Palpimanidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Palpimanidae
Anisaedus.levii.cymbium.jpg
Anisaedus levii, particolare del pedipalpo maschile:
1 - cymbium; 2 - embolo; 3 - bulbo;
4 - tibia; 5 - patella; 6 - femore
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Palpimanoidea
Famiglia Palpimanidae
Thorell, 1870
Generi
vedi testo

Palpimanidae Thorell, 1870 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal latino palpus, termina che indica il pedipalpo, organo sensoriale dei ragni e dal latino manus, cioè mano, in quanto in questa famiglia è particolarmente articolato, ed il suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono caratterizzati dall'avere solo due filiere al posto delle sei che è la norma. Il primo paio di zampe è molto allargato. Hanno il cefalotorace di un colore rosso intenso e posseggono sei occhi disposti in due linee sul margine anteriore; la prima linea è abbastanza dritta, la seconda è ricurva. La pars cephalica, abbastanza cospicua, li avvicina agli Eresidae.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si muovono lentamente e mantengono alzato il primo paio di zampe più robusto muovendosi in direzione della preda o della minaccia.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Palpimanidae, distribuzione

Sono diffusi principalmente in America Meridionale, Africa, Asia sudorientale, Cina, con alcune specie presenti nel Mediterraneo ed una in Uzbekistan[1].

Anisaedus levii, 1.pattern oculare; 2. prima zampa destra; 3. tarso e metatarso; 4. pedipalpo sinistro; 5. tibia e tarso; 6. epigino

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a giugno 2014, si compone di 16 generi e 134 specie[1];

La suddivisione in sottofamiglie segue quella dell'entomologo Joel Hallan:[2]


Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle specie di Palpimanidae e Famiglie di Araneae.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b The world spider catalog, version 15, Palpimanidae URL consultato il 28 giugno 2014
  2. ^ Biology Catalog

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi