UEFA Women's Champions League 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA Women's Champions League 2011-2012
Competizione UEFA Women's Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 11ª
Organizzatore UEFA
Date dall'11 agosto 2011
al 17 maggio 2012
Partecipanti 54
Nazioni 46
Risultati
Vincitore Francia Olympique Lione
(2º titolo)
Secondo Germania 1. FFC Francoforte
Statistiche
Miglior giocatore Francia Camille Abily
Miglior marcatore Francia Eugénie Le Sommer (9)
Francia Camille Abily (9)
Incontri disputati 109
Gol segnati 456 (4,18 per incontro)
Lyon v FFC 01.JPG
La cerimonia d'apertura della finale all'Olympiastadion di Monaco di Baviera
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg

La UEFA Women's Champions League 2011-2012 è stata la terza edizione della UEFA Women's Champions League e l'undicesima edizione del torneo europeo femminile di calcio per club destinato alle formazioni vincitrici dei massimi campionati nazionali d'Europa. Il torneo è stato vinto per la seconda volta consecutiva dalle francesi dell'Olympique Lione, che nella finale giocata all'Olympiastadion di Monaco di Baviera hanno sconfitto le tedesche dell'1. FFC Francoforte[1].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Partecipano al torneo 2011-2012 un totale di 54 squadre provenienti da 46 diverse federazioni affiliate alla UEFA. L'Olympique Lione ha partecipato come squadra campione in carica e come squadra vincitrice della Division 1 Féminine 2010-2011.

Il torneo si compone di due fasi: una prima fase a gironi e una fase finale ad eliminazione diretta[2]. Accedono direttamente alla fase a eliminazione diretta le squadre campioni nazionali appartenenti alle prime 14 federazioni secondo il ranking UEFA e le 8 squadre seconde classificate delle prime otto federazioni[3][4]. Alla prima fase a gironi accedono le squadre campioni nazionali appartenenti alle restanti 32 federazioni secondo il ranking UEFA[3][4]. Le squadre vincenti gli otto gironi della prima fase e le due migliori seconde accedono alla fase ad eliminazione diretta, il cui primo turno sono i sedicesimi di finale[2]. La finale si gioca in gara unica all'Olympiastadion di Monaco di Baviera, in Germania[1].

Turno Sorteggio Andata Ritorno
Fase di qualificazione 23 giugno 2011 dall'11 al 16 agosto 2011
Sedicesimi di finale 23 agosto 2011 28-29 settembre 2011 5-6 ottobre 2011
Ottavi di finale 2-3 novembre 2011 9-10 novembre 2011
Quarti di finale 17 novembre 2011 14-15 marzo 2012 21-22 marzo 2012
Semifinali 14-15 aprile 2012 21-22 aprile 2012
Finale 17 maggio 2012

Ranking[modifica | modifica wikitesto]

Per l'edizione 2011-2012 della UEFA Women's Champions League alle squadre sono stati assegnati i posti in base al loro coefficiente all'anno 2010, il quale tiene conto delle loro prestazioni in competizioni europee dalla stagione 2005-2006 a quella 2009-2010[4].

