Spectre (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spectre
Logo spectre int.svg
Logo del film
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito, Stati Uniti d'America
Anno 2015
Durata 148 min
Rapporto 2,35:1
Genere azione, avventura, thriller, spionaggio
Regia Sam Mendes
Soggetto Ian Fleming (personaggi)
John Logan, Neal Purvis, Robert Wade (storia)
Sceneggiatura John Logan, Neal Purvis, Robert Wade, Jez Butterworth
Produttore Barbara Broccoli, Michael G. Wilson
Produttore esecutivo Callum McDougall
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer, Columbia Pictures, EON Productions, Danjaq LLC
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia Hoyte Van Hoytema
Montaggio Lee Smith
Effetti speciali Andrew Ryan, Chris Corbould
Musiche Thomas Newman
Scenografia Dennis Gassner
Costumi Jany Temime
Trucco Lucy Friend
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Spectre è un film del 2015 di Sam Mendes.

È il ventiquattresimo film della serie di 007 prodotta dalla EON Productions, e vede per la quarta volta protagonista Daniel Craig nel ruolo dell'agente segreto James Bond. Oltre a Craig, nel cast ci sono anche Christoph Waltz, nel ruolo dell'antagonista Ernst Stavro Blofeld, Léa Seydoux, che interpreta la bond-girl e Monica Bellucci, nel ruolo di Lucia Sciarra, bond-girl più anziana di sempre; tornano nei rispettivi ruoli del cast anche Ralph Fiennes, Ben Whishaw, Naomie Harris e Judi Dench (in un cameo). È il secondo film della serie diretto da Mendes dopo Skyfall, ed è scritto da Neal Purvis, Robert Wade, John Logan e Jez Butterworth.

La trama vede nuovamente Bond contro l'organizzazione criminale SPECTRE e vede il ritorno sul grande schermo del personaggio di Ernst Stavro Blofeld dopo 32 anni dall'ultima apparizione (nel film Mai dire mai interpretato da Max von Sydow). La pellicola è stata annunciata ufficialmente nel novembre del 2014, e circa un mese dopo ha visto l'ufficializzazione di cast e regista, per la seconda volta Sam Mendes (dopo un iniziale rifiuto). Con un budget di 245 milioni di dollari, è al 9º posto dei film più costosi della storia del cinema[1].

Il film è uscito il 25 ottobre 2015 nelle sale inglesi, mentre il 5 novembre successivo è uscito anche in USA e Italia, distribuito da Warner Bros.. Alla sua uscita, Spectre ha ottenuto buoni riscontri in patria, mentre è stato accolto freddamente nel resto del mondo, specie se paragonato al predecessore Skyfall. Riguardo al botteghino, il film ha incassato globalmente 881 milioni di dollari[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Seguendo le direttive contenute in un messaggio postumo del precedente M, James Bond si reca a Città del Messico dove uccide Marco Sciarra, membro di un'ignota organizzazione criminale che stava pianificando un attentato. Bond prende l'anello dell'uomo e torna a Londra, dove il nuovo M, Gareth Mallory, lo sospende per avere agito senza autorizzazione, causando un grave incidente diplomatico. Successivamente M incontra il nuovo capo dei servizi segreti congiunti, Max Debingh (nome in codice "C"), che lo informa della sua volontà di unire i servizi segreti di tutto il mondo e le loro conoscenze per sospendere l'"antiquato" programma 00. A tal proposito Debingh vorrebbe fare approvare un programma, chiamato i "Nove Occhi", che però non riesce mai a raggiungere l'unanimità dei voti; M rimane scettico riguardo al progetto, paragonandolo ironicamente al Grande Fratello orwelliano. Sempre seguendo le ultime volontà dell'ex M, Bond si reca segretamente a Roma per presenziare al funerale di Sciarra, facendo conoscenza della vedova dell'uomo, Lucia. Dopo averla sedotta riesce ad infiltrarsi nella riunione dell'organizzazione di cui il marito faceva parte, ma viene scoperto dal capo di questa, Franz Oberhauser, una figura appartenente al passato dell'agente segreto. In ogni caso, prima di fuggire, Bond scopre che tale organizzazione gestisce numerosi traffici illegali ed è collegata a diversi attentati avvenuti di recente.

