Green Bay Packers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Green Bay Packers
Football americano American football pictogram.svg
Green Bay Packers logo.png
Indian Packers (1919); Blues (1922)
Big Bay Blues (anni '20); Bays (1918–anni '40)
The Pack; The Green and Gold
Segni distintivi
Uniformi di gara
Packers 2015 uniforms.png
Colori sociali          Verde scuro, Oro
InnoGo! You Packers! Go!
Eric Karll
Dati societari
CittàGreen Bay (WI)
PaeseStati Uniti Stati Uniti
LegaStati Uniti National Football League
ConferenceNFC
DivisionNFC North
Fondazione1919
DenominazioneGreen Bay Packers (1919-oggi)
PresidenteStati Uniti Mark Murphy
ProprietarioStati Uniti Green Bay Packers Inc. (360.760 azionisti)
General managerStati Uniti Brian Gutekunst
Capo-allenatoreStati Uniti Matt LaFleur
StadioLambeau Field
(81.441 posti)
Sito web
Palmarès
Vince Lombardi Trophy.pngVince Lombardi Trophy.pngVince Lombardi Trophy.pngVince Lombardi Trophy.pngEd Thorp Memorial Trophy 10 wins.pngEd Thorp Memorial Trophy.pngNational Football ConferenceNational Football ConferenceNational Football Conference
Super Bowl4
Campionati NFL11
Titoli NFC3
Titoli divisionali16
Apparizioni ai playoff31
AmericanFootball current event.svg Stagione in corso

I Green Bay Packers sono una squadra professionistica di football americano della National Football League, con sede a Green Bay, nel Wisconsin. Competono nella North Division della National Football Conference. Sono la terza più vecchia franchigia della NFL, avendo iniziato a giocare nel 1919. Sono l'unico club no-profit, posseduto dalla comunità, dell'intero panorama dei quattro maggiori sport professionistici statunitensi[1]. Al 2018, secondo la rivista Forbes, il valore dei Packers è di circa 2,6 miliardi di dollari, dodicesimi tra le franchigie della NFL[2]

I Packers sono l'unica rimasta delle "small town team", le squadre delle piccole città, un tempo comuni negli anni venti e negli anni trenta nella NFL. Fondati nel 1919 da Earl "Curly" Lambeau (da cui il nome Lambeau Field dove gioca la squadra) e George Whitney Calhoun, i Green Bay Packers possono far risalire le loro origini sin dalle squadre semi-professionistiche di Green Bay a partire dal 1896. Nel 1919 e 1920 giocarono in una lega semi-professionistica contro avversari del Wisconsin e del Midwest. Si unirono alla American Professional Football Association (APFA) nel 1921, l'antenata della National Football League (NFL). Anche se Green Bay è il più piccolo mercato degli sport professionistici del Nord America, il suo zoccolo di tifosi si estende sino alla vicina Milwaukee, dove la squadra ha giocato alcune gare casalinghe dal 1933 al 1994.

I Packers hanno vinto tredici campionati (più di qualsiasi altra squadra nella NFL), di cui nove prima dell'avvento del Super Bowl e quattro Super Bowl[3]. Hanno forti rivalità con tutte le squadre della NFC North (la vecchia NFC Central), i Chicago Bears, i Minnesota Vikings e i Detroit Lions. La rivalità tra Bears e Packers è una delle più antiche della NFL: nacque già nel 1921.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dei Green Bay Packers.

La squadra dei Green Bay Packers è stata fondata l'11 agosto 1919[4]. Il fondatore, Curly Lambeau, ottenne dei fondi per le uniformi dal proprio datore di lavoro alla Indian Packing Company. Anche se quest'ultima società sponsorizzò il club solo durante una parte della prima stagione di gioco, la squadra di Green Bay è sempre stata conosciuta come i Packers.

I Green Bay Packers del 1919.
Il fondatore dei Packers Curly Lambeau.

