National Football League 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 2011
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 92ª
Inizio 8 settembre 2011
Fine 1º gennaio 2012
Play-off
Inizio 7 gennaio 2012
Campione AFC New England Patriots
Campione NFC New York Giants
Super Bowl XLVI
Data 5 febbraio 2012
Stadio Lucas Oil Stadium
Campione NFL New York Giants
Pro Bowl 2012
Data 29 gennaio 2012
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010 2012 Right arrow.svg

La stagione NFL 2011 è stata la 92ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La stagione è iniziata l'8 settembre 2011[1]. La finale del campionato, il Super Bowl XLVI, si è disputata il 5 febbraio 2012 nel Lucas Oil Stadium di Indianapolis, in Indiana[1]. Il Pro Bowl si è disputato ad Honolulu, nelle Hawaii il 29 gennaio 2012[1].

La disputa della stagione è stata a lungo messa in forse dalla vertenza per l'adozione di un nuovo accordo tra la NFL e la National Football League Players Association (l'associazione dei giocatori della NFL) che ne avrebbe potuto causare l'annullamento o lo spostamento. Dopo la rottura avvenuta l'11 marzo che ha causato l'astensione dall'attività dei giocatori, tale accordo è stato raggiunto il 25 luglio[2] ponendo così fine alle controversie e garantendo il normale svolgimento della stagione.

La stagione 2011 vide un aumento senza precedenti degli attacchi basati sui passaggi: furono stabiliti quelli che all'epoca furono quattro dei sei migliori risultati di tutti i tempi in termini di yard passate: il 1º Drew Brees (5.476), il 2º Tom Brady (5.235), il 5º Matthew Stafford (5.038) e il 6º Eli Manning (4.933).[3]

Modifiche alle regole[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'annuale riunione dei proprietari della squadre tenutasi a marzo del 2011 sono state decise le seguenti modifiche alle regole:

  • Si è deciso di effettuare i kickoff dalle 35 iarde invece che dalle 30, come avveniva dalla stagione 1994[4].
  • Si è deciso che tutti i replay su azioni che comportino una segnatura possono essere decisi dagli arbitri durante tutto l'arco dell'incontro e non più solo negli ultimi due minuti di ogni tempo[5].
  • Si è deciso che il colore del terreno di gioco debba essere verde ed eventuali eccezioni debbano essere espressamente autorizzate dalla lega (ciò in seguito alle richieste di alcuni sponsor di poter colorare i terreni in turf di colori diversi)[6].

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

La stagione regolare è iniziata l'8 settembre 2011 con la partita inaugurale che si è disputata al Lambeau Field tra i campioni in carica dei Green Bay Packers e i New Orleans Saints, mentre il resto della prima giornata si è svolto tra l'11 e il 12 settembre. La stagione è terminata il 1º gennaio 2012[1], si è svolta in 17 giornate durante le quali ogni squadra ha disputato 16 partite secondo le regole del calendario della NFL.

In questa stagione gli accoppiamenti Intraconference e Interconference tra Division sono stati i seguenti

Intraconference Interconference

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(1) New England Patriots 13 3 0 813 513 342
New York Jets 8 8 0 500 394 382
Miami Dolphins[7] 6 10 0 375 348 330
Buffalo Bills 6 10 0 375 372 434
NFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(4) New York Giants 9 7 0 563 363 386
Philadelphia Eagles[8] 8 8 0 500 396 328
Dallas Cowboys 8 8 0 500 369 347
Washington Redskins 5 11 0 313 288 367
AFC North
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Baltimore Ravens[9] 12 4 0 750 378 266
(5) Pittsburgh Steelers 12 4 0 750 325 227
(6) Cincinnati Bengals[10] 9 7 0 563 344 323
Cleveland Browns 4 12 0 250 218 307
NFC North
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Green Bay Packers 15 1 0 938 560 359
(6) Detroit Lions 10 6 0 625 474 387
Chicago Bears 8 8 0 500 353 341
Minnesota Vikings 3 13 0 188 340 449
AFC South
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Houston Texans 10 6 0 625 381 278
Tennessee Titans 9 7 0 563 325 317
Jacksonville Jaguars 5 11 0 313 243 329
Indianapolis Colts 2 14 0 125 243 430
NFC South
Squadra V S P PCT PF PS
(3) New Orleans Saints 13 3 0 813 547 339
(5) Atlanta Falcons[11] 10 6 0 625 402 350
Carolina Panthers 6 10 0 375 406 429
Tampa Bay Buccaneers 4 12 0 250 287 494
AFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(4) Denver Broncos[12] 8 8 0 500 309 390
San Diego Chargers[13] 8 8 0 500 406 377
Oakland Raiders 8 8 0 500 359 433
Kansas City Chiefs 7 9 0 438 212 338
NFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(2) San Francisco 49ers[14] 13 3 0 813 380 229
Arizona Cardinals 8 8 0 500 312 348
Seattle Seahawks 7 9 0 438 321 315
Saint Louis Rams 2 14 0 125 193 407

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

I play-off sono iniziati con il Wild Card Weekend il 7 e 8 gennaio 2012. Successivamente si sono giocati i Divisional Playoff il 14 e 15 gennaio e i Conference Championship Game il 22 gennaio. Il Super Bowl XLVI si è giocato il 5 febbraio 2012 nel Lucas Oil Stadium di Indianapolis[1].