James si mette quindi alla ricerca di un uomo che l'organizzazione di Oberhauser vuole eliminare e, con l'aiuto di Eve Moneypenny, scopre che si tratta del suo vecchio nemico Mr. White. L'agente lo rintraccia in un isolato chalet austriaco, dove White, debole e morente per un avvelenamento da tallio inflittogli dall'organizzazione, si sta nascondendo; l'uomo, prima di suicidarsi, fa promettere all'agente che proteggerà sua figlia, Madeleine Swann, ed in cambio ella condurrà Bond a L'Americain, che porterebbe James più vicino ad Oberhauser.

James raggiunge la clinica privata sulle Alpi in cui Madeleine lavora come psicologa e lì viene raggiunto anche da Q a cui consegna l'anello dell'organizzazione affinché possa essere esaminato. Dopo avere salvato Madeleine da alcuni uomini di Oberhauser Bond viene ragguagliato da Q; all'organizzazione, chiamata SPECTRE, erano in qualche modo affiliati anche vecchie nemesi dell'agente quali Le Chiffre, Dominic Greene, Mr. White e Raoul Silva, tutti collegati tra loro da una sola persona, Franz Oberhauser, che però pare essere morto vent'anni prima in una valanga assieme al padre.

James Bond (Daniel Craig) a Roma, al funerale di Marco Sciarra in una scena del film.

Dopo che un violento attentato della SPECTRE colpisce Città del Capo anche il governo sudafricano decide di aderire al programma Nove Occhi, che viene quindi approvato all'unanimità. Madeleine e James giungono a Tangeri, in Marocco, e, in una vecchia stanza d'albergo (chiamato appunto L'Americain) che un tempo White affittava per se stesso e per la propria famiglia trovano una mappa e delle indicazioni che li conducono nel bel mezzo del deserto. Là vengono raggiunti da un autista che li conduce alla base della SPECTRE, situata in un cratere da meteorite nel deserto. Qui Oberhauser si rivela essere in combutta con C, e di avere organizzato gli attentati ai danni degli stati restii ad approvare il programma Nove Occhi, finanziato e progettato da Oberhauser stesso, perché questo potesse essere approvato.

Oberhauser imprigiona Bond e Madeleine rivelando la sua identità; è il figlio dell'uomo che crebbe Bond dopo che questo rimase orfano in giovane età. Invidioso delle attenzioni riservate dal padre al giovane James, uccise il genitore e si finse morto, entrando nel mondo del crimine con nuovo nome: Ernst Stavro Blofeld. L'uomo si prefisse l'obiettivo di fare soffrire Bond, diventando "l'artefice delle sue sofferenze": molti dei lutti e delle difficoltà che l'agente segreto ha dovuto patire sono state infatti orchestrate da Blofeld e dalla sua SPECTRE. Infine Blofeld tenta di praticare una lobotomia a Bond (per compromettergli la capacità di riconoscere i suoi conoscenti e le persone a cui tiene), ma quest'ultimo si libera ed apparentemente lo uccide con un orologio-bomba fornitogli da Q, fuggendo con Madeleine dalla base della SPECTRE, che finisce distrutta da un'esplosione. Tornato a Londra Bond, assieme a M, Moneypenny e Bill Tanner, compie una corsa contro il tempo per fermare Debingh ed il lancio dei Nove Occhi, che donerebbe potere illimitato alla SPECTRE. Mentre il gruppo di M penetra nella sede di C Bond viene catturato e condotto nell'ex sede del MI6 (caduta in disuso dopo essere stata danneggiata dagli attacchi di Raoul Silva) davanti a Blofeld, vivo ma sfigurato in volto. Il cattivo propone a Bond una scelta: morire nel tentativo di salvare Madeleine, intrappolata da qualche parte nell'edificio, che verrà distrutto dalle cariche esplosive piazzate dalla SPECTRE, o fuggire e sopravvivere, vivendo però con il rimorso di non avere salvato la ragazza.

Q riesce a fermare l'attivazione dei Nove Occhi, mentre Debingh muore nella lotta contro M cadendo dal palazzo. James riesce a salvare Madeline ed insegue con un motoscafo sul Tamigi Blofeld che sta fuggendo su un elicottero. Bond riesce ad abbattere l'elicottero, ma nonostante sia incitato dallo stesso Blofeld a farlo, preferisce non uccidere il criminale e consegnarlo a M.