Pos. Federazione Coeff. Sq.
1 Germania Germania 70,666 2
2 Svezia Svezia 69,500
3 Francia Francia 63,000
4 Russia Russia 48,500
5 Inghilterra Inghilterra 47,000
6 Danimarca Danimarca 35,500
7 Italia Italia 31,500
8 Islanda Islanda 29,000
9 Norvegia Norvegia 21,500 1
10 Austria Austria 20,500
11 Rep. Ceca Repubblica Ceca 20,500
12 Paesi Bassi Paesi Bassi 20,500
13 Belgio Belgio 18,000
14 Kazakistan Kazakistan 17,000
15 Spagna Spagna 17,000
16 Svizzera Svizzera 14,000
Pos. Federazione Coeff. Sq.
17 Bielorussia Bielorussia 14,000 1
18 Polonia Polonia 13,500
19 Ucraina Ucraina 13,000
20 Finlandia Finlandia 11,000
21 Ungheria Ungheria 10,000
22 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 9,000
23 Grecia Grecia 8,500
24 Portogallo Portogallo 8,500
25 Romania Romania 8,000
26 Scozia Scozia 7,500
27 Serbia Serbia 7,000
28 Bulgaria Bulgaria 7,000
29 Israele Israele 6,000
30 Slovacchia Slovacchia 4,500
31 Lituania Lituania 4,500
32 Galles Galles 4,500
Pos. Federazione Coeff. Sq.
33 Slovenia Slovenia 4,000 1
34 Moldavia Moldavia 4,000
35 Fær Øer Fær Øer 2,500
36 Irlanda Irlanda 2,500
37 Croazia Croazia 2,500
38 Cipro Cipro 2,000
39 Irlanda del Nord Irlanda del Nord 1,500
40 Macedonia Macedonia 1,500
41 Estonia Estonia 1,000
42 Turchia Turchia 1,000
43 Georgia Georgia 0,000 (NI)
44 Malta Malta 0,000 1
45 Azerbaigian Azerbaijan 0,000 (NI)
(NP) Albania Albania 0,000 1
Lettonia Lettonia 0,000
Lussemburgo Lussemburgo 0,000

Legenda:

  • (NI) - Non partecipa
  • (NP) - Nessuna posizione (l'associazione non ha partecipato alle cinque stagioni utilizzate per il calcolo dei coefficienti)

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

La seguente lista contiene le squadre qualificate per il torneo[3]. Con DT è indicata la detentrice del titolo, con CN la squadra campione nazionale, con la seconda classificata, con CV la squadra campione della coppa nazionale, con CR la finalista della coppa nazionale.

Fase Finale
Germania Turbine Potsdam (CN) Germania 1. FFC Francoforte (2ª) Svezia LdB Malmö (CN) Svezia Göteborg (2ª)
Francia Olympique Lione (DT) (CN) Francia Paris Saint-Germain (2ª) Russia Rossijanka (CN) Russia Ėnergija Voronež (2ª)
Inghilterra Arsenal (VC)[5] Inghilterra Bristol Academy (CR) Danimarca Brøndby (CN) Danimarca Fortuna Hjørring (2ª)
Italia Torres (CN) Italia Tavagnacco () Islanda Valur (CN) Islanda Þór/KA (2ª)
Norvegia Stabæk (CN) Austria Neulengbach (CN) Rep. Ceca Sparta Praga (CN) Paesi Bassi Twente (CN)
Belgio Standard Liegi (CN) Kazakistan CSHVSM Kairat (CN)
Fase di qualificazione
Spagna Rayo Vallecano (CN) Svizzera Young Boys (CN) Bielorussia Bobruichanka (CN) Polonia Unia Racibórz (CN)
Ucraina Lehenda Černihiv (CN) Finlandia PK-35 Vantaa (CN) Ungheria MTK Budapest (CN) Bosnia ed Erzegovina SFK 2000 (CN)
Grecia PAOK Salonicco (CN) Portogallo 1° Dezembro (CN) Romania Olimpia Cluj (CN) Scozia Glasgow City (CN)
Serbia Spartak Subotica (CN) Bulgaria NSA Sofia (CN) Israele ASA Tel Aviv University (CN) Slovacchia Slovan Bratislava (CN)
Lituania Gintra Universitetas (CN) Galles Swansea City (CN) Slovenia Krka (CN) Moldavia Goliador Chişinău (CN)
Fær Øer KÍ Klaksvík (CN) Irlanda Peamount United (VC) Croazia Osijek (CN) Cipro Apollon Limassol (CN)
Irlanda del Nord Crusaders Newtownabbey (CN) Macedonia Naše Taksi (CN) Estonia Pärnu (CN) Turchia Ataşehir Belediyesi (CN)
Malta Mosta (CN) Albania Ada Velipojë (CN) Lettonia Liepājas Metalurgs (CN) Lussemburgo Progrès Niedercorn (CN)

Fase di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Women's Champions League 2011-2012 - Qualificazioni.

