Matt Ryan (giocatore di football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matt Ryan
Matt Ryan 2015.jpg
Ryan nel 2015.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 102 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Quarterback
Squadra Atlanta Falcons
Carriera
Giovanili
2005-2007 Boston College Eagles
Squadre di club
2008- Atlanta Falcons
Statistiche
Partite 142
Partite da titolare 142
Yard passate 37.701
Touchdown passati 240
Intercetti subiti 114
Passer rating 93,6
Palmarès
MVP della NFL 1
Selezioni al Pro Bowl 4
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 3 gennaio 2017

Matt Ryan (Exton, 15 maggio 1985) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di quarterback per gli Atlanta Falcons della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del primo giro (3º assoluto) del Draft NFL 2008 dai Falcons. All'università ha giocato a football al Boston College.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Atlanta Falcons[modifica | modifica wikitesto]

Al draft NFL 2008, Ryan fu selezionato come terza scelta assoluta dagli Atlanta Falcons[1]. Il 20 maggio firmò un contratto di 6 anni per un totale di 72 milioni di dollari di cui 34,75 milioni garantiti.

Stagione 2008[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 agosto, Ryan fu nominato titolare per la prima gara della stagione regolare del 7 settembre contro i Detroit Lions, diventando il primo quarterback rookie dei Falcons a partire subito titolare da Michael Vick nel 2001. Il primo passaggio della carriera fu un touchdown da 62 yard per Michael Jenkins, diventando il primo debuttante a lanciare un touchdown al suo primo passaggio da Michael Bishop dei New England Patriots nel 2000. Nella seconda gara della stagione contro i Tampa Bay Buccaneers subì il primo intercetto per mano di Aqib Talib e in seguito di Sabby Piscitelli. Nella settimana 3 contro i Kansas City Chiefs, Ryan completò l'allora passaggio più lungo della carriera, di 70 yard in touchdown per Roddy White. La settimana successiva lanciò 194 e due touchdown contro i Green Bay Packers. Nel turno seguente, Ryan orchestrò una vittoria in rimonta contro i Chicago Bears quando, con 6 secondi al termine, completò un passaggio da 26 yard per Michael Jenkins che consentì a Jason Elam di trovarsi in posizione utile per segnare il field goal della vittoria. Grazie anche alle 301 yard passate, Ryan fu premiato come rookie della settimana. Il 30 ottobre, fu premiato come rookie del mese, il primo giocatore della storia di Atlanta ad aggiudicarsi questo premio.

Ryan mentre riceve lo snap contro i Raiders il 2 novembre 2008.

Nella settimana 8 contro gli Oakland Raiders, Ryan passò 220 yard con un passer rating di 138,4, venendo premiato come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana. Segnò il suo primo touchdown su corsa contro i New Orleans Saints dopo una corsa di 12 yard, divenendo nella stessa gara il primo rookie dopo Peyton Manning a superare le 3.000 yard passate in una stagione e il primo nella storia dei Falcons. Ryan terminò secondo tra tutti i rookie nelle votazioni dei tifosi per il Pro Bowl (416.468 voti), dietro solo al running back dei Tennessee Titans Chris Johnson. Nella settimana 16 contro i Minnesota Vikings, Matt passò un minimo stagionale di 134 yard ma guidò comunque la squadra alla vittoria e al raggiungimento dei suoi primi playoff dalla stagione 2004.

Ryan terminò la stagione con 3.440 yard passate e 17 touchdown (uno su corsa). Assieme all'altro rookie Joe Flacco furono gli unici quarterback debuttanti della storia a guidare le rispettive squadre ai playoff dopo essere partiti come titolari in tutte le loro 16 partite. Il 31 dicembre fu premiato come rookie offensivo dell'anno.

Ryan disputò la sua prima gara di playoff contro gli Arizona Cardinals il 3 gennaio 2009. Il quarterback di Atlanta era 15 anni più giovane del pari ruolo avversario Kurt Warner. Nel suo primo passaggio subì un intercetto e terminò la gara completando 26 passaggi su 40 per 199 yard, 2 touchdown e due intercetti subiti. Atlanta fu sconfitta 30-24. I suoi 26 passaggi passaggi completati furono un record NFL nei playoff per un rookie.