Tempo dopo James si presenta da Q per ritirare la sua storica Aston Martin DB5, e con questa parte da Londra assieme a Madeleine.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Pre-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2014 la Sony Pictures Entertainment subì un attacco hacker, e vennero diffusi alcuni documenti riservati su delle problematiche riscontrate durante la pre-produzione del film, oltre alle prime bozze della sceneggiatura di John Logan.[3] Successivamente la EON Productions confermò la fuga di notizie, chiarendo però che la bozza diffusa online è solo una prima stesura della sceneggiatura e non la versione finale.[4]

Nel marzo 2013 Sam Mendes dichiarò di non volere tornare a dirigere il sequel di Skyfall,[5] salvo poi ritrattare ed accettare il progetto;[6] Mendes è il quinto regista a dirigere due film consecutivi di James Bond dopo Terence Young (Agente 007 - Licenza di uccidere e A 007, dalla Russia con amore), Guy Hamilton (Agente 007 - Una cascata di diamanti e Agente 007 - Vivi e lascia morire), Lewis Gilbert (La spia che mi amava e Moonraker - Operazione spazio) e John Glen (Solo per i tuoi occhi e Octopussy - Operazione piovra).

Nel luglio 2015, nel corso di un'intervista alla BBC, Mendes dichiara il suo ritiro dalla saga dicendo: «non potrò buttarmi in questa esperienza un'altra volta. Si tratta più di una scelta di vita che di un lavoro». Tra preparazione e finalizzazione, il regista ha trascorso circa cinque anni su entrambi i film.[7]

Budget[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è stato di 245 milioni di dollari, mentre la campagna pubblicitaria è costata oltre i 100 milioni[8].

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Daniel Craig, la produttrice Barbara Broccoli, Naomie Harris e Christoph Waltz all'anteprima berlinese del film.
  • Daniel Craig è James Bond, agente 007 del servizio segreto britannico.
  • Christoph Waltz è Franz Oberhauser, una misteriosa figura all'interno di SPECTRE che afferma di avere un legame personale con Bond.
  • Léa Seydoux è Madeleine Swann, psicologa in una clinica privata sulle Alpi austriache e figlia di Mr. White.
  • Ben Whishaw è Q, il responsabile del Settore Q; ha il compito di fornire a Bond il suo equipaggiamento.
  • Naomie Harris è Eve Moneypenny, segretaria di M.
  • Dave Bautista è Mr. Hinx, assassino e membro importante della SPECTRE.
  • Monica Bellucci è Lucia Sciarra, la vedova di un criminale ucciso da Bond.
  • Ralph Fiennes è Gareth Mallory, il nuovo M, capo dell'MI6 e comandante di Bond. È un ex-membro delle forze speciali.
  • Andrew Scott è Max Denbigh, membro del governo britannico e capo dei nuovi servizi segreti congiunti, nome in codice C.
  • Rory Kinnear è Bill Tanner, il Capo di Stato Maggiore dell'MI6.
  • Jesper Christensen è Mr. White, fuggitivo dell'MI6 e membro Quantum, sub-organizzazione della SPECTRE.
  • Alessandro Cremona è Marco Sciarra, membro italiano della SPECTRE e marito di Lucia Sciarra.

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il cast viene annunciato nel dicembre 2014 ai Pinewood Studios. Oltre a Daniel Craig ritornano Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw e Jesper Christensen, mentre Rory Kinnear torna per la terza volta all'interno del franchise a ricoprire il ruolo di Bill Tanner.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Dennis Gassner venne confermato come scenografo dopo Quantum of Solace e Skyfall,[9] mentre Hoyte Van Hoytema ha sostituito Roger Deakins come direttore della fotografia.[9] Il film è stato girato su pellicola 35 mm Kodak.[10]

Parte delle riprese a Città del Messico, nel marzo del 2015.

Le riprese del film sono iniziate l'8 dicembre 2014 ai Pinewood Studios di Londra e sono durate sette mesi circa.[11] Le prime scene girate ai Pinewood Studios hanno riguardato gli interni, mentre successivamente le riprese si sono spostate nei pressi del fiume Tamigi.[12] Le riprese in esterni sono iniziate alla fine del 2014 in Austria, tra le località di Sölden, Obertilliach, Altaussee, la Ötztal Glacier Road (seconda strada pavimentata più alta d'Europa) e sul ghiacciaio Rettenbach, fino al febbraio 2015.[13][14]

A fine gennaio le riprese vennero temporaneamente sospese per un infortunio avvenuto durante una scena d'azione a Daniel Craig, e riprendono il 7 febbraio.[15] Successivamente la produzione tornò a Londra tra il Blenheim Palace e la contea di Oxfordshire.