Teste di serie e sorteggi[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio si è tenuto il 23 giugno 2011[6]. Le trentadue squadre sono state divise in otto gironi da quattro squadre ciascuno, dopo una prima divisione in quattro gruppi in base al coefficiente UEFA[2]. In ogni girone, una delle quattro squadre ha fatto anche da ospitante del girone stesso. Le gare si sono disputate tra l'11 e il 16 agosto 2011.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Skopje (Macedonia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Svizzera Young Boys 7 3 2 1 0 11 2 +9
2. Macedonia Naše Taksi 6 3 2 0 1 8 3 +5
3. Grecia PAOK Salonicco 4 3 1 1 1 4 2 +2
4. Moldavia Goliador Chişinău 0 3 0 0 3 0 16 –16
11 agosto 2011 PAOK Salonicco 3 - 0 Goliador Chişinău
11 agosto 2011 Young Boys 3 - 1 Naše Taksi
13 agosto 2011 PAOK Salonicco 0 - 1 Naše Taksi
13 agosto 2011 Goliador Chişinău 0 - 7 Young Boys
16 agosto 2011 Young Boys 1 - 1 PAOK Salonicco
16 agosto 2011 Naše Taksi 6 - 0 Goliador Chişinău

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Sintra (Portogallo).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Israele ASA Tel Aviv University 7 3 2 1 0 6 2 +4
2. Portogallo 1° Dezembro 5 3 1 2 0 5 1 +4
3. Ungheria MTK Budapest 4 3 1 1 1 12 1 +11
4. Lettonia Liepājas Metalurgs 0 3 0 0 3 1 20 –19
11 agosto 2011 MTK Budapest 12 - 0 Liepājas Metalurgs
11 agosto 2011 1° Dezembro 1 - 1 ASA Tel Aviv University
13 agosto 2011 ASA Tel Aviv University 1 - 0 MTK Budapest
13 agosto 2011 1° Dezembro 4 - 0 Liepājas Metalurgs
16 agosto 2011 MTK Budapest 0 - 0 1° Dezembro
16 agosto 2011 Liepājas Metalurgs 1 - 4 ASA Tel Aviv University

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Novo Mesto (Slovenia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Spagna Rayo Vallecano 9 3 3 0 0 9 1 +8
2. Irlanda Peamount United 6 3 2 0 1 12 2 +10
3. Estonia Pärnu 3 3 1 0 2 4 10 –6
4. Slovenia Krka 0 3 0 0 3 1 13 –12
11 agosto 2011 Rayo Vallecano 1 - 0 Peamount United
11 agosto 2011 Krka 1 - 2 Pärnu
13 agosto 2011 Rayo Vallecano 4 - 1 Pärnu
13 agosto 2011 Peamount United 7 - 0 Krka
16 agosto 2011 Krka 0 - 4 Rayo Vallecano
16 agosto 2011 Pärnu 1 - 5 Peamount United

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Sarajevo (Bosnia ed Erzegovina).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Romania Olimpia Cluj 9 3 3 0 0 12 2 +10
2. Bosnia ed Erzegovina SFK 2000 6 3 2 0 1 7 5 +2
3. Turchia Ataşehir Belediyesi 1 3 0 1 2 3 9 –6
4. Lituania Gintra Universitetas 1 3 0 1 2 2 8 –6
11 agosto 2011 Gintra Universitetas 1 - 1 Ataşehir Belediyesi
11 agosto 2011 SFK 2000 1 - 3 Olimpia Cluj
13 agosto 2011 Olimpia Cluj 5 - 0 Gintra Universitetas
13 agosto 2011 SFK 2000 4 - 1 Ataşehir Belediyesi
16 agosto 2011 Gintra Universitetas 1 - 2 SFK 2000
16 agosto 2011 Ataşehir Belediyesi 1 - 4 Olimpia Cluj

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Subotica (Serbia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Scozia Glasgow City 9 3 3 0 0 17 0 +17
2. Serbia Spartak Subotica 6 3 2 0 1 15 6 +9
3. Fær Øer KÍ Klaksvík 3 3 1 0 2 3 9 –6
4. Malta Mosta 0 3 0 0 3 0 20 –20
11 agosto 2011 KÍ Klaksvík 1 - 0 Mosta
11 agosto 2011 Glasgow City 4 - 0 Spartak Subotica
13 agosto 2011 Glasgow City 8 - 0 Mosta
13 agosto 2011 Spartak Subotica 4 - 2 KÍ Klaksvík
16 agosto 2011 KÍ Klaksvík 0 - 5 Glasgow City
16 agosto 2011 Mosta 0 - 11 Spartak Subotica