Stagione 2009[modifica | modifica wikitesto]

Ryan mentre viene presentato nella gara di debutto della stagione 2009.

Ryan fu votato dai propri compagni di squadra capitano dell'attacco dei Falcons assieme a Todd McClure prima dell'inizio della stagione 2009. L'annata iniziò bene, con Matt che lanciò 229 yard e 2 touchdown senza intercetti nella vittoria 19-7 sui Miami Dolphins. Atlanta vinse anche la settimana successiva contro i Carolina Panthers contro cui stabilì i propri nuovi primati in carriera per passaggi da touchdown (3), percentuale di passaggi completati (78%) e passaggi da touchdown in un tempo (3). Nella settimana 5 contro i San Francisco 49ers, Ryan completò 15 passaggi su 21 tentativi per 258 yard nel primo tempo e terminò con 329 yard 2 touchdown per un 110,0 di passer rating, incluso un passaggio da 90 da yard in touchdown per Roddy White che fu il terzo più lungo della storia della franchigia.

Dalla settimana 6 alla 9, Ryan faticò lanciando più intercetti (8) che touchdown (6), subì 10 sack ed ebbe un passing rating medio di 65,5. I Falcons tuttavia riuscirono a vincere due delle quattro gare, in parte grazie a Michael Turner che sembrò tornato alla forma dell'anno precedente.

Nella settimana 12, Matt Ryan soffrì un infortunio al piede nella gara contro Tampa Bay. Chris Redman entrò al suo posto e guidò la squadra alla vittoria. Assieme a Ryan si infortunò anche Turner e i Falcons persero contro Philadelphia e New Orleans nei due turni successivi. Nella settimana 15, il quarterback fece ritorno malgrado non si fosse ancora completamente ristabilito e guidò Atlanta alla vittoria a sorpresa per 10-7 sui New York Jets.

Nella settimana 16, i Falcons sconfissero i Buffalo Bills con Matt che passò 250 yard e 3 touchdown. Nell'ultima gara della stagione vi fu la vittoria contro i Buccaneers. Con un record di 9-7, la franchigia dei Falcons terminò per la prima volta nella sua storia per due stagioni consecutive con un bilancio di vittorie positivo. Ryan concluse la sua seconda annata 2.916 yard, 22 touchdown e 14 intercetti, con un passer rating di 80,9.

Stagione 2010[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2010, Ryan guidò gli Atlanta Falcons al miglior record della NFC con 13 vittorie e 3 sconfitte, secondo nella NFL dietro solo al 14-2 dei New England Patriots. Matt stabilì gli allora primati in carriera in touchdown (28), percentuale di completamento di passaggi (62,5) e yard passate (3.705), subendo solo 9 intercetti. Stabilì inoltre i record stagionali di franchigia in passaggi tentati (571), completati (357) e vittorie in una stagione (13).

Ryan nel 2010 guidò la NFL in rimonte nel quarto periodo per un quarterback con sei: tra esse la vittoria ai supplementari in casa dei New Orleans Saints per 27-24, quella sui San Francisco 49ers nella settimana 4 al Georgia Dome 16-14, sui Cincinnati Bengals nella settimana sempre in casa 39-32, sui Baltimore Ravens nella 10 sempre in casa 26-21. Nel divisional round dei playoff 2010-11, i Falcons furono sconfitti dai futuri vincitori del Super Bowl, i Green Bay Packers con un punteggio di 48-21.

A fine anno, Ryan fu classificato al 52º posto nella NFL Top 100 dei migliori cento giocatori della stagione e convocato per il suo primo Pro Bowl in carriera. Nel corso della manifestazione lanciò due passaggi da touchdown, uno per Tony Gonzalez e l'altro per Larry Fitzgerald.

