Dante Lavelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dante Lavelli
Dante Lavelli, American football end, on a 1950 football card.jpg
Lavelli in una card del 1950.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 90 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo End
Ritirato 1956
Hall of fame Pro Football Hall of Fame (1975)
Carriera
Giovanili
1941-1945 Ohio State Buckeyes
Squadre di club
1946-1956 Cleveland Browns
 

Dante Bert Joseph "Gluefingers" Lavelli (Hudson, 23 febbraio 1923Cleveland, 20 gennaio 2009) è stato un giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di end per tutta la carriera con i Cleveland Browns nella All-America Football Conference (AAFC) e nella National Football League (NFL). Al college ha giocato a football all’Università statale dell'Ohio. È stato indotto nella Pro Football Hall of Fame nel 1975[1].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Cleveland Browns[modifica | modifica wikitesto]

Lavelli iniziò la propria carriera professionistica nel 1946 nella appena formata AAFC. A fianco del quarterback Otto Graham, al fullback Marion Motley, al placekicker Lou Groza e al compagno ricevitore Mac Speedie, Lavelli fu una delle stelle della squadra che vinse sette campionati nello spazio di undici anni, i primi 4 nella AAFC e altri 3 quando i Browns confluirono nella più stabile NFL. Lavelli era noto per le sue mani affidabili e per le sue improvvisazioni sul campo di gioco. Inoltre era famoso per la sua abilità di compiere le giocate decisive nei momenti critici, guadagnandosi il soprannome di "Mr. Clutch". "Lavelli aveva una delle paia di mani più forti che abbia mai visto" disse il leggendario allenatore dei Browns Paul Brown una volta di lui[2]. Lavelli, che contribuì alla formazione della Associazione dei Giocatori della NFL, si ritirò dopo la stagione 1956.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Ricezioni 386
Yard su ricezione 6.488
Touchdown su ricezione 62

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Member Profile, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 22 aprile 2013.
  2. ^ Keim 1999, p. 54.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Keim, John (1999). Legends by the Lake: The Cleveland Browns at Municipal Stadium. Akron, OH: University of Akron Press. ISBN 978-1-884836-47-3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]