Walter Payton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walter Payton
1986 Jeno's Pizza - 12 - Walter Payton (Walter Payton crop).jpg
Payton nel 1984
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 91 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Running back
Ritirato 1987
Hall of fame Pro Football Hall of Fame (1993)
Carriera
Giovanili
1971-1974 Jackson State Tigers
Squadre di club
1975-1987 Chicago Bears
Palmarès
Super Bowl 1
MVP della NFL 1
Selezioni al Pro Bowl 9
All-Pro 9
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 23 febbraio 2012

Walter Jerry Payton (Columbia, 25 luglio 1954South Barrington, 1º novembre 1999) è stato un giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di running back per i Chicago Bears della National Football League (NFL) per 13 stagioni.

Walter Payton era conosciuto nella NFL come "Sweetness" (traduzione: dolcezza). È ricordato come uno dei più prolifici running back nella storia del football americano. Payton è stato nove volte selezionato per il Pro Bowl ed ha detenuto i record assoluti della NFL per maggior numero di yard corse, touchdown, portate, yard dalla linea di scrimmage, yard totali ed in molte altre categorie. È stato indotto nella Pro Football Hall of Fame nel 1993. Il giocatore ed allenatore della NFL Mike Ditka ha descritto Payton come il miglior giocatore di football che abbia mai visto ma che era ancora migliore come persona[1].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

1975–1982[modifica | modifica wikitesto]

I Chicago Bears scelsero Payton nel corso del primo giro del Draft NFL 1975, come quarto assoluto[2]. I Bears venivano da diverse stagioni perdenti dopo il ritiro dell'icona della squadra Gale Sayers nel 1972. La prima gara di Payton non fu un grande successo: egli fu tenuto a zero yard corse su 8 tentativi. La sua migliore prestazione della sua annata da rookie giunse nell'ultima gara della stagione contro i New Orleans Saints, quando corse 134 yard su 20 possessi. Payton terminò la stagione con 679 yard guadagnate su corsa e 7 touchdown[3][4][5].

1983–1986[modifica | modifica wikitesto]

I Bears faticarono a mettere insieme una squadra competitiva per più anni consecutivi, arrivando ai playoff solamente due volte dal suo arrivo. La mancanza di successi spinse i Bears a sostituire l'allenatore Neill Armstrong con Mike Ditka all'inizio della stagione 1982. Ditka, un tight end durante gli anni sessanta e settanta, già membro della Pro Football Hall of Fame, guidò i Bears a un record di 3–6 nella stagione 1982 accorciata dalla sciopero. L'anno successivo i Bears salirono a 8-8 e a 10–6 nel 1984. Payton corse più di 1.400 yard in entrambe le stagioni. Il 7 ottobre 1984, Payton superò lo storico record di Jim Brown di 12.312 yard corse in carriera. Nel 1985, Payton corse oltre 1.500 yard, contribuendo a rendere l'attacco dei Bears il secondo della lega. La difesa dei Bears di quella stagione si impose come una delle migliori della storia, stabilendo il primato per il minor numero di punti concessi[6].

I Bears conclusero la stagione regolare 1985 con un record di 15–1 che culminò con la vittoria 46-10 sui New England Patriots nel Super Bowl XX[7]. Anche se Payton era stato fondamentale per l'attacco dei Bears durante quell'annata, i New England Patriots gli impedirono di raggiungere la end zone. Secondo il quarterback Jim McMahon, egli fu raddoppiato o triplicato dai difensori ad ogni giocata. In un'intervista successiva, Ditka affermò che la mancanza di un touchdown di Payton in quella gara fu uno dei suoi maggiori rimpianti[8].

1986−1987[modifica | modifica wikitesto]

Payton, nella lega ormai da 12 stagioni, corse 1.333 yard nella stagione 1986. I Bears vinsero la NFC Central ma persero contro i Washington Redskins 27–13 nel divisional round dei playoff. Alla fine della stagione 1986,Walter annunciò che la stagione 1987 sarebbe stata la sua ultima in carriera. Durante quell'annata coi Bears, Payton divise i possessi col suo successore, Neal Anderson, e corse solo per 533 yard. La carriera di Payton terminò con un'altra sconfitta coi Washington Redskins nel divisional round per 21–17 il 10 gennaio 1988. Nel corso della sua intera carriera, Payton corse 16.726 yard, un record NFL superato diversi anni dopo da Emmitt Smith, e segnò 110 touchdown. Ricevette inoltre 492 passaggi per 4.538 yard e altri 15 touchdown su ricezione. Payton stabilì diversi primati di franchigia, compresi maggior numero di yard corse in carriera, ricezioni e touchdown. Il suo numero di maglia fu ritirato dai Bears e fu indotto nella Pro Football Hall of Fame nel 1993. Nella sua carriera saltò una sola gara, nella sua stagione da rookie nel 1975.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bears: Super Bowl XX
Chicago Bears: 1985

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1977
1976, 1977, 1978, 1979, 1980, 1983, 1984, 1985, 1986
1977, 1978, 1979, 1980, 1984, 1985
1976, 1983, 1986
1978

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

     ex record NFL

Stat Stagione reg. Playoff
Yard corse 16.726 632
Touchdown su corsa 110 2
Corse tentate 3.838 180
Yard su ricezione 4.538 178
Touchdown su ricezione 15 0
Ricezioni 492 22
Yard dalla linea di scrimmage 21.264 810
Yard totali
escluse le yard su passaggio
21.803 867
Yard ricevute 331 19
Touchdown ricevuti 8 1
Gare giocate 190 9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Never Die Easy: The Autobiography of Walter Payton., nytimes.com.
  2. ^ (EN) Pro Football Draft History: 1975, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 26 maggio 2013.
  3. ^ (EN) Walter Payton Biography, Payton34.com. URL consultato il 31 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2008).
  4. ^ (EN) Walter Payton, Bears RB, 1975–1987, BearsHistory.com. URL consultato il 31 agosto 2012.
  5. ^ (EN) "1970's Chicago Bears: Peaks & Valleys", BearsHistory.com. URL consultato il 31 agosto 2012.
  6. ^ (EN) R. Ryan Takes Baltimore Defense Back to '86 With the 46, Washington Post, 14 giugno 2005. URL consultato il 3 settembre 2012.
  7. ^ (EN) Super Bowl XX Game Recap, NFL.com. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  8. ^ (EN) "1985 Chicago Bears–World Champions Again", Bearshistory.com. URL consultato il 3 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Record NFL: yard corse in carriera Successore
Jim Brown 1984 - 2002 Emmitt Smith
Predecessore Record NFL: yard corse in una partita Successore
O.J. Simpson 20 settembre 1977 - 22 - ottobre 2000 Corey Dillon
Controllo di autorità VIAF: (EN28327604 · LCCN: (ENn78018923