Lambeau scelse per la squadra i colori blu e giallo oro della propria università, l'Università cattolica di Notre Dame du Lac. I colori furono in seguito cambiati negli attuali verde e giallo. Nel 1921 i Packers divennero una squadra professionistica, ma nel corso dello stesso anno la franchigia fu persa a causa di problemi finanziari. L'anno successivo trovarono dei nuovi finanziatori e riguadagnarono la franchigia. Questi finanziatori, conosciuti come gli Hungry Five (i "5 affamati"), costituirono la Green Bay Football Corporation.

Nel panorama di tutti gli sport professionistici degli Stati Uniti, i Packers sono oggi l'unica squadra priva di un proprietario unico, retta da un consiglio di amministrazione e con azioni da comprare e vendere (lo scenario tipico, infatti, è quello di una squadra posseduta da un'unica persona). Questa è una delle ragioni per cui i Packers non si sono mai trasferiti dalla città di Green Bay, che ha poco più di 100 000 abitanti. Normalmente, una città sede di un club della NFL deve avere più di un milione di abitanti per sostenere la squadra. Ad ogni modo, i Packers hanno da tempo un gran seguito nello Stato del Wisconsin: infatti, per decenni i Packers hanno giocato alcune delle gare casalinghe della stagione a Milwaukee. È solamente dal 1995 che la squadra gioca a Green Bay tutte le partite in casa, a Lambeau Field.

Secondo gli Articles of Incorporation for the Green Bay Football Corporation, lo statuto originale del club del 1923, se la franchigia dei Packers venisse venduta, dopo il pagamento di tutte le spese, tutti i soldi rimanenti dovrebbero essere destinati alla costruzione di un memoriale per i soldati. Questa condizione fu stabilita per assicurare che il club rimanesse sempre a Green Bay e per evitare che ci potesse essere qualsiasi tipo di beneficio finanziario per gli azionisti. L'assemblea degli azionisti del novembre del 1997 ha indicato come nuovo beneficiario la Green Bay Packers Foundation.

Nel 1950 i Packers hanno tenuto una nuova vendita di azioni per raccogliere denaro per sostenere il club. Nel 1956 con una votazione si approvò la costruzione di un nuovo stadio, il New City Stadium (inaugurato il 29 settembre 1957), che nel 1965 fu chiamato Lambeau Field in onore del fondatore della squadra.

Brett Favre guidò l'attacco dei Packers per quasi vent'anni.

Un'altra vendita di azioni si è tenuta tra la fine del 1997 e l'inizio del 1998, con la quale si aggiunsero 105.989 nuovi azionisti e furono raccolti più di 24 milioni di dollari, utilizzati per il progetto di ristrutturazione del Lambeau Field. Durante le 17 settimane di vendita, che terminò il 16 marzo 1998, i tifosi acquistarono 120.010 azioni al costo di 200 dollari l'una. Gli azionisti sono così diventati 111.507 e si dividono 4.748.910 azioni. Il possesso delle azioni garantisce il diritto di voto nelle assemblee, ma il prezzo di un eventuale rimborso è minimo, non sono mai pagati dividendi, le azioni non possono aumentare di valore, e non ci sono privilegi nell'acquisto dei biglietti per le partite della stagione di campionato. A nessun azionista è permesso possedere più di 200.000 azioni, per assicurare che nessuno riesca a prendere il controllo del club. Gli azionisti eleggono il consiglio di amministrazione, il quale a sua volta elegge un Comitato Esecutivo di sette membri: un presidente, un vicepresidente, un tesoriere, un segretario e tre members-at-large. Il presidente è l'unico a ricevere una paga.

I Packers hanno vinto più campionati di qualsiasi altra squadra professionistica di football americano: 13 titoli, compresi 4 Super Bowl. Sono inoltre l'unica squadra professionistica di football ad aver vinto tre titoli consecutivi, cosa che ai Packers è riuscita due volte, dal 1929 al 1931 e dal 1965 al 1967.