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Vantaa (Finlandia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Finlandia PK-35 Vantaa 7 3 2 1 0 12 1 +11
2. Slovacchia Slovan Bratislava 6 3 2 0 1 17 1 +16
3. Polonia Unia Racibórz 4 3 1 1 1 9 2 +7
4. Albania Ada Velipojë 0 3 0 0 3 0 34 –34
11 agosto 2011 Unia Racibórz 0 - 1 Slovan Bratislava
11 agosto 2011 PK-35 Vantaa 10 - 0 Ada Velipojë
13 agosto 2011 Slovan Bratislava 0 - 1 PK-35 Vantaa
13 agosto 2011 Unia Racibórz 8 - 0 Ada Velipojë
16 agosto 2011 PK-35 Vantaa 1 - 1 Unia Racibórz
16 agosto 2011 Ada Velipojë 0 - 16 Slovan Bratislava

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Limassol (Cipro).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Cipro Apollōn Lemesou 9 3 3 0 0 24 1 +23
2. Ucraina Lehenda Černihiv 6 3 2 0 1 11 2 +9
3. Galles Swansea City 3 3 1 0 2 4 10 –6
4. Lussemburgo Progrès Niedercorn 0 3 0 0 3 0 26 –26
11 agosto 2011 Lehenda Černihiv 2 - 0 Swansea City
11 agosto 2011 Apollon Limassol 14 - 0 Progrès Niedercorn
13 agosto 2011 Lehenda Černihiv 8 - 0 Progrès Niedercorn
13 agosto 2011 Swansea City 0 - 8 Apollon Limassol
16 agosto 2011 Apollon Limassol 2 - 1 Lehenda Černihiv
16 agosto 2011 Progrès Niedercorn 0 - 4 Swansea City

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

Gare disputate a Osijek (Croazia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Croazia Osijek 7 3 2 1 0 7 2 +5
2. Bielorussia Bobruichanka 6 3 2 0 1 10 1 +9
3. Bulgaria NSA Sofia 4 3 1 1 1 2 4 –2
4. Irlanda del Nord Crusaders Newtownabbey Strikers 0 3 0 0 3 1 13 –12
11 agosto 2011 Bobruichanka 7 - 0 Crusaders Newtownabbey Strikers
11 agosto 2011 NSA Sofia 1 - 1 Osijek
13 agosto 2011 NSA Sofia 1 - 0 Crusaders Newtownabbey Strikers
13 agosto 2011 Osijek 1 - 0 Bobruichanka
16 agosto 2011 Bobruichanka 3 - 0 NSA Sofia
16 agosto 2011 Crusaders Newtownabbey Strikers 1 - 5 Osijek

Graduatoria migliori seconde[modifica | modifica wikitesto]

Per determinare le due migliori seconde, che si qualificano alla fase finale assieme alle otto vincitrici dei gironi e alle 22 già qualificate di diritto, vanno presi in considerazione[2]:

  1. Maggior numero di punti
  2. Miglior differenza reti
  3. Maggior numero di gol segnati
  4. Coefficiente UEFA più alto
  5. Punti Fair play (nelle gare di girone)

La graduatoria delle seconde considera solamente le partite disputate contro la prima e la terza del girone.

Gr. Squadra Pt G V N P GF GS DR
C Irlanda Peamount United 3 2 1 0 1 5 2 +3
H Bielorussia Bobruichanka 3 2 1 0 1 3 1 +2
D Bosnia ed Erzegovina SFK 2000 3 2 1 0 1 5 4 +1
G Ucraina Lehenda Černihiv 3 2 1 0 1 3 2 +1
F Slovacchia Slovan Bratislava 3 2 1 0 1 1 1 0
A Macedonia Naše Taksi 3 2 1 0 1 2 3 –1
E Serbia Spartak Subotica 3 2 1 0 1 4 6 –2
B Portogallo 1° Dezembro 2 2 0 2 0 1 1 0

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Women's Champions League 2011-2012 - Fase a eliminazione diretta..

