Unione Polisportiva Comunale Graphistudio Tavagnacco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
U.P.C. Graphistudio Tavagnacco
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Giallo e Blu.png blu-giallo
Dati societari
Città Tavagnacco
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie A femminile
Fondazione 1989
Presidente Italia Roberto Moroso
Allenatore Italia Amedeo Cassia
Stadio Comunale, Tavagnacco (UD)
(850 posti)
Sito web upctavagnacco.com/
Palmarès
Coccarda Coppa Italia.svgCoccarda Coppa Italia.svg
Trofei nazionali 2 Coppe Italia
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

L'Unione Polisportiva Comunale Graphistudio Tavagnacco, indicata anche come Graphistudio Tavagnacco per ragioni di sponsorizzazione o semplicemente Tavagnacco, è una società sportiva con sede a Tavagnacco, in Friuli Venezia Giulia, attiva nella promozione del calcio dilettantistico maschile e femminile. Fondata nel 1989, ha ottenuto i risultati più prestigiosi con la sua formazione femminile (per i primi anni l'unica), impegnata nella stagione 2015-2016 nel campionato di Serie A, ottenendo posizioni di rilievo nel campionato italiano di calcio femminile e giocando in competizioni internazionali per club. Ha vinto per due edizioni consecutive la Coppa Italia di calcio femminile.

La società gestisce una scuola calcio per insegnare i rudimenti dello sport fin dalla primissima età e per avviarli ai campionati giovanili riservati alle formazioni miste con formazioni maschili (Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti e Giovanissimi) e, come da regolamento nazionale, quelle femminili nelle categorie Esordienti e Giovanissime, impegnate nei rispettivi campionati giovanili regionali, e quella Primavera, impegnata al Campionato Primavera riservato alla categoria Under-19.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1996 viene costituita la sezione di calcio femminile con l'iscrizione alla Serie C regionale[1]. Al termine della stagione 1997-1998 viene promossa in Serie B dopo aver vinto i play-off promozione. Dopo due stagioni, chiuse rispettivamente al sesto e all'ottavo posto, l'UPC Tavagnacco ha vinto il girone B della Serie B 2000-2001, venendo promosso per la prima volta in Serie A[1].

A partire dal campionato 2001-2002 milita ininterrottamente nel massimo campionato italiano, la Serie A femminile. Pur non avendo ancora mai vinto uno scudetto, nelle ultime stagioni ha saputo conquistare posizioni di rilievo in campionato, conquistando il 2º posto in classifica (che è valso la qualificazione per la UEFA Women's Champions League) nella stagione 2010-2011 e in quella 2012-2013, nella quale la squadra è rimasta imbattuta.

Nella stagione 2011-2012, grazie al secondo posto conquistato al termine della Serie A 2010-2011, il Graphistudio Tavagnacco ha partecipato alla UEFA Women's Champions League, partendo dai sedicesimi di finale e affrontando la formazione svedese del LdB Malmö. Nella gara di andata il Graphistudio Tavagnacco ha vinto per 2-1, ma nella gara di ritorno le svedesi si sono imposte con un netto 5-0, eliminando le friulane dalla competizione[2]. In campionato, grazie anche alle otto vittorie consecutive nelle ultime otto gare, ha concluso al terzo posto a due sole lunghezze dal secondo posto occupato dal Bardolino Verona.

Nella stagione 2012-2013 il Graphistudio Tavagnacco ha conquistato il secondo posto in classifica in Serie A, tenendo testa alla Torres fino all'ultima giornata e guadagnando l'accesso alla UEFA Women's Champions League per la stagione successiva per la seconda volta nella sua storia. La stagione è stata coronata dal trionfo in Coppa Italia, primo trofeo conquistato dalla società friulana. Nella finale, disputatasi allo Stadio Tullo Morgagni di Forlì, ha sconfitto il Bardolino Verona per 2-0 grazie alle reti segnate da Ilaria Mauro ed Elisa Camporese[3].