I Green Bay Packers negli anni sessanta hanno dominato la scena del football americano come poche altre nella storia della NFL. L'allenatore Vince Lombardi al suo arrivo trovò una squadra da ultimo posto in classifica e la trasformò in una corazzata, vincendo cinque campionati nell'arco di sette anni, tra cui i primi due Super Bowl. Il trofeo che viene assegnato al Super Bowl è stato chiamato Vince Lombardi Trophy per i grandi risultati di questo allenatore e della sua squadra.

Negli ultimi decenni, i Packers hanno sempre potuto contare su di una tifoseria estremamente affezionata: il Lambeau Field, infatti, è sempre tutto esaurito, qualsiasi siano i risultati della stagione[5]. Inoltre, i Packers hanno una delle più lunghe liste d'attesa per l'acquisto degli abbonamenti allo stadio. Il tempo d'attesa per gli abbonamenti è di circa 35 anni: ciò significa che qualcuno che ha inserito il proprio nome nella lista d'attesa nel 1980, è arrivato nei primi posti della lista solo in questi anni. Per questa ragione, non è insolito che i tifosi indichino nel testamento un erede del proprio abbonamento.

I Packers hanno anche una delle più grandi audience televisive in occasione degli incontri giocati il lunedì, i Monday Night Football. I tifosi del club sono conosciuti come "cheeseheads" ("teste di formaggio"), probabilmente per il fatto che il Wisconsin è famoso per la sua produzione di formaggi[6]. Sulle tribune si vedono spesso tifosi che indossano in testa dei triangoli di gommapiuma, simili a grosse fette di formaggio.


Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

La seguente è la lista delle ultime 10 stagioni dei Packers,

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stagioni dei Green Bay Packers.
Cronistoria dei Green Bay Packers
Stagione di lega Stagione di squadra Lega Conference Division Stagione regolare Play-off Premi individuali
Pos. V S P
2009 2009 NFL NFC North 2 11 5 0 S Wild Card Game contro gli Arizona Cardinals (51-45)
2010 2010 NFL NFC North 2 10 6 0 V Wild Card Game contro i Philadelphia Eagles (21-16)

V Divisional play-off contro gli Atlanta Falcons (48-21)
V NFC Championship contro i Chicago Bears (21-14)
V Super Bowl XLV contro i Pittsburgh Steelers (31-25)

2011 2011 NFL NFC North 1 15 1 0 S Divisional play-off contro i New York Giants (37-20) Aaron Rodgers premiato come MVP della NFL.
2012 2012 NFL NFC North 1 11 5 0 V Wild Card Game contro i Minnesota Vikings (24-10)

S Divisional play-off contro i San Francisco 49ers (31-45)

2013 2013 NFL NFC North 1 8 7 1 S Wild Card Game contro i San Francisco 49rs (23-20) Eddie Lacy premiato come rookie offensivo dell'anno.
2014 2014 NFL NFC North 1 12 4 V Divisional play-off contro i Dallas Cowboys (26-21)

S NFC Championship contro i Seattle Seahawks (28-22)

Aaron Rodgers premiato come MVP della NFL.
2015 2015 NFL NFC North 2 10 6 V Wild Card Game contro i Washington Redskins (35-18)

S Divisional play-off contro gli Arizona Cardinals (26-20)

2016 2016 NFL NFC North 1 10 6 0 V Wild Card Game contro i New York Giants (38-13)

V Divisional play-off contro i Dallas Cowboys (34-31)
S NFC Championship contro gli Atlanta Falcons (44-21)

Jordy Nelson premiato come Comeback Player of the Year.
2017 2017 NFL NFC North 3 7 9 0 non disputati
2018 2018 NFL NFC North 3 6 9 1 non disputati
Totale 743 571 38 Record di stagione regolare
34 22 Record dei play-off
777 593 38 Stagione regolare e play-off
Legenda
  •      Vittoria nel Super Bowl (dal 1966)
  •      Vittoria nella lega (1920-1969)
  •      Vittoria nella Conference
  •      Vittoria nella Division
  •      Qualificazione al Wild Card Game (dal 1978)
  • V = Vittorie
  • S = Sconfitte
  • P = Pareggi
  • T = Posizione a pari merito