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

L'annata 2011 di Ryan fu statisticamente una delle sue migliori fino a quel momento, passando 4.177 yard, con 29 touchdown e 12 intercetti. I Falcons chiusero con un record di 10-6, ottenendo una wild card per la partecipazione ai playoff. Ancora una volta però, i Falcons uscirono prematuramente, venendo sconfitti per 2-24 contro i futuri vincitori del Super Bowl, i New York Giants, con gli unici punti della franchigia della Georgia segnati grazie ad una safety.

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Nel debutto della stagione 2012, Ryan partì bene nella netta vittoria per 40-24 sui Kansas City Chiefs, passando 299 yard e tre touchdown, oltre a un altro segnato su corsa[2]. Nel terzo i Falcons superarono i San Diego Chargers: Ryan passò per 275 yard, tre touchdown e subì il primo intercetto in stagione[3].

Ryan nel 2008.

Nella settimana 4, Atlanta faticò per avere la meglio sui Carolina Panthers, vincendo grazie a un field goal nei secondi finali della partita: Matt, malgrado un record in carriera di 7 sack subiti, continuò il suo periodo positivo passando per 369 yard, tre touchdown e subendo un intercetto ma soprattutto guidando l'ultimo drive che portò al field goal della vittoria di Matt Bryant[4][5][6]. Dopo questa vittoria, Ryan vinse per la seconda volta in carriera il premio di miglior giocatore offensivo del mese della NFC[7].

Con la vittoria sui Washington Redskins i Falcons partirono per la prima volta con un record di 5-0 in 46 anni di storia. Ryan passò 345 yard con due touchdown e un intercetto[8]. Con un'altra vittoria all'ultimo secondo sugli Oakland Raiders, Atlanta si mantenne imbattuta nella settimana 6: Ryan faticò per tutta la gara lanciando un touchdown e tre intercetti ma riuscì a guidare un altro ultimo drive che portò al field goal vincente di Bryant[9][10].

Dopo vittorie anche su Eagles e Cowboys, nella settimana 10, 411 yard passate da Ryan con tre touchdown (un intercetto subito) non furono sufficienti ai Falcons per evitare la prima sconfitta stagionale in casa dei Saints[11][12][13]. Nel turno seguente Ryan lanciò un primato negativo in carriera di 5 intercetti, senza alcun touchdown, ma i Falcons conservarono il miglior record della lega battendo gli Arizona Cardinals[14][15].

Nella settimana 15 i Falcons batterono per 34-0 i Giants in una gara in cui Ryan passò 270 yard e 3 touchdown[16] venendo premiato come quarterback della settimana[17]. Il sabato successivo, battendo i Detroit Lions i Falcons si aggiudicarono il miglior record della NFC e la possibilità di avanzare direttamente al secondo turno dei playoff. "Matty Ice" passò 279 yard e con 4 touchdown pareggiò il record stagionale di franchigia, stabilito da Steve Bartkowski nel 1980[18]. A fine anno, Ryan fu convocato per il secondo Pro Bowl in carriera dopo avere terminato con 4.719 yard passate (quinto nella lega), 32 touchdown e 14 intercetti.[19].

Il 13 gennaio 2013, Ryan vinse la prima gara di playoff in carriera contro i Seattle Seahawks nel divisional round terminando la gara con 250 yard passate, 3 touchdown e 2 intercetti subiti[20]. La corsa dei Falcons si interruppe nella finale della NFC contro i San Francisco 49ers malgrado un vantaggio iniziale di 17-0. Ryan giocò alla bene il primo tempo passando tre touchdown mentre nel secondo un intercetto subito e un fumble contribuirono alla rimonta dei Niners[21]. Le sue 396 yard passate furono il record di franchigia in una gara di playoff. A fine anno, Ryan fu posizionato al numero 17 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[22].

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Ryan nel training camp 2013.