A fine febbraio le riprese si sono spostate a Roma.[16] Una scena di inseguimento tra un'Aston Martin DB10 e una Jaguar C-X75 è stata girata sul lungotevere e in via Nomentana.[17]

Dopo avere terminato le riprese a Roma a metà marzo la produzione si sposta a Città del Messico, dove è stata girata la scena iniziale del film ambientata durante il giorno dei Morti nella Piazza della Costituzione e nel centro storico di Città del Messico.[18] Durante la pausa delle riprese per le festività pasquali l'attore Daniel Craig si è sottoposto ad un intervento chirurgico artroscopico per riparare una ferita al ginocchio avvenuta durante le riprese effettuate in Messico.[19]

Le riprese si sono concluse in Marocco nel mese di giugno, tra le città di Tangeri, Oujda e Erfoud.[20]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sam Smith ha scritto e interpretato Writing's on the Wall, canzone che accompagna i titoli di testa.

La colonna sonora del film è composta da Thomas Newman, già autore delle musiche di Skyfall.[9] Il tema principale, Writing's on the Wall, è scritto e interpretato dal cantante britannico Sam Smith.[21]

Il 25 dicembre 2015 il gruppo musicale britannico Radiohead ha reso disponibile per l'ascolto un brano intitolato Spectre, composto anch'esso in origine per il film ma successivamente scartato in quanto «non ha funzionato».[22]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2014, durante la conferenza di lancio del progetto, la EON Productions, insieme alla Aston Martin, ha annunciato che la nuova macchina di James Bond in questo film sarà la Aston Martin DB10, modello unico che debutta nel film, disegnata in collaborazione tra l'Aston Martin e i produttori del film, come celebrazione del cinquantesimo anniversario del franchise di James Bond.[17]

Alcune delle Aston Martin DB10 realizzate esclusivamente per la pellicola e utilizzate nelle sequenze girate a Roma

Il 17 marzo 2015 è stato diffuso il teaser poster del film, raffigurante Daniel Craig e il titolo del film con il marchio 007.[23] Il 22 luglio 2015 è stato pubblicato il trailer ufficiale della durata di 2 minuti e 30 secondi.[24]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 marzo 2015 venne annunciato via Twitter il lancio del primo teaser trailer del film,[25] pubblicato il 27 marzo sul sito ufficiale della saga,[26] seguito poi dalla versione italiana.[27]

La première mondiale ha avuto luogo a Londra il 26 ottobre 2015, stesso giorno in cui il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche britanniche e irlandesi;[28] in quelle italiane è arrivata a partire dal 5 novembre, mentre in quelle statunitensi dal 6 novembre.[29]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio e la sonorizzazione del film sono stati effettuati dalla CDC Sefit Group; i dialoghi sono stati adattati da Marco Mete, mentre il direttore del doppiaggio è stato Sandro Acerbo[30]. Rispetto a Skyfall sono cambiate le voci di M e Bill Tanner, poiché i loro precedenti doppiatori (Gaetano Varcasia e Vittorio De Angelis) sono deceduti prima dell'uscita del film. Sono stati sostituiti da Andrea Lavagnino e Massimo De Ambrosis.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo primo week-end di programmazione Spectre ha incassato 73 milioni di dollari negli Stati Uniti[31] e 5 milioni di Euro in Italia,[32] arrivando a 300 milioni di dollari in tutto il mondo.

In Italia il film ha incassato 5 385 267$ nella prima settimana di programmazione,[33] per poi arrivare a quota 8 867 000 euro la settimana successiva.[34] In totale il film ha incassato 12.417.836,00 di euro[35].

Spectre ha ottenuto un incasso pari a 200,074,609$ in Nord America e 680,600,000$ nel resto del mondo, di cui 13 609 170$ in Italia,[33] per un totale mondiale di 880,674,609 dollari.[36]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto in maniera mista dalla critica cinematografica, dividendosi fra chi ha elogiato la pellicola e chi invece l'ha stroncata.[37] L'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes riporta una percentuale di gradimento del 64% con un voto medio di 6.4 su 10, basato su 283 recensioni professionali,[38] mentre il sito Metacritic attribuisce al film un punteggio di 60 su 100 in base a 48 recensioni.[39]

Meno entusiastica è stata la critica statunitense. Il sito rogerebert.com ha espresso una valutazione medio-bassa, definendo il film «incoerente e incapace di sfruttare il suo enorme potenziale». Anche le recensioni di quotidiani come il Los Angeles Times non sono state entusiasmanti: esso rivela che il film «esaurisce la pazienza con il suo essere così blando», mentre ancora più pesante è stato il New York Times che rivela che il film non ha «nulla di sorprendente» e che ha «sacrificato la sua originalità in favore solo del botteghino». La rivista Forbes ha definito Spectre come «il peggior film di 007 degli ultimi 30 anni». L'attore Pierce Brosnan, che ha interpretato James Bond in quattro film tra il 1995 e il 2002, ha criticato il film dicendo: «ho pensato subito che fosse troppo lungo. La storia era piuttosto debole, l'hanno allungata troppo. Non è né carne né pesce. Non è né Bond né Bourne».