Campionati[modifica | modifica wikitesto]

Campionati di Lega[modifica | modifica wikitesto]

I Packers sono stati campioni di lega per 13 volte, superando di quattro volte il rivale più vicino, i Chicago Bears. I primi tre furono decisi in base alla classifica, i successivi sei dalla Finale NFL e le ultime quattro dalle vittorie al Super Bowl. I Packers sono anche l'unica squadra a vincere tre titoli NFL consecutivi, dopo averlo fatto due volte - dal 1929 al 1931 con Lambeau, e dal 1965 al 1967 con Lombardi.

Campionati NFL per classifica[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1920 al 1932 il campionato NFL fu assegnato in base alla classifica, senza che si svolgesse una finale. I Packers vinsero tre campionati di questo tipo.

Anno Allenatore Record
1929 Curly Lambeau 12–0–1
1930 Curly Lambeau 10–3–1
1931 Curly Lambeau 12–2
Totale campionati NFL per classifica: 3

Campionati NFL Pre-Super Bowl[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1933 al 1969 la NFL tenne una finale per decidere la squadra campione. I Packers vinsero 8 finali del campionato NFL. Dal 1966 al 1969, la NFL Championship Game fu seguita dal Super Bowl.

Anno Allenatore Luogo Avversario Punteggio Record
1936 Curly Lambeau New York, New York Boston Redskins 21–6 10–1–1
1939 Curly Lambeau Milwaukee, Wisconsin New York Giants 27–0 9–2
1944 Curly Lambeau New York New York Giants 14–7 8–2
1961 Vince Lombardi Green Bay, Wisconsin New York Giants 37–0 11–3
1962 Vince Lombardi New York New York Giants 16–7 13–1
1965 Vince Lombardi Green Bay Cleveland Browns 23–12 10–3–1
1966 Vince Lombardi Dallas, Texas Dallas Cowboys 34–27 12–2
1967 Vince Lombardi Green Bay Dallas Cowboys 21–17 9–4–1
Totale finali NFL vinte: 8

Campionati col Super Bowl[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1966 si tenne il Super Bowl. I Packers ne hanno vinti quattro.

Anno Allenatore Super Bowl Luogo Avversario Punteggio Record
1966 Vince Lombardi I Los Angeles, California Kansas City Chiefs 35–10 12–2
1967 Vince Lombardi II Miami, Florida Oakland Raiders 33–14 9–4–1
1996 Mike Holmgren XXXI New Orleans, Louisiana New England Patriots 35–21 13–3
2010 Mike McCarthy XLV Arlington, Texas Pittsburgh Steelers 31–25 10–6
Totale Super Bowl vinti: 4

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Mike McCarthy
Nome del coach Periodo Record Titoli vinti
vittorie sconfitte pareggi
Curly Lambeau 1919 1949 231 108 21 6
Gene Ronzani 1950 1953 14 31 1
Hugh Devore* 1953 1953 0 2 0
Ray McLean*
Lisle Blackbourn 1954 1957 17 31 0
Ray McLean 1958 1958 1 10 1
Vince Lombardi 1959 1967 98 30 4 5
Phil Bengtson 1968 1970 20 21 1
Dan Devine 1971 1974 25 28 4
Bart Starr 1975 1983 53 77 3
Forrest Gregg 1984 1987 25 37 1
Lindy Infante 1988 1991 24 40 0
Mike Holmgren 1992 1998 73 36 0 1
Ray Rhodes 1999 1999 8 8 0
Mike Sherman 2000 2005 56 39 0
Mike McCarthy 2006 2018 125 77 2 1
Joe Philbin* 2018 2018 2 2 0
Matt LaFleur 2019 presente 0 0 0
Totale 772 577 38 13

* = Allenatore capo ad interim

Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

I Packers hanno fortissime rivalità con le tre squadre della loro division: i Bears, i Lions ed i Vikings. Tutte queste squadre hanno sede in uno stato confinante con lo stato del Wisconsin (rispettivamente Illinois, Michigan e Minnesota).