Il 25 luglio 2013, Ryan firmò con i Falcons un'estensione contrattuale quinquennale del valore di 103,75 milioni di dollari, 59 milioni dei quali garantiti e 63 milioni nei primi tre anni[23]. La stagione iniziò con una sconfitta contro i Saints in cui passò 304 yard, 2 touchdown e un intercetto[24]. Matt si rifece nella vittoria della settimana successiva sui Rams completando 33 passaggi su 43 per 374 yard e 2 touchdown[25]. Seguirono altre due sconfitte contro Dolphins e Patriots e i Falcons si trovarono per la prima volta con un record inferiore al 50% di vittorie per la prima volta dal 2007[26]. La settimana successiva la squadra precipitò a un record di 1-4 con la sconfitta coi Jets nel Monday Night malgrado 319 yard e 2 TD passati da Ryan[27][28].

La striscia negativa di tre gare dei Falcons si concluse nella settimana 7 contro i Buccaneers in cui il quarterback mise in mostra la forma dei giorni migliori, completando 20 passaggi su 26 per 273 yard e tre touchdown[29], terminando con un passer rating di 148,3, il migliore della carriera. Per questa prestazione venne premiato come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[30] e come quarterback della settimana[31]. La settimana successiva non ebbe altrettanta fortuna, passando un touchdown ma subendo ben quattro intercetti in una brutta sconfitta coi Cardinals[32].

Nella settimana 12 contro i Saints, la gara si mantenne in bilico fino ai minuti finali ma alla fine furono gli avversari a prevalere, infliggendo a Ryan e ai Falcons la quinta sconfitta consecutiva e la certezza della prima stagione con un record perdente dal 2008[33]. La striscia negativa si interruppe la domenica successiva battendo ai supplementari i Bills con il quarteback che passò 311 yard e un touchdown[34].

Nella settimana 15 contro un'altra squadra in difficoltà come i Redskins, i Falcons vinsero la quarta gara e ultima gara stagionale con Ryan che passò 210 yard, un touchdown e subì un intercetto[35]. Nell'ultimo turno della stagione superò Steve Bartkowski come leader di tutti i tempi di Atlanta per yard passate in carriera. La sua annata si concluse al quarto posto nella lega con 4.515 yard passate, con 26 touchdown e 17 intercetti, per un passer rating di 89,6.

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

Ryan contro i Ravens nel 2014.

Tornato ad avere a disposizione Julio Jones, Roddie White in salute e il nuovo acquisto Devin Hester, Ryan aprì la stagione 2014 battendo in casa i Saints ai tempi supplementari stabilendo un nuovo record di franchigia con 448 yard passate con 3 touchdown[36][37][38]. Per questa prova fu premiato come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[39] e come quarterback della settimana[40]. Di segno opposto fu la gara successiva, in cui subì tre intercetti nella netta sconfitta contro i Cincinnati Bengals[41]. Nel Thursday Night della settimana 3, i Falcons inflissero ai Buccaneers una delle peggiori sconfitte della storia della franchigia, vincendo per 56-14 in una gara quasi perfetta di Ryan che completò 21 passaggi su 24 per 286 yard e tre passaggi da touchdown[42], venendo premiato per la seconda volta in stagione come giocatore offensivo della NFC della settimana[43]. Dopo quella partita però, Atlanta rimase a secco di vittorie per cinque settimane, finché non ritrovò nuovamente i Buccaneers nel decimo turno, vincendo 27-17. Ryan concluse la gara con 219 yard e un passaggio da touchdown. La seconda consecutiva giunse sette giorni dopo sui Panthers, portando la squadra in testa alla division malgrado un record di 4-6, in una debole NFC South. Dopo una sconfitta coi Browns, la vittoria tornò contro i Cardinals, che in quel momento erano in possesso del miglior record della NFC, in cui Ryan completò 30 passaggi su 41 per 361 yard e 2 touchdown.

Nel penultimo turno, i Falcons ottennero una fondamentale vittoria coi Saints eliminandoli dalla corsa verso i playoff con Ryan che passò 322 yard e un touchdown[44]. Atlanta giunse così a giocarsi il tutto per tutto nell'ultima gara dell'anno contro i Panthers con in palio la vittoria per la division malgrado un record di 6-9 in una debole NFC South. Nell'ultima gara di Mike Smith sulla panchina della squadra, i Falcons subirono una netta sconfitta per 34-3, con Ryan che subì due intercetti, entrambi ritornati in touchdown dagli avversari[45]. La sua stagione si chiuse con 4.694 yard passate (quinto nella lega), 28 touchdown e 14 intercetti, venendo convocato per il suo terzo Pro Bowl al posto di Tom Brady, impegnato coi Patriots nel Super Bowl XLIX[46][47], e inserito al 77º posto nella NFL Top 100[48].