La stagione 2013-2014 è iniziata con la disputa della Supercoppa italiana. Nella sfida, giocata il 14 settembre 2013, le campionesse d'Italia in carica della Torres hanno sconfitto il Graphistudio Tavagnacco per 2-1[4]. La stessa sfida si è ripresentata nove mesi in Coppa Italia, con le due compagini impegnate a contendersi il trofeo nella finale, disputatasi allo Stadio Valentino Mazzola di Santarcangelo di Romagna. In questa occasione sono state le friulane a imporsi per 3-2 grazie alle reti segnate da Tatiana Bonetti, Maria Zuliani ed Elisa Camporese, conquistando la Coppa Italia per la seconda volta consecutiva[5]. In campionato il Graphistudio Tavagnacco si è confermato ad alti livelli con il terzo posto finale a soli quattro punti dalla Torres, seconda. Come avvenuto due anni prima, anche alla seconda partecipazione in UEFA Women's Champions League l'avventura del Graphistudio Tavagnacco è terminata ai sedicesimi di finale, eliminato dalla compagine danese del Fortuna Hjørring. La gara di andata giocata in casa ha visto le friulane vincere per 3-2, ribaltando lo 0-2 maturato dopo mezz'ora, grazie alle reti di Elisa Camporese, Alessia Tuttino e Maria Zuliani[6]. Nella gara di ritorno in terra danese il Fortuna Hjørring ha vinto per 2-0 con un goal per tempo, eliminando le friulane dalla competizione[7].

Il 27 settembre 2014 il Graphistudio Tavagnacco ha disputato per la terza volta la finale per la Supercoppa italiana, senza riuscire a conquistarla. In questa occasione ha ceduto ai tiri di rigore alle campionesse in carica del Brescia[8]. Come già accaduto nella stagione precedente, la finale per la Coppa Italia è stata disputata dalle stesse squadre che si erano contese la Supercoppa. Nella finale disputata ad Abano Terme il Brescia ha trionfato per 4-0 sulle friulane, che hanno mancato il terzo trionfo consecutivo[9].

Sia nella stagione 2014-2015 che nella stagione 2015-2016 il Graphistudio Tavagnacco ha terminato la Serie A al quinto posto in classifica. Nella Coppa Italia 2015-2016 il Graphistudio Tavagnacco è stato eliminato nei quarti di finale dal Brescia nella riedizione della finale dell'edizione precedente con lo stesso risultato (4-0 per le bresciane)[10].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'U.P.C. Graphistudio Tavagnacco
  • 1996 - L'Unione Polisportiva Comunale Tavagnacco costituisce la sezione calcio femminile, iscrivendola al campionato di Serie C regionale.
  • 1996-97 - Nel girone unico della Serie C Friuli-Venezia Giulia.
  • 1997-98 - 1º posto nel girone unico della Serie C Friuli-Venezia Giulia, ammesso al play-off per la promozione in Serie B. Ai play-off perde 3-1 con l'Altavilla Tavernelle e vince 5-0 con l'Alto Garda e Ledro[11]. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B.
  • 1998-99 - 6º posto nel girone B della Serie B.
  • 1999-00 - 8º posto nel girone B della Serie B.
Fase a gironi di Coppa Italia.
  • 2000-01 - 1º posto nel girone B della Serie B. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie A.
Fase a gironi di Coppa Italia.
Cambia denominazione in U.P.C. Letti Cosatto Tavagnacco.
... di Coppa Italia.
... di Coppa Italia.
Quarti di Coppa Italia.
Cambia denominazione in U.P.C. Graphistudio Tavagnacco.
Ottavi di Coppa Italia.
Semifinali di Coppa Italia.
Quarti di Coppa Italia.
Quarti di Coppa Italia.
Fase a gironi di Coppa Italia.
Semifinali di Coppa Italia.
Finalista di Coppa Italia.
Semifinali di Coppa Italia.
Sedicesimi di Champions League.
Finalista di Supercoppa italiana.
Coccarda Coppa Italia.svg Vince la Coppa Italia (1º titolo).
Coccarda Coppa Italia.svg Vince la Coppa Italia (2º titolo).
Sedicesimi di finale Champions League.
Finalista di Supercoppa italiana.
Finalista di Coppa Italia.
Finalista di Supercoppa Italiana.
Quarti di finale di Coppa Italia.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

A partire dalla stagione 1996-1997, l'UPC Tavagnacco gioca le sue partite casalighe all'UPC Tavagnacco Stadium, noto anche come UPC-Stadium, di proprietà del comune di Tavagnacco e situato in prossimità dell'area Commerciale "Arteni" di Tavagnacco. La massima capienza dello stadio è di 850 spettatori a sedere. Inoltre, lo stadio è dotato di una tribuna VIP, una zona al coperto destinata agli abbonati, una tribuna stampa attrezzata[12].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma aggiornato al 1º settembre 2015[13]

Staff dell'area amministrativa
  • Italia Roberto Moroso - Presidente
  • Italia Glauco Di Benedetto - Consigliere
  • Italia Luigi Gressani - Consigliere
  • Italia Graziano Moreale - Consigliere
  • Italia Vincenzo Picheo - Consigliere
  • Italia Francesco Pravisani - Consigliere
  • Italia Roberto Zanitti - Consigliere
  • Italia Paolo Marcutti - Marketing
  • Italia Alessandro Cesare - Ufficio stampa

Calciatrici[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatrici dell'U.P.C. Graphistudio Tavagnacco

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2012-2013, 2013-2014

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A femminile 15 2001-2002 2015-2016 15
Serie B femminile 3 1998-1999 2000-2001 3
Serie C regionale femminile 2 1996-1997 1997-1998 2

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numeri aggiornati al 7 maggio 2016[14]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Sara Penzo
2 Italia D Alice De Val
3 Italia D Francesca Blasoni
4 Italia D Michela Martinelli
5 Italia D Gloria Frizza
6 Italia D Ambra Pochero
7 Italia A Paola Brumana
8 Italia C Alice Parisi
9 Scozia A Lana Clelland
10 Italia C Rossella Sardu
11 Italia C Elisa Camporese
12 Italia P Serena Ferroli
N. Ruolo Giocatore
13 Italia D Nicole Peressotti
14 Italia C Chiara Cecotti
15 Italia C Alessandra Dri
16 Italia A Maria Zuliani
17 Italia A Chiara Paroni
18 Italia A Erika Lauriola
19 Italia C Alessia Tuttino
20 Italia A Sofia Del Stabile
21 Italia C Natasha Piai
22 Italia P Matilde Copetti
23 Italia D Roberta Filippozzi

Staff tecnico 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

Staff aggiornato al 6 maggio 2016[14]

Staff dell'area tecnica
  • Italia Amedeo Cassia - Allenatore
  • Italia Silvia Marcolin - Allenatore in seconda
  • Italia Glauco Di Benedetto - Direttore sportivo
  • Italia Franco Toso - Preparatore portieri
  • Italia Cinzia Lucca - Team manager
  • Italia Gabriele Chersicola - Team manager & Scouting
  • Italia Barbara Lesa - Preparatore atletico

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Storia della società, UPC Tavagnacco.
  2. ^ Tavagnacco ko a Malmö, il Brøndby per la Torres, su it.uefa.com, 6 ottobre 2011. URL consultato il 28 maggio 2016.
  3. ^ La Coppa Italia al Tavagnacco, su lnd.it, 2 giugno 2013. URL consultato il 28 maggio 2016.
  4. ^ Supercoppa: trionfo Torres, su lnd.it, 14 settembre 2013. URL consultato il 28 maggio 2016.
  5. ^ Il Tavagnacco conquista la sua 2^ Coppa Italia di fila, su lnd.it, 6 giugno 2014. URL consultato il 28 maggio 2016.
  6. ^ Il Tyresö supera il PSG, tanti gol per Wolfsburg e Arsenal, su it.uefa.com, 9 ottobre 2013. URL consultato il 28 maggio 2016.
  7. ^ Gioia svedese, Wolfsburg da record, su it.uefa.com, 16 ottobre 2013. URL consultato il 28 maggio 2016.
  8. ^ E la Supercoppa prende la strada di Brescia!!!, su bresciacalciofemminile.it, 27 settembre 2014. URL consultato il 28 maggio 2016.
  9. ^ La Coppa Italia prende la strada di Brescia!, su bresciacalciofemminile.it, 23 maggio 2015. URL consultato il 28 maggio 2016.
  10. ^ Il Tavagnacco saluta la Coppa Italia, su upctavagnacco.com, 20 aprile 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  11. ^ Barboni-Cecchi, pag. 166 del volume 1998/99.
  12. ^ UPC Stadium, UPC Tavagnacco.
  13. ^ Organigramma societario, UPC Tavagnacco.
  14. ^ a b Squadra di Serie A femminile

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del calcio femminile, Vari editori, 5 edizioni dal 1998/99 al 2002/03, che hanno pubblicato presenze e reti delle squadre partecipanti ai campionati di Serie A e Serie B.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]