Chicago Bears[modifica | modifica wikitesto]

La rivalità Bears-Packers è una delle più antiche della NFL e dello sport americano, risalendo al 1921. Da allora le squadre si sono incontrate per 194 volte, rendendo così questa rivalità la più giocata nella storia della lega.

Detroit Lions[modifica | modifica wikitesto]

La rivalità tra i Packers e i Lions ha avuto inizio nel 1930, quando i Lions si chiamavano ancora Spartans e giocavano a Portsmouth, nello stato dell'Ohio. Nel 1934 gli Spartans si spostarono e divennero i Detroit Lions, mantenendo (e se possibile acuendo) la reciproca antipatia con la squadra del Wisconsin. Da allora le squadre si sono incontrate 175 volte. Tuttavia nella stagione 1982, dato che si disputarono solo 9 delle 16 giornate previste a causa di uno sciopero dei giocatori ad inizio stagione, i Packers giocarono contro i Lions ma non contro i Bears. Questo fa si che la rivalità Packers-Lions sia la rivalità giocata consecutivamente da più tempo in NFL, dato che le due squadre si incontrano almeno due volte all'anno dal 1932.

Minnesota Vikings[modifica | modifica wikitesto]

Da quando nel 1961 hanno fatto l'ingresso nella lega, i Vikings sono sempre stati nella stessa division dei Packers. Questo e la secolare rivalità tra gli stati di appartenenza hanno generato una rivalità anche nel football tra le due franchigie. La rivalità è sempre stata nota per il grande equilibrio e la grande tensione sul campo, oltre che per alcune partite memorabili.

Giocatori importanti[modifica | modifica wikitesto]

Membri della Pro Football Hall of Fame[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[7]

Numeri ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Numeri ritirati dai Green Bay Packers
N. Giocatore Ruolo Carriera Data
3 Tony Canadeo HB 1941-44, 1946-52 23 novembre 1952 vs Dallas Texans al City Stadium
4 Brett Favre QB 1992-2007 26 novembre 2015 vs. Chicago Bears al Lambeau Field[8][9]
14 Don Hutson WR/DB 1935-45 2 dicembre 1951 vs New York Yanks al City Stadium
15 Bart Starr QB 1956-71 11 novembre 1973 vs St. Louis Cardinals al Lambeau Field
66 Ray Nitschke LB 1958-72 4 dicembre 1983 vs Chicago Bears al Lambeau Field
92 Reggie White DE 1993–98 18 settembre 2005 vs Cleveland Browns al Lambeau Field

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

MVP del Super Bowl
SB Giocatore Ruolo
I Bart Starr QB
II
XXXI Desmond Howard KR
XLV Aaron Rodgers QB
Giocatore offensivo dell'anno
Anno Giocatore Ruolo
1995 Brett Favre QB
Difensore dell'anno
Anno Giocatore Ruolo
1998 Reggie White DE
2009 Charles Woodson CB
MVP del Pro Bowl
Anno Giocatore Ruolo
1961 Henry Jordan DT
1967 Dave Robinson LB
1970 Fred Carr LB
1982 John Jefferson WR
Rookie offensivo dell'anno
Anno Giocatore Ruolo
1971 John Brockington RB
2013 Eddie Lacy RB
Rookie difensivo dell'anno
Anno Giocatore Ruolo
1972 Willie Buchanon CB
Comeback Player of the Year
Anno Giocatore Ruolo
1997 Robert Brooks WR
2016 Jordy Nelson WR

Record di franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera

Record in carriera
Categoria Giocatore Numero
Yard passate Brett Favre 61.655
TD passati Brett Favre 442
Yard ricevute Donald Driver 10.137
TD su ric. Don Hutson 99
Yard corse Ahman Green 8.208
TD su corsa Jim Taylor 81