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Sedicesimi   Ottavi   Quarti   Semifinali   Finale
 Cipro Apollon Limassol 2 1 3  
 Rep. Ceca Sparta Praga 2 2 4      Rep. Ceca Sparta Praga 0 0 0  
 Romania Olimpia Cluj 0 0 0    Francia Olympique Lione 6 6 12  
 Francia Olympique Lione 9 3 12        Francia Olympique Lione 4 4 8  
 Belgio Standard Liegi 0 4 4        Danimarca Brøndby 0 0 0  
 Danimarca Brøndby 2 3 5      Danimarca Brøndby 2 3 5
 Israele ASA Tel Aviv 0 2 2    Italia Torres 1 1 2  
 Italia Torres 2 3 5        Francia Olympique Lione 5 0 5  
 Islanda Þór/KA 0 2 2        Germania Turbine Potsdam 1 0 1  
 Germania Turbine Potsdam 6 8 14      Germania Turbine Potsdam 10 7 17  
 Scozia Glasgow City 1 3 4    Scozia Glasgow City 0 0 0  
 Islanda Valur 1 0 1        Germania Turbine Potsdam 2 3 5
 Inghilterra Bristol Academy 1 2 3        Russia Rossijanka 0 0 0  
 Russia Ėnergija Voronež 1 4 5      Russia Ėnergija Voronež 0 3 3
 Paesi Bassi Twente 0 0 0    Russia Rossijanka 4 3 7  
 Russia Rossijanka 2 1 3        Francia Olympique Lione 2
 Finlandia PK-35 Vantaa 1 0 1        Germania 1. FFC Francoforte 0
 Spagna Rayo Vallecano 4 3 7      Spagna Rayo Vallecano 1 1 2  
 Bielorussia Bobruichanka 0 0 0    Inghilterra Arsenal 1 5 6  
 Inghilterra Arsenal 4 6 10        Inghilterra Arsenal 3 0 3  
 Svizzera Young Boys 0 1 1        Svezia Göteborg 1 1 2  
 Danimarca Fortuna Hjørring 3 2 5      Danimarca Fortuna Hjørring 0 2 2
 Croazia Osijek 0 0 0    Svezia Göteborg 1 3 4  
 Svezia Göteborg 4 7 11        Inghilterra Arsenal 1 0 1
 Kazakistan CSHVSM Kairat 2 0 2        Germania 1. FFC Francoforte 2 2 4  
 Austria Neulengbach 1 5 6      Austria Neulengbach 1 0 1  
 Italia Tavagnacco 2 0 2    Svezia LdB Malmö 3 1 4  
 Svezia LdB Malmö 1 5 6        Svezia LdB Malmö 1 0 1
 Norvegia Stabæk 1 1 2        Germania 1. FFC Francoforte 0 3 3  
 Germania 1. FFC Francoforte 0 4 4      Germania 1. FFC Francoforte 3 1 4
 Irlanda Peamount United 0 0 0    Francia Paris Saint-Germain 0 2 2  
 Francia Paris Saint-Germain 2 3 5  


Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Delle 32 squadre che partecipano a questo turno, 22 accedono da qualificazione diretta, mentre le altre 10 provengono dalla fase a gironi: le capoliste degli otto gironi, e le due migliori seconde. Per determinare le migliori seconde, sono presi in considerazione i risultati delle gare contro le prime e le terze dei rispettivi gironi[2]. Le 32 squadre sono state divise in 16 teste di serie e 16 non teste di serie, in base al proprio coefficiente UEFA. Unica eccezione, i detentori del trofeo, cui viene assegnato in quanto tale la posizione numero 1[3].

I sorteggi per i sedicesimi e gli ottavi di finale si sono tenuti il 23 agosto 2011 a Monaco, con le seguenti restrizioni valide solo per i sedicesimi: non possono affrontarsi squadre entrambe teste di serie, né squadre dello stesso paese, né squadre provenienti dallo stesso girone di qualificazione. Per gli ottavi, il sorteggio è stato interamente libero. La squadra sorteggiata per prima, gioca l'andata in casa[7].