Stagione 2015[modifica | modifica wikitesto]

I Falcons, diretti dal nuovo allenatore Dan Quinn, aprirono la stagione 2015 con cinque vittorie consecutive, nella seconda delle quali, Ryan guidò il drive della vittoria a un minuto dal termine contro i Giants[49]. La prima sconfitta giunse nel sesto turno coi Saints. La vittoria tornò sette giorni dopo contro i Titans in cui Ryan passò 251 yard e un TD, nel giorno in cui superò le 30.000 yard passate in carriera[50].

La seconda parte della stagione dei Falcons fu di segno opposto rispetto alla prima, perdendo sei partite consecutive. Tale striscia negativa si interruppe nella settimana 15 in casa dei Jaguars in cui Ryan passò 246 yard e un touchdown. Sette giorni dopo la squadra si prese la soddisfazione di infliggere agli imbattuti Panthers (che li avevano battuti 38-0 due settimane prima) la prima sconfitta stagionale, rovinando la loro stagione perfetta. In quella partita il quarteback passò 306 yard, incluso il decisivo touchdown da 70 yard nel quarto periodo per Julio Jones[51]. La stagione di Ryan si chiuse al quinto posto nella lega in yard passate (4.591) con 21 touchdown e 16 intercetti, quest'ultimo il terzo peggior risultato della lega, mentre Atlanta ebbe un record di 8-8.

Stagione 2016: MVP della NFL e sconfitta nel Super Bowl[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2016 fu la migliore a livello statistico della carriera di Ryan. Nelle prime tre gare passò 7 touchdown e subì un solo intercetto, venendo premiato per la terza volta come giocatore offensivo della NFC del mese. Nella settimana 4, assieme a Julio Jones, divennero la prima coppia quarterback/wide receiver nella storia della NFL con 500 yard passate e 300 ricevute in una singola partita[52]. Per quella gara, terminata con 503 yard passate, 4 TD e un intercetto fu premiato come quarterback della settimana. Nel settimo turno stabilì un record NFL per il maggior numero di partite consecutive con almeno 200 yard passate, arrivando a quota 46.[53]

Nel nono turno, Ryan terminò col miglior passer rating stagionale (144,7), frutto di 344 yard passate e 4 touchdown nella vittoria sui Buccaneers. Nel quindicesimo fu premiato per la seconda volta in stagione come quarterback della settimana dopo 286 yard passate e 2 TD nella vittoria interna su Francisco. Nell'ultima gara della stagione regolare ricevette il premio di giocatore offensivo della NFC della settimana e per la terza volta nel 2016 come quarterback della settimana dopo avere passato 331 yard e 4 touchdown nella vittoria sui Saints[54]. A fine stagione fu convocato per il quarto Pro Bowl in carriera e inserito per la prima volta nel First-team All-Pro dopo avere guidato la NFL con un passer rating di 117,1 (quarto miglior risultato di tutti i tempi) essersi classificato secondo sia in yard passate (4.944, nuovo record di franchigia) e passaggi da touchdown (38), a fronte di soli 7 intercetti subiti[55][56]. Atlanta vinse la propria division con un record di 11 vittorie e 5 sconfitte, il secondo migliore della NFC dopo i Dallas Cowboys, tornando ai playoff per la prima volta dal 2012. Il 4 febbraio 2017, Ryan fu il primo giocatore della storia del club ad essere premiato come MVP della NFL e come giocatore offensivo dell'anno[57].

