Bristol City Women's Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bristol City Women's Football Club
Calcio Football pictogram.svg
Vixens
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali rosso e bianco
Dati societari
Città Bristol
Nazione Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato FA WSL 2
Fondazione 1998
Allenatore Inghilterra Willie Kirk
Stadio Stoke Gifford Stadium
(1 500 posti)
Sito web www.bristolacademywfc.co.uk
Palmarès
Dati aggiornati al 5 gennaio 2016
Si invita a seguire il modello di voce

Il Bristol City Women's Football Club è una società di calcio femminile inglese della città di Bristol. Nella stagione 2016 partecipa alla FA WSL 2, seconda serie del campionato inglese di calcio femminile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club venne fondato nel 1998 come Bristol Rovers Women's Football Club a seguito di una fusione della sezione femminile del Bristol Rovers Football Club con la squadra gallese Cable-Tel L.F.C., che consentì alla nuova società di accedere alla South West Women's Combination Football League[1]. Dopo due sole stagioni la squadra allenata da Dave Bell vinse il campionato 2000-2001 e venne promossa nella FA Women's Premier League Southern Division[1]. La squadra, ora allenata da Tony Ricketts, riuscì a conquistare il primo posto e la promozione in FA Women's Premier League National Division, la massima serie del campionato inglese di calcio femminile, al termine della stagione 2002-2003[1].

Nel 2005 il club venne rimoninato Bristol Academy Women's Football Club in seguito al raggiungimento di un accordo di cooperazione con l'Accademia dello Sport di Bristol. I colori sociali rimasero inalterati, i tradizionali bianco e blu a quadri[2]. La squadra continuò a disputare la massima serie inglese e nel 2010 richiese l'ammissione alla neonata FA Women's Super League[3] e fu una delle otto squadre ad essere stata ammessa al nuovo campionato[4]. Nella prima stagione in FA WSL le Vixens, allenate da Mark Sampson, conclusero il campionato al quinto posto, ma soprattutto raggiunsero la finale di FA Women's Cup 2010-2011, persa per mano dell'Arsenal[1]. In qualità di finalista di FA Women's Cup partecipò alla UEFA Women's Champions League 2011-2012, venendo eliminato ai sedicesimi di finale dall'Ėnergija Voronež.
Nel 2013 il club firmò un accordo di sponsorizzazione con il Bristol City Football Club e cambiò i colori delle maglie in bianco e rosso[5]. Nello stesso anno raggiunse due importanti risultati: il secondo posto in FA WSL e la finale di FA Women's Cup, persa nuovamente contro l'Arsenal. Il secondo posto in campionato consentì al Bristol Academy di accedere nuovamente alla UEFA Women's Champions League nell'edizione 2014-2015, riuscendo a raggiungere i quarti di finale, dove fu eliminato dall'1. FFC Francoforte con un complessivo 12-0 tra andata e ritorno. Al termine della stagione 2015 il club è stato retrocesso in FA WSL 2, avendo concluso il campionato all'ultimo posto[6].

Nel novembre 2015 il club ha comunicato il cambio di denominazione in Bristol City Women's Football Club, mantenendo un'indipendenza dal Bristol City Football Club[7]. Nel dicembre 2015 la FA ha approvato il cambio di denominazione[8][9].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Bristol City Women's Football Club
  • 1998 - Fondazione del Bristol Rovers Women's Football Club
  • 1998-1999 - ? in FA South West Women's Combination Football League.
  • 1999-2000 - ? in FA South West Women's Combination Football League.
  • 2000-2001 - 1º in FA South West Women's Combination Football League. Promosso in Premier League Southern Division.
  • 2001-2002 - 2º in FA Women's Premier League Southern Division.
  • 2002-2003 - 1º in FA Women's Premier League Southern Division. Promosso in Premier League National Division.
  • 2003-2004 - 6º in FA Women's Premier League National Division.
  • 2004-2005 - 5º in FA Women's Premier League National Division.

  • 2005 - Cambio di denominazione in Bristol Academy Women's Football Club
  • 2005-2006 - 5º in FA Women's Premier League National Division.
  • 2006-2007 - 4º in FA Women's Premier League National Division.
  • 2007-2008 - 4º in FA Women's Premier League National Division.
  • 2008-2009 - 8º in FA Women's Premier League National Division.
  • 2009-2010 - 12º in FA Women's Premier League National Division.
  • 2010 - Ammesso alla FA WSL.
Finalista di FA Women's Cup 2010-2011.
  • 2011 - 5º in FA WSL.
Sedicesimi di finale di UEFA Champions League 2011-2012.
  • 2012 - 4º in FA WSL.
Finalista di FA Women's Cup 2012-2013.
  • 2013 - 2º in FA WSL.
Ammesso alla FA WSL 1.
  • 2014 - 7º in FA WSL 1.
Quarti di finale di UEFA Champions League 2014-2015.
  • 2015 - 8º in FA WSL 1. Retrocesso in FA WSL 2.

  • 2015 - Cambio di denominazione in Bristol City Women's Football Club

Calciatrici[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatrici del Bristol City W.F.C.

Risultati nelle competizioni UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Fase Avversario Risultato
andata ritorno aggregato
2011-12 Champions League sedicesimi di finale Russia Ėnergija Voronež 1-1 2-4 3-5
2014-15 Champions League sedicesimi di finale Irlanda Raheny United 4-0 2-1 6-1
ottavi di finale Spagna Barcellona 1-0 1-1 2-1
quarti di finale Germania 1. FFC Francoforte 0-5 0-7 0-12

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2016[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 5 gennaio 2016. Sito ufficiale, bristolacademywfc.co.uk.

N. Ruolo Giocatore
1 Inghilterra P Mary Earps
2 Galles D Loren Dykes
3 Galles D Lauren Townsend
4 Inghilterra D Jasmine Matthews
7 Galles A Nadia Lawrence
8 Galles C Hayley Ladd
9 Scozia C Christie Murray
N. Ruolo Giocatore
11 Guinea Equatoriale A Jade Boho Sayo
14 Galles C Sophie Ingle
16 Galles C Angharad James
18 Scozia D Frankie Brown
19 Galles A Sharla Passariello
23 Galles C Georgia Evans
24 Inghilterra A Gabriella Simmons-Bird

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Bristol Academy Women Club History, su www.bristolacademywfc.co.uk.
  2. ^ (EN) Bristol Academy Women’s Football Club (BAWFC), su www.bristolacademywfc.co.uk.
  3. ^ (EN) Super League's Sixteen Applicants, su www.shekicks.net.
  4. ^ (EN) Lincoln Ladies FA Women's Super League bid success, su www.bbc.co.uk.
  5. ^ (EN) Free entry at Bristol Academy WFC, su www.bcfc.co.uk.
  6. ^ (EN) WSL 1: Manchester City Women 6-1 Bristol Academy Women, su www.bbc.com.
  7. ^ (EN) Bristol Academy to rebrand as Bristol City Women's FC, su www.bbc.com.
  8. ^ (EN) New Era For Women's Football in the City, su www.bristolacademywfc.co.uk.
  9. ^ (EN) Bristol City Women FC: FA approve Bristol Academy rebrand, su www.bbc.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]