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Olimpia Cluj Romania 0–12 Francia Olympique Lione 0–9 0–3
Peamount United Irlanda 0–5 Francia Paris Saint-Germain 0–2 0–3
CSHVSM Kairat Kazakistan 2–6 Austria Neulengbach 2–1 0–5
Apollon Limassol Cipro 3–4 Rep. Ceca Sparta Praga 2–2 1–2
PK-35 Vantaa Finlandia 1–7 Spagna Rayo Vallecano 1–4 0–3
Tavagnacco Italia 2–6 Svezia LdB Malmö 2–1 0–5
Osijek Croazia 0–11 Svezia Göteborg 0–4 0–7
Glasgow City Scozia 4–1 Islanda Valur 1–1 3–0
Young Boys Svizzera 1–5 Danimarca Fortuna Hjørring 0–3 1–2
Þór/KA Islanda 2–14 Germania Turbine Potsdam 0–6 2–8
ASA Tel Aviv University Israele 2–5 Italia Torres 0–2 2–3
Twente Paesi Bassi 0–3 Russia Rossijanka 0–2 0–1
Bristol Academy Inghilterra 3–5 Russia Ėnergija Voronež 1–1 2–4
Bobruichanka Bielorussia 0–10 Inghilterra Arsenal 0–4 0–6
Standard Liegi Belgio 4–5 Danimarca Brøndby 0–2 4–3
Stabæk Norvegia 2–4 Germania 1. FFC Francoforte 1–0 1–4

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
1. FFC Francoforte Germania 4–2 Francia Paris Saint-Germain 3–0 1–2
Sparta Praga Rep. Ceca 0–12[8] Francia Olympique Lione 0–6 0–6
Neulengbach Austria 1–4 Svezia LdB Malmö 1–3 0–1
Fortuna Hjørring Danimarca 2–4 Svezia Göteborg 0–1 2–3
Ėnergija Voronež Russia 3–7 Russia Rossijanka 0–4 3–3
Rayo Vallecano Spagna 2–6 Inghilterra Arsenal 1–1 1–5
Turbine Potsdam Germania 17–0 Scozia Glasgow City 10–0 7–0
Brøndby Danimarca 5–2 Italia Torres 2–1 3–1

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio per gli accoppiamenti si è tenuto il 17 novembre 2011.[9] Le gare si sono giocate tra il 14-15 marzo 2012 e tra il 21-22 marzo 2012.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
LdB Malmö Svezia 1–3 Germania 1. FFC Francoforte 1–0 0–3
Olympique Lione Francia 8–0 Danimarca Brøndby 4–0 4–0
Turbine Potsdam Germania 5–0 Russia Rossijanka 2–0 3–0
Arsenal Inghilterra 3–2 Svezia Göteborg 3–1 0–1

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Olympique Lione Francia 5–1 Germania Turbine Potsdam 5–1 0–0
Arsenal Inghilterra 1–4 Germania 1. FFC Francoforte 1–2 0–2

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Monaco di Baviera
17 maggio 2012, ore 18:00 CEST
Olympique Lione Flag of France.svg 2 – 0
referto
Flag of Germany.svg 1. FFC Francoforte Olympiastadion (50.212[10] spett.)
Arbitro Svezia Palmqvist