Qualificati direttamente al secondo turno di playoff, i Falcons superarono i Seattle Seahawks al Georgia Dome per 36-20, in una gara in cui Ryan passò 338 yard e 3 touchdown[58]. Nella finale della NFC passò altre 392 yard e 4 touchdown e segnò il primo TD su corsa dal 2012 nella vittoria sui Packers per 44-21 che riportò i Falcons al Super Bowl dopo la loro unica apparizione persa nel 1998[59]. Il 5 febbraio 2017, giorno del Super Bowl LI, Ryan passò 284 yard e 2 touchdown ma i Falcons sprecarono un vantaggio di 28-3 contro i New England Patriots, subendo 19 punti nel quarto periodo senza segnarne alcuno e venendo infine sconfitti per 34-28 ai tempi supplementari[60].

Stagione 2017[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 novembre, nella vittoria sui Dallas Cowboys, Ryan lanciò 215 yard diventando il giocatore più rapido della storia a giungere a quota 40.000 in carriera (151 gare, una in meno di Drew Brees).[61]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Atlanta Falcons: 2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

7ª del 2010, 14ª del 2011, 15ª del 2012, 7ª del 2013, 1ª del 2014, 4ª, 15ª e 17ª del 2016
  • Miglior giocatore offensivo della NFC del mese: 3
novembre 2010, settembre 2012, settembre 2016
  • Miglior giocatore offensivo della NFC della settimana: 3
1ª e 3ª del 2014, 17ª del 2016
6ª, 15ª, 16ª del 2008
2016

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Passaggi Corse
Anno Squadra P PT V–S Comp Ten % Yard Media Y/P TD Int Rtg Sack Ten Yard Media Y/P TD Fumb
2008 Atlanta 16 16 11–5 265 434 61.1% 3,440 7.9 215.0 16 11 87.7 17 55 104 1.9 6.5 1 6
2009 Atlanta 14 14 9–5 263 451 58.3% 2,916 6.5 208.3 22 14 80.9 19 30 49 1.6 3.5 1 5
2010 Atlanta 16 16 13–3 357 571 62.5% 3,705 6.5 231.6 28 9 91.0 23 46 122 2.7 7.6 0 4
2011 Atlanta 16 16 10–6 347 566 61.3% 4,177 7.4 261.1 29 12 92.2 26 37 84 2.3 5.3 2 5
2012 Atlanta 16 16 13–3 422 615 68.6% 4,719 7.7 294.9 32 14 99.1 28 34 141 4.1 8.8 1 3
2013 Atlanta 16 16 4–12 439 651 67.4% 4,515 6.9 282.2 26 17 89.6 44 17 55 3.2 3.4 0 5
2014 Atlanta 16 16 6–10 415 628 66.1% 4,694 7.5 293.4 28 14 93.9 31 29 145 5.0 9.1 0 5
2015 Atlanta 16 16 8–8 407 614 66.3% 4,591 7.5 286.9 21 16 89.0 30 36 63 1.8 3.9 0 12
2016 Atlanta 16 16 11–5 373 534 69.9% 4,944 9.3 309.0 38 7 117.1 37 35 117 3.3 7.3 0 4
Carriera 142 142 85–57 3,288 5,064 64.9% 37,701 7.4 265.5 240 114 93.6 255 319 880 2.8 6.2 5 49

