Pat Bowlen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Patrick Dennis Bowlen

Patrick Dennis Bowlen (Prairie du Chien, 18 febbraio 1944Denver, 13 giugno 2019) è stato un dirigente sportivo statunitense, proprietario dei Denver Broncos della National Football League (NFL) dal 1984. Nel 2019 è stato introdotto nella Pro Football Hall of Fame[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bowlen nacque a Prairie du Chien, Wisconsin, figlio di Arvella (nata Woods) e Paul Dennis Bowlen, divenuto milionario grazie all'industria petrolifera canadese dopo avere fondato la Regent Drilling. La compagnia è ora posseduta dal fratello John.[2] Bowlen frequentò la Campion Jesuit Catholic High School[3] e in seguito si laureo in economia (1965) e legge (1968) alla University of Oklahoma. Il più giovane dei Bowlen si arricchì da sé diventando un avvocato di successo a a Edmonton, Alberta. Lavorò anche come dirigente per la compagnia del padre e come immobiliarista, facendo i migliori affari nel campo dell'industria estrattiva.

Nel 1984 Bowlen acquistò i Denver Broncos che sotto la sua direzione divennero una delle franchigie di maggior successo della NFL. Guidata dal quarterback John Elway la squadra raggiunse cinque Super Bowl, vincendone due nel 1997 e 1998. In seguito, con Elway come vice-presidente e l'acquisizione del quarterback Peyton Manning, la squadra raggiunse altri due Super Bowl, vincendo il terzo titolo nel 2015.

Dall'acquisizione di Bowlen, hanno avuto la miglior percentuale di vittorie di qualsiasi altra squadra della NFL, superando i San Francisco 49ers nel 2015.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]