Magyar Testgyakorlók Köre Hungária Futball Club (femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Magyar Testgyakorlók Köre Hungária Futball Club
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali bianco e blu
Dati societari
Città Budapest
Nazione Ungheria Ungheria
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Hungary.svg MLSZ
Campionato Női NB I
Fondazione 2001
Allenatore Ungheria György Szabados
Stadio Nándor Hidegkuti Stadion
(12 700 posti)
Sito web mtk.noilabdarugas.com
Palmarès
Titoli nazionali 7 Campionato ungherese
Trofei nazionali 4 Coppa d'Ungheria
Dati aggiornati al 22 agosto 2017
Si invita a seguire il modello di voce

Il Magyar Testgyakorlók Köre Hungária Futball Club è una squadra di calcio femminile ungherese della città di Budapest. Milita nella Női Nemzeti Bajnokság I, la massima serie del campionato ungherese di calcio femminile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra, fondata nel 2001 dalla squadra maschile del Pepita Sárkányok SC, sale alla ribalte per la prima volta nelle competizioni nazionali nella stagione 2004/05, conclusa con la vittoria del campionato e della coppa d'Ungheria. Seguono poi quattro anni di digiuno, fino alla stagione 2009/10, in cui realizza il secondo double.

Nelle quattro stagioni successive l'MTK Hungária conquista altrettanti titoli di campione nazionale, di cui gli ultimi due nuovamente accoppiati con la coppa d'Ungheria.

I successi nel campionato nazionale hanno permesso al club di disputare la Champions League.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2004-2005, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2016-2017
2004-2005, 2009-2010, 2012-2013, 2013-2014[1]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Risultati nelle competizioni UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Fase Avversario Risultato
andata ritorno aggregato
2005-06 UEFA Women's Cup fase a gironi, primo turno Grecia AE Aegina 2-2
Kazakistan Alma KTZh 0-3
Bulgaria NSA Sofia 1–1
2010-11 Champions League sedicesimi di finale Inghilterra Everton 0-0 1-7 1-7
2011-12 Champions League gironi di qualificazione Lettonia Liepājas Metalurgs 12-0
Israele ASA Tel Aviv 0-1
Portogallo 1º Dezembro 0-0
2012-13 Champions League gironi di qualificazione Lettonia Skonto/Ceriba 5-0
Macedonia Naše Taksi 7-0
Grecia PAOK Salonicco 2-0
sedicesimi di finale Svezia Malmö 0-4 1-6 1-10
2013-14 Champions League gironi di qualificazione Irlanda Raheny United 3-2
Irlanda del Nord Crusaders Strikers 2–0
Ucraina Žytlobud-1 Charkiv 1-0
sedicesimi di finale Germania Turbine Potsdam 0-5 0-6 0-11
2014-15 Champions League gironi di qualificazione Estonia Pärnu 3-0
Montenegro Ekonomist 1-0
Slovenia Pomurje 2-1
sedicesimi di finale Austria Neulengbach 1-2 2-2 (dts) 3-4
2017-18 Champions League gironi di qualificazione Kosovo Hajvalia 2-0
Portogallo Sporting Lisbona 0-2
Kazakistan BIIK Kazygurt 0-3

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numeri come da sito UEFA[2].

N. Ruolo Giocatore
5 Ungheria C Lea Vasas
6 Ungheria C Angéla Smuczer
7 Ungheria A Petra Kós
8 Ungheria D Barbara Tóth
9 Ungheria D Réka Demeter
10 Ungheria A Diána Csányi
11 Ungheria C Dóra Papp
12 Ungheria P Luca Varga
14 Ungheria A Rita Méry
15 Ungheria D Zsuzsanna Szabó
16 Ungheria A Adrienn Oláh
N. Ruolo Giocatore
17 Ungheria D Edina Farádi-Szabó
18 Ungheria D Anita Pinczi
19 Ungheria A Nóra Palkovics
23 Ungheria D Dorottya Szabó
27 Ungheria A Izabella Ujvári
28 Ungheria A Dóra Dorner
33 Ungheria A Lilla Nagy
77 Ungheria A Alexandra Nagy
94 Ungheria D Lilla Turányi
99 Ungheria P Réka Szőcs

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HU) Az MTK nyerte a női Magyar Kupát, http://www.telesport.hu/, 13 maggio 2014. URL consultato il 26 maggio 2014.
    «Az MTK labdarúgócsapata nyerte a női Magyar Kupát, mivel a kedden rendezett miskolci fináléban 4-3-ra legyőzte a Ferencvárost.».
  2. ^ Rosa, su it.uefa.com. URL consultato il 22 agosto 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]