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Passaggi Corse
Anno Squadra P PT V–S Comp Ten % Yard Media Y/P TD Int Rtg Sack Ten Yard Media Y/P TD Fumb
2008 Atlanta 1 1 0–1 26 40 65.0% 199 5.0 199.0 2 2 72.8 3 4 6 1.5 6.0 0 1
2010 Atlanta 1 1 0–1 20 29 69.0% 186 6.4 186.0 1 2 69.0 5 1 0 0.0 0.0 0 1
2011 Atlanta 1 1 0–1 24 41 58.9% 199 4.9 199.0 0 0 71.1 2 3 3 1.0 3.0 0 0
2012 Atlanta 2 2 1–1 54 77 70.1% 646 8.4 323.0 6 3 105.2 1 3 9 3.0 4.5 0 1
Carriera 5 5 1–4 124 187 66.3% 1,230 6.6 246.0 9 7 85.2 11 11 18 1.6 3.6 0 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2008 National Football League Draft, Pro Football Hall Hall of Fame. URL consultato il 30 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2013).
  2. ^ (EN) Game Center: Atlanta 40 Kansas City 24, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Game Center: Atlanta 27 San Diego 3, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Game Center: Carolina 28 Atlanta 30, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1º ottobre 2012.
  5. ^ NFL 2012 Week 4 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 4 ottobre 2012. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  6. ^ Nfl – Tempo di primi verdetti: Deludono i Patriots, sorpresa Vikings[collegamento interrotto], Eat Sport, 4 ottobre 2012. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) Falcons Ryan named NFC Offensive Player of the Month, 11alive.com, 4 ottobre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  8. ^ (EN) Game Center: Atlanta 24 Washington 17, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato l'8 ottobre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: Oakland 20 Atlanta 23, NFL.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012.
  10. ^ NFL: Rodgers costringe alla resa i Texans, Falcons ancora imbattuti, Eat Sport, 15 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2015).
  11. ^ (EN) Game Center: Atlanta 27 New Orleans 31, NFL.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 12 novembre 2012.
  12. ^ NFL – Brees ferma la marcia di Atlanta, la difesa dei Texans ha la meglio sui Bears[collegamento interrotto], Eat Sport, 12 novembre 2012. URL consultato il 12 novembre 2012.
  13. ^ NFL 2012 Week 10 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 14 novembre 2012. URL consultato il 14 novembre 2012.
  14. ^ (EN) Game Center: Arizona 19 Atlanta 23, NFL.com, 19 novembre 2012. URL consultato il 20 novembre 2012.
  15. ^ NFL 2012 Week 11 - Risultati e Commenti, NFL Italia Blog, 20 novembre 2012. URL consultato il 21 novembre 2012.
  16. ^ (EN) Game Center: New York 0 Atlanta 34, NFL.com, 17 dicembre 2012. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  17. ^ (EN) NFL.com Voters Select Matt Ryan And Knowshon Moreno As Week 15 FedEx Air & Ground® NFL Players of the Week, NFL.com, 21 novembre 2012. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  18. ^ (EN) Game Center: Atlanta 31 Detroit 18, NFL.com, 22 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  19. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters, NFL.com, 26 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  20. ^ (EN) Falcons avert collapse, edge Seahawks with late FG, NFL.com, 13 gennaio 2013. URL consultato il 14 gennaio 2013.
  21. ^ (EN) Gore rallies 49ers over Falcons, into Super Bowl, NFL.com, 20 gennaio 2013. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  22. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 20 giugno 2013. URL consultato il 21 giugno 2013.
  23. ^ (EN) Matt Ryan, Atlanta Falcons strike $103.75M extension, NFL.com, 25 luglio 2013. URL consultato il 25 luglio 2013.
  24. ^ (EN) Game Center: Atlanta 17 New Orleans 23, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  25. ^ (EN) St. Louis 24 Atlanta 31, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 17 settembre 2013.
  26. ^ (EN) Game Center: New England 30 Atlanta 23, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 1º ottobre 2013.
  27. ^ (EN) Game Center: New York 30 Atlanta 27, NFL.com, 7 ottobre 2013. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  28. ^ Nfl, i Jets sbancano Atlanta. Falcons al quarto ko, La Gazzetta dello Sport, 8 ottobre 2013. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  29. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 23 Atlanta 31, NFL.com, 20 ottobre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  30. ^ (EN) Andrew Luck, Matt Ryan among players of the week, NFL.com, 23 ottobre 2013. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  31. ^ (EN) Matt Ryan is FedEx Air Player of the Week, NFL.com, 25 ottobre 2013. URL consultato il 25 ottobre 2013.