Stagionali

Record stagionali
Categoria Giocatore Numero Anno
Yard passate Aaron Rodgers 4.643 2011
TD passati Aaron Rodgers 45 2011
Yard ricevute Jordy Nelson 1.519 2014
TD su ric. Sterling Sharpe 18 1994
Yard corse Ahman Green 1.883 2003
TD su corsa Jim Taylor 19 1962

Fonte:[10]

La squadra[modifica | modifica wikitesto]

Roster dei Green Bay Packers
Offensive Linemen
Defensive Linemen
Linebacker
Defensive Back
Special Team
Lista delle riserve
Squadra di allenamento



Roster aggiornato al 11 settembre 2018

53 attivi, 4 inattivi, 10 nella squadra di allenamento

Legenda
  • I rookie sono in corsivo.
  • il primo ruolo è il principale mentre gli eventuali successivi indicano i ruoli secondari.
  • Injury icon 2.svg indica un giocatore fuori per il resto della stagione.
  • (IR) attiva indica la lista ristretta per un solo giocatore infortunato che può tornare ad allenarsi dopo la settimana 6 e a rientrare in prima squadra dopo la settimana 8.
  • (NFI) indica la lista dove viene inserito un giocatore che ha un infortunio non legato al football americano.
  • (PUP) indica la lista dove viene inserito un giocatore mentre è in attesa di recuperare la condizione fisica. Nella stagione regolare dopo la sesta partita giocata dalla propria squadra, il giocatore ha tempo 3 settimane per riprendere ad allenarsi, più tre settimane aggiuntive dal suo rientro agli allenamenti per rientrare in prima squadra.
AFC East: BUF · MIA · NE · NYJNorth: BAL · CIN · CLE · PITSouth: HOU · IND · JAC · TENWest: DEN · KC · LAC · OAK
NFC East: DAL · NYG · PHI · WASNorth: CHI · DET · GB · MINSouth: ATL · CAR · NO · TBWest: ARI · LAR · SF · SEA

Lo staff[modifica | modifica wikitesto]

Staff dei Green Bay Packers
Organi dirigenziali
Capo allenatore
Altri allenatori
Allenatori dell'attacco
Allenatori della difesa
Allenatori dello special team
AFC East: BUF · MIA · NE · NYJNorth: BAL · CIN · CLE · PITSouth: HOU · IND · JAC · TENWest: DEN · KC · OAK · LAC
NFC East: DAL · NYG · PHI · WASNorth: CHI · DET · GB · MINSouth: ATL · CAR · NO · TBWest: ARI · LAR · SF · SEA

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dave Zirin, Those Non-Profit Packers, su The New Yorker, 25 gennaio 2011 2011. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  2. ^ (EN) NFL Team Valuations: Green Bay Packers (forbes.com), settembre 2018. URL consultato il 30 luglio 2019.
  3. ^ (EN) Super Bowls & Championships (packers.com). URL consultato il 14 marzo 2015.
  4. ^ Birth of a Team and a Legend, Green Bay Packers. URL consultato il 15 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2014).
  5. ^ Fans keep their eyes on the ball in Green Bay (Dallas Morning News), su packerfantours.com (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2017).
  6. ^ The Big Cheese: Cheesehead inventor profits from insults, su curb.journalism.wisc.edu (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  7. ^ (EN) Hall of Famers By Franchise (Pro Football Hall of Fame). URL consultato il 6 maggio 2016.
  8. ^ (EN) Brett Favre's No. 4 to be retired by Green Bay Packers (nfl.com), 3 agosto 2014. URL consultato il 14 marzo 2015.
  9. ^ (EN) Game Center: Chicago 17 Green Bay 13 (NFL.com), 26 novembre 2015. URL consultato il 27 novembre 2015.
  10. ^ (EN) Green Bay Packers Franchise Encyclopedia (Pro Football Reference). URL consultato il 15 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN134841402 · LCCN (ENn50081665 · WorldCat Identities (ENn50-081665