George Allen (allenatore di football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
George Allen
PCPFSChairmanGeorgeAllen-81-87.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Ritirato 1990
Hall of fame Pro Football Hall of Fame (2002)
Carriera
Carriera da allenatore
1948-1950 600px Granata e Bianco.png Morning. Mustangs
1951-1956 600px vertical bisection HEX-6229A3 HEX-D4AF37.svg Whittier Poets
1957 Los Angeles Rams
1958-1965 Chicago Bears
1966-1970 Los Angeles Rams
1971-1977 Washington Redskins
1983 Dark blue Red Gray White.svg Chicago Blitz
1984 600px Blu Rosso Giallo Bianco.png Arizona Wranglers
1990 Giallo e Nero.png Long B. State 49ers
 

George Herbert Allen (Contea di Nelson, 29 aprile 1918Palos Verdes Estates, 31 dicembre 1990) è stato un allenatore di football americano statunitense. Dal 2002 figura nella Pro Football Hall of Fame[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere allenato a livello di college football ed avere svolto il ruolo di assistente allenatore nella National Football League con i Los Angeles Rams (1957) e i Chicago Bears (1958-1965), Allen svolse il primo ruolo di capo-allenatore tra i professionisti quando tornò ai Rams nel 1966. Con la celebre linea difensiva nota come "Fearsome Foursome" (Deacon Jones, Merlin Olsen, Rosey Grier e Lamar Lundy) e il quarterback Roman Gabriel, risollevò la franchigia da delle annate negative che duravano dal 1958. Nella sua seconda stagione fu premiato come allenatore dell'anno dopo avere vinto la division con un record di 11-1-2, centrando i playoff con il club per la prima volta dal 1955. Il secondo titolo di division lo vinse due anni dopo. Fu licenziato dopo la stagione 1970 a causa dei persistenti dissapori col proprietario Dan Reeves, lasciando come l'allenatore più vincente della storia dei Rams.

Allen nel 1971 firmò coi Washington Redskins sostituendo l'allenatore ad Bill Austin, che era succeduto a Vince Lombardi dopo la sua morte nel 1970. Dopo avere radicalmente cambiato volto al roster, già nella sua prima stagione guidò la squadra a un sorprendente record di 9-4-1 e alla sua prima qualificazione ai playoff dal 1945, ricevendo per la seconda volta il premio di allenatore dell'anno. L'anno successivo vinse la division con un record di 11-3, qualificandosi per il Super Bowl VII contro gli imbattuti Miami Dolphins, perdendo per 14-7. Allen rimase ai Redskins per altre cinque stagioni, fino al 1977, raggiungendo i playoff per altre tre volte. In seguito allenò nella neonata United States Football League i Chicago Blitz (1983) e gli Arizona Wranglers (1984), conducendo questi ultimi alla finale di campionato, persa con i Philadelphia Stars. La sua ultima esperienza come allenatore fu alla Long Beach State University nel 1990: l'ultimo giorno dell'anno morì di polmonite[2] a 72 anni[3].

Suo figlio George jr fu il 67º governatore della Virginia dal 2001 al 2007 per il partito Repubblicano.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Washington Redskins: 1972

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kelly fans aplenty at Hall of Fame induction, in ESPN Classic, 3 agosto 2002. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Brandon M. Bickerstaff, Allen a teacher, a winner, in ESPN Classic, 2 agosto 2002. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  3. ^ (EN) George Allen, Coach, Dead at 72; Led Redskins to Super Bowl VII, in The New York Times, 1º gennaio 1991. URL consultato il 6 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]