  32. ^ (EN) Game Center: Atlanta 13 Arizona 27, NFL.com, 27 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  33. ^ (EN) Nfl, i Saints sbancano Atlanta. Jimmy Graham è il loro profeta, La Gazzetta dello Sport, 22 novembre 2013. URL consultato il 22 novembre 2013.
  34. ^ (EN) Game Center: Atlanta 34 Buffalo 31, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  35. ^ (EN) Game Center: Washington 26 Atlanta 27, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  36. ^ (EN) Game Center: New Orleans 34 Atlanta 37, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.
  37. ^ Nfl, Buffalo e Atlanta vincono all'overtime. Ok Jets, 49ers e Broncos, La Gazzetta dello Sport, 8 settembre 2014. URL consultato il 9 settembre 2014.
  38. ^ Football Nfl: Brady fa acqua, Peyton insegue Favre, La Gazzetta dello Sport, 9 settembre 2014. URL consultato l'11 settembre 2014.
  39. ^ (EN) Matt Ryan, Julius Thomas lead Week 1 Players of Week, NFL.com, 11 settembre 2014. URL consultato l'11 settembre 2014.
  40. ^ Filmato audio(EN) Air & Ground Players of the Week, NFL.com, 12 settembre 2014. URL consultato il 12 settembre 2014.
  41. ^ (EN) Game Center: Atlanta 10 Cincinnati 24, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 15 settembre 2014.
  42. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 14 Atlanta 56, NFL.com, 18 settembre 2014. URL consultato il 20 settembre 2014.
  43. ^ (EN) Matt Ryan, Andrew Luck lead Week 3 Players of Week, NFL.com, 23 settembre 2014. URL consultato il 23 settembre 2014.
  44. ^ NFL: 16ª giornata, il quadro playoff quasi definito, La Gazzetta dello Sport, 22 dicembre 2014. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  45. ^ Nfl, i verdetti della regular season Baltimore e Carolina ai playoff, La Gazzetta dello Sport, 29 dicembre 2014. URL consultato il 29 dicembre 2014.
  46. ^ (EN) Complete Pro Bowl Roster, NFL.com, 23 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  47. ^ (EN) Andy Dalton added to Pro Bowl roster, NFL.com, 20 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  48. ^ (EN) Top 100 Players of 2015, NFL.com, 21 maggio 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  49. ^ Nfl Green Bay, rivincita servita su Seattle; colpi New England e Dallas, gazzetta.it, 21 settembre 2015. URL consultato il 21 settembre 2015.
  50. ^ Nfl, 7ª giornata: Patriots e Panthers vincono ancora. Colts, è crisi nera, gazzetta.it, 26 ottobre 2015. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  51. ^ Nfl: cadono Carolina e New England, Pittsburgh si mette nei guai, gazzetta.it, 28 dicembre 2015. URL consultato il 28 dicembre 2015.
  52. ^ Charles Odum, Ryan, Jones set records as Falcons beat Panthers 48-33, in Associated Press, Associated Press, 2 ottobre 2016. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  53. ^ Charles Odum, Chargers beat Falcons 33-30 in OT on Lambo's 42-yard FG, in Associated Press, AP Sports, 23 ottobre 2016. URL consultato il 19 dicembre 2016.
  54. ^ (EN) Robert Mathis ends career as Player of the Week, NFL.com, 4 gennaio 2017. URL consultato il 4 gennaio 2017.
  55. ^ (EN) NFL announces 2017 Pro Bowl rosters, NFL.com, 20 dicembre 2016. URL consultato il 22 dicembre 2016.
  56. ^ (EN) Three rookies, Matt Ryan among players named to All-Pro team, NFL.com, 6 gennaio 2017. URL consultato il 6 gennaio 2017.
  57. ^ (EN) 2017 'NFL Honors' list of award winners, NFL.com, 4 febbraio 2017. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  58. ^ (EN) Game Center: Seattle 20 Atlanta 36, NFL.com, 14 gennaio 2017. URL consultato il 18 gennaio 2017.
  59. ^ (EN) Falcons dominate Packers, advance to Super Bowl LI, NFL.com, 22 gennaio 2017. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  60. ^ Sport Usa, Nfl: Brady, rimonta da leggenda. Manita Patriots al Super Bowl, gazzetta.it, 6 febbraio 2017. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  61. ^ https://nflcommunications.com/Pages/SEVEN-FROM-SUNDAY-%E2%80%93-WEEK-10-.aspx

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]