Seeding[modifica | modifica wikitesto]

Seed American Football Conference National Football Conference
1 New England Patriots (vincitori AFC East) Green Bay Packers (vincitori NFC North)
2 Baltimore Ravens (vincitori AFC North) San Francisco 49ers (vincitori NFC West)
3 Houston Texans (vincitori AFC South) New Orleans Saints (vincitori NFC South)
4 Denver Broncos (vincitori AFC West) New York Giants (vincitori NFC East)
5 Pittsburgh Steelers Atlanta Falcons
6 Cincinnati Bengals Detroit Lions

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

Wild Card Game Divisional Play-off Conference Championship Super Bowl XLVI
                                   
7 gennaio - Louisiana Superdome   14 gennaio - Candlestick Park          
 6  Detroit  28
 3  New Orleans  32
 3  New Orleans  45     22 gennaio - Candlestick Park
 2  San Francisco  36  
8 gennaio - MetLife Stadium  4  N.Y. Giants  20
15 gennaio - Lambeau Field
   2  San Francisco  17  
 5  Atlanta  2
 4  N.Y. Giants  37
 4  N.Y. Giants  24   5 febbraio - Lucas Oil Stadium
 1  Green Bay  20  
 
7 gennaio - Reliant Stadium  N4  N.Y.Giants  21
15 gennaio - M&T Bank Stadium
   A1  New England  17
 6  Cincinnati  10
 3  Houston  13
 3  Houston  31     22 gennaio - Gillette Stadium
 2  Baltimore  20  
8 gennaio - Sports Authority Field  2  Baltimore  20
14 gennaio - Gillette Stadium
   1  New England  23  
 5  Pittsburgh  23
 4  Denver  10
 4  Denver  29  
 1  New England  45  

Vincitore[modifica | modifica wikitesto]

Vincitori del Super Bowl XLVI

Dark blue Red Gray White.svg
New York Giants
8º titolo
(4º Super Bowl)

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Premio Squadra Ruolo Squadra
MVP della NFL Aaron Rodgers Quarterback Green Bay Packers
Giocatore offensivo dell'anno Drew Brees Quarterback New Orleans Saints
Difensore dell'anno Terrell Suggs Linebacker Baltimore Ravens
Allenatore dell'anno Jim Harbaugh Allenatore San Francisco 49ers
Rookie offensivo dell'anno Cam Newton Quarterback Carolina Panthers
Rookie difensivo dell'anno Von Miller Linebacker Denver Broncos
Comeback Player of the Year Matthew Stafford Quarterback Detroit Lions
Pepsi Rookie dell'anno Cam Newton Quarterback Carolina Panthers
MVP del Super Bowl Eli Manning Quarterback New York Giants

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Opponents determined for the 2011 season, NFL.com, 3 gennaio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2011.
  2. ^ (EN) Vote now in hands of Brady plaintiffs after player reps approve deal, nfl.com, 25 luglio 2011. URL consultato il 27 luglio 2011.
  3. ^ Pro-Football-Reference.com: For single seasons, from 1920 to 2011, sorted by descending Passing Yds, alla fine della stagione regolare 2011.
  4. ^ (EN) NFL moves kickoffs to 35-yard line; touchbacks unchanged, NFL.com, 3 marzo 2011. URL consultato il 23 marzo 2011.
  5. ^ (EN) NFL committee to vote on proposal to change kickoffs rule, Los Angeles Times, 21 marzo 2011. URL consultato il 21 marzo 2011.
  6. ^ (EN) N.F.L. Moves Kickoffs to the 35, New York Times, 22 marzo 2011. URL consultato il 23 marzo 2011.
  7. ^ Miami è finita davanti a Buffalo in base alle vittorie negli scontri diretti.
  8. ^ Filadelfia è finita davanti a Dallas in base alle vittorie negli scontri diretti.
  9. ^ Baltimore è risultata vincitrice della Division su Pittsburgh in base alle vittorie negli scontri diretti.
  10. ^ Cincinnati ha ottenuto il seed 6 su Tennessee in base alla vittoria nello scontro diretto.
  11. ^ Atlanta ha ottenuto il seed 5 su Detroit in base alla vittoria nello scontro diretto.
  12. ^ Denver ha ottenuto la vittoria nella Division su San Diego e Oakland in base ai risultati ottenuti contro gli avversari comuni (5-5 contro 4-6 di Chargers e Raiders).
  13. ^ San Diego è finita davanti ad Oakland in base al migliore risultato nella Conference (7-5 contro 6-6 dei Raiders).
  14. ^ San Francisco ha ottenuto il seed 2 su New Orleans in base al migliore risultato nella Conference (10-2 contro 9-3 dei Saints).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport