Alessia Tuttino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessia Tuttino
Alessia Tuttino Fiorentina Women's FC vs UPC Tavagnacco 2018-06-16.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 163 cm
Peso 56 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2018
Carriera
Giovanili
1996-2000 Flag maroon HEX-7B1C20.svg Tenelo Club
Squadre di club1
1999-2001Flag maroon HEX-7B1C20.svg Tenelo Club 31 (13)
2001-2002Foroni9 (?)
2002-2009Bardolino Verona? (?)
2009-2010Chiasiellis4 (0)
2010-2011Roma CF23 (4)
2011-2018Tavagnacco166 (15)
Nazionale
Italia Italia U-18? (?)
Italia Italia133 (10)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 maggio 2018 (club)
10 febbraio 2016 (nazionale)

Alessia Tuttino (Udine, 15 marzo 1983) è un'ex calciatrice italiana, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nata ad Udine, Alessia Tuttino ha iniziato la sua carriera calcistica all'età di 7 anni con i pulcini e gli esordienti della squadra di calcio di Basiliano, mettendosi in luce anche con i compagni ed i rivali dell'altro sesso.

A 14 anni ha iniziato la sua avventura nel calcio femminile con la maglia del Tenelo Club Rivignano, con cui ha giocato i campionati di Serie C e Serie B. All'età di 18 anni, nel 2001, è avvenuto il grande salto che l'ha legata al calcio femminile di Verona e provincia, ovvero il passaggio al Foroni, dove ha giocato per una stagione prima di passare al Bardolino. Con la maglia del Bardolino ha vinto tutto a livello nazionale e si è confermata come colonna del club benacense e della nazionale italiana.

Dopo sette stagioni con la maglia del Bardolino nell'estate del 2009 è passata al Chiasiellis, con cui ha disputato 4 sole partite nella stagione 2009-2010. Al termine della stagione si è trasferita nella capitale tra le file della Roma.

Nell'estate 2011 si è trasferita al Tavagnacco, con cui ha conquistato altre due Coppa Italia nelle stagioni 2012-2013 e 2013-2014.

Nell'estate 2018 dopo sette stagioni consecutive con la maglia del Tavagnacco non ha rinnovato il contratto, svincolandosi dal club friulano[1].

Dopo aver preso la decisione di sospendere l'attività agonistica nel calcio a 11, nel settembre 2018 si accorda con il Futsal Basiliano, squadra di calcio a 5 che disputa il campionato amatoriale UISP Friuli-Venezia Giulia.[2]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tuttino è stata convocata per rappresentare l'Italia con la formazione Under-18 alle qualificazioni all'edizione 2001 del campionato europeo di categoria, dove ha fatto il suo debutto il 9 aprile 2001 nella partita vinta per 3-0 sulle pari età del Belgio[3].

In seguito è stata inserita in rosa nella nazionale maggiore dove vanta molte presenze con la maglia azzurra. Con alcune sue reti fu determinante nella qualificazione all'Europeo 2005, ma nonostante ciò non prese parte alla competizione. Ha, invece, preso parte al campionato europeo 2009, durante il quale ha segnato la rete decisiva per la vittoria per 2-1 sull'Inghilterra nella fase a gironi, e al campionato europeo 2013.

Il 16 febbraio 2016 in occasione della presentazione della finale della Champions League 2016 a Reggio nell'Emilia è stata premiata dalla UEFA con una medaglia celebrativa per le 100 presenze in Nazionale (133 presenze e 10 reti al 16 febbraio 2016)[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bardolino: 2004-2005, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009
Bardolino: 2005-2006, 2006-2007
Tavagnacco: 2012-2013, 2013-2014
Bardolino: 2005, 2007, 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SERIE A - Martinelli saluta il Tavagnacco, su friuligol.it, 29 luglio 2018. URL consultato il 19 agosto 2018.
  2. ^ Rosa Calcio a 5 Femminile UISP Futsal Basiliano, su friuligol.it. URL consultato il 13 marzo 2019.
  3. ^ UEFA, Alessia Tuttino.
  4. ^ Presentata a Reggio Emilia la finale della UEFA Women's Champions League, su FIGC, 16 febbraio 2016. URL consultato il 17 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2016).
  5. ^ LND - Pagina non trovata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]