamanti, manganese) e altri prodotti (caucciù, caffè, riso, tabacco, ecc.). La sua posizione geografica a cavallo dell'equatore (quasi equamente tra Nord e Sud) fa in modo che l'isola del Borneo abbia un clima caldo-umido tutto l'anno (24-25 gradi di temp. minima 31-32 di massima; umidità media giornaliera su scala annuale tendenzialmente più dell'80%): di conseguenza tutti i giorni ci sono dei temporali tra il tardo pomeriggio e la sera che nei mesi estivi (giugno, luglio, agosto e settembre nella parte a Nord dell'equatore, dicembre, gennaio, febbraio e marzo nella parte a sud della linea equatoriale) sono spesso accompagnati dalla grandine; tuttavia la quasi totalità del ghiaccio atmosferico si scioglie durante la precipitazione anche con i temporali più violenti, a causa del fatto che i cumulonembi sono quasi sempre a bassa quota (anche meno di 2000 metri di altitudine) ed a quelle latitudini lo zero termico è sempre a quota molto elevata (almeno 4800–5000 m).

Ecologia[modifica | modifica sorgente]

Il Borneo presenta una grande biodiversità se paragonato a molte altre aree. Si trovano circa 15000 specie di piante da fiore, con 3000 specie di alberi (di cui 267 sono Dipterocarpaceae), oltre a 221 specie di mammiferi terrestri e 420 di uccelli (MacKinnon et al. 1998). La foresta pluviale del Borneo è l'unico habitat esistente per l'orangutan, oltre ad essere un importante rifugio per molte specie endemiche, come l'elefante del Borneo, il rinoceronte di Sumatra, l'orso malese, il babirussa, e il leopardo nebuloso del Borneo. Il WWF ha affermato che 361 specie di animali e piante sono state scoperte dal 1996, mentre fra il mese di luglio 2005 e dicembre 2006 ne sono state rilevate altre 52.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ WWF: BORNEO, 52 NUOVE SPECIE SCOPERTE NEL 2006

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

J. E. Palkiewicz Il mio Borneo Mursia, Milano. ISBN 9788842594123

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]