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Lione
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Francoforte
LIONE:
PO 26 Francia Sarah Bouhaddi
DI 3 Francia Wendie Renard
DI 18 Francia Sonia Bompastor (C)
DI 20 Francia Sabrina Viguier
CE 6 Francia Amandine Henry Ammonizione al 91’ 91’
CE 9 Francia Eugénie Le Sommer Uscita al 65’ 65’
CE 10 Francia Louisa Nécib Uscita al 49’ 49’
CE 11 Costa Rica Shirley Cruz Traña
CE 23 Francia Camille Abily
AT 8 Svezia Lotta Schelin Uscita al 88’ 88’
AT 17 Francia Corine Franco
Panchina:
PO 1 Francia Céline Deville
DI 5 Francia Laura Georges
CE 14 Brasile Rosana Ingresso al 65’ 65’
CE 15 Francia Aurélie Kaci
CE 21 Svizzera Lara Dickenmann Ingresso al 49’ 49’
CE 22 Giappone Ami Otaki Ingresso al 88’ 88’
AT 4 Francia Makan Traoré
Allenatore:
Patrice Lair
FRANCOFORTE:
PO 26 Germania Desirée Schumann
DI 2 Stati Uniti Gina Lewandowski
DI 4 Giappone Saki Kumagai
DI 5 Svezia Sara Thunebro
DI 12 Germania Meike Weber Uscita al 61’ 61’
DI 25 Germania Saskia Bartusiak
CE 7 Germania Melanie Behringer
CE 10 Germania Dzsenifer Marozsán
CE 18 Germania Kerstin Garefrekes
AT 15 Germania Svenja Huth Uscita al 64’ 64’
AT 28 Germania Sandra Smisek (C) Uscita al 83’ 83’
Panchina:
PO 30 Germania Anne-Kathrine Kremer
CE 20 Germania Jasmin Herbert
CE 23 Nuova Zelanda Ria Percival Ingresso al 61’ 61’
AT 6 Germania Silvana Chojnowski
AT 11 Svezia Jessica Landström Ingresso al 83’ 83’
AT 21 Svizzera Ana-Maria Crnogorčević Ingresso al 64’ 64’
Allenatore:
Sven Kahlert

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Marcatrici[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[11]

Gol Minuti giocati Giocatore Squadra
9 609' Francia Eugénie Le Sommer Francia Olympique Lione
9 659' Francia Camille Abily Francia Olympique Lione
7 360' Germania Anja Mittag Germania Turbine Potsdam
7 532' Giappone Yuki Nagasato Germania Turbine Potsdam
6 448' Danimarca Lise Munk Danimarca Brøndby
5 532' Islanda Sara Björk Gunnarsdóttir Svezia LdB Malmö
5 587' Svezia Lotta Schelin Francia Olympique Lione
4 313' Spagna Natalia Spagna Rayo Vallecano
4 328' Paesi Bassi Manon Melis Svezia LdB Malmö
4 377' Inghilterra Jordan Nobbs Inghilterra Arsenal
4 444' Svezia Sofia Jakobsson Russia Rossijanka
4 519' Brasile Cristiane Russia Rossijanka
4 540' Svezia Jane Törnqvist Svezia Göteborg
4 810' Germania Kerstin Garefrekes Germania 1. FFC Francoforte

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il Lione ruggisce ancora, UEFA.
  2. ^ a b c d e Regulations of the UEFA Women's Champions League 2011/2012 (PDF), UEFA. URL consultato il 14 agosto 2011.
  3. ^ a b c d UEFA coefficient of all CL participants (PDF), UEFA. URL consultato il 14 agosto 2011.
  4. ^ a b c (EN) UEFA Women's Champions League places for the 2011/12 season (PDF), UEFA.
  5. ^ La neo-nata FA Women's Super League non è iniziata prima di maggio 2011, quindi la F.A. ha ceduto la disponibilità dei due posti alle due finaliste di Coppa. Everton, Arsenal to meet as Potsdam reach final, UEFA, 28 febbraio 2011. URL consultato il 23 marzo 2011.
  6. ^ Rayo Vallecano handed Slovenia trip in qualifying round, UEFA, 23 giugno 2011. URL consultato il 23 giugno 2011.
  7. ^ Knockout contenders set for draw, UEFA, 22 agosto 2011. URL consultato il 23 agosto 2011.
  8. ^ Giocate a campi invertiti rispetto al sorteggio.
  9. ^ Lyon given difficult route in draw, UEFA, 17 novembre 2011. URL consultato il 17 novembre 2011.
  10. ^ Lyon vs. Frankfurt - 17 May 2012, Soccerway, 17 maggio 2012. URL consultato il 17 maggio 2012.
  11. ^ Statistics — Tournament phase — Top Scores, UEFA.com. URL consultato il 17 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]