Anche i siti di critica italiani, come Cineblog.it e Film.it, hanno sottolineato la differenza tra questo capitolo della saga e Skyfall, rivelando che «in questo film resteranno delusi coloro che si aspettavano un post-Skyfall, mentre gli altri potranno serenamente godersi un buon action»[40][41]. Al contrario, altri siti di cinema hanno espresso giudizi più favorevoli verso l'opera: MYmovies.it assegna al film un punteggio di 3,5 stelle su 5, l'Internet Movie Database 7,1 punti su 10, e Comingsoon.it 4 stelle su 5[42].

Primati[modifica | modifica wikitesto]

Il film è entrato nel Guinness dei primati per la «più grande esplosione della storia del cinema», preparata con 8.418 litri di carburante e 33 chilogrammi di esplosivo; la scena è stata girata a Erfoud, in Marocco[43].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ forbes.com, http://www.forbes.com/sites/benjaminmoore/2015/03/15/james-bond-spectre-300-million-budget-mexico/#147eefbc3dbb .
  2. ^ Spectre (2015), su Box Office Mojo. URL consultato il 31 marzo 2016.
  3. ^ (EN) Draft script for James Bond film Spectre leaked in Sony hack, The Guardian, 14 dicembre 2014. URL consultato il 20 marzo 2015.
  4. ^ (EN) STATEMENT ON SPECTRE, EON Productions, 13 dicembre 2014. URL consultato il 20 marzo 2015.
  5. ^ (EN) Sam Mendes 'won't direct' next Bond, BBC News, 6 marzo 2013. URL consultato il 20 marzo 2015.
  6. ^ (EN) Spectre: Sam Mendes hints at 'more mischief' in new James Bond film, BBC News, 4 dicembre 2014. URL consultato il 20 marzo 2015.
  7. ^ 007 Spectre: Sam Mendes dice che con James Bond stavolta ha davvero chiuso
  8. ^ Andrea Bedeschi, Spectre dovrà incassare almeno 650 milioni per evitare di chiudere in perdita al box office, badtaste.it, 5 novembre 2015. URL consultato il 5 novembre 2015.
  9. ^ a b c (EN) BOND RETURNS IN SPECTRE, EON Productions, 4 dicembre 2014. URL consultato il 20 marzo 2015.
  10. ^ (EN) A Selection of Productions on Kodak Motion Picture Film, Kodak. URL consultato il 29 marzo 2015.
  11. ^ (EN) Ross Miller, The next James Bond film is called Spectre: new car, poster, and full cast confirmed, theverge.com, 4 dicembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2015.
  12. ^ (EN) London Filming, mi6-hq.com, 15 dicembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2015.
  13. ^ (EN) Sölden - filming location for the new James Bond Movie, soelden.com. URL consultato il 29 marzo 2015.
  14. ^ (EN) EON Productions, Twitter, 4 dicembre 2014, https://twitter.com/007/status/540461455955742720. URL consultato il 29 marzo 2015.
  15. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Daniel Craig Returns To ‘Spectre’ Today After Knee Injury Earlier This Week, deadline.com, 7 febbraio 2015. URL consultato il 29 marzo 2015.
  16. ^ (EN) SPECTRE MOVES TO ROME, EON Productions, 19 febbraio 2015. URL consultato il 29 marzo 2015.
  17. ^ a b (EN) BUILT FOR BOND - ASTON MARTIN DEBUTS UNIQUE CAR FOR SPECTRE, Aston Martin, 4 dicembre 2014. URL consultato il 20 marzo 2015.
  18. ^ (ES) Lucero Calderón, James Bond se apodera del Centro Histórico, excelsior.com.mx, 17 marzo 2015. URL consultato il 29 marzo 2015.
  19. ^ Andrea Francesco Berni, Spectre: Daniel Craig operato al ginocchio dopo un incidente sul set, badtaste.it, 5 aprile 2015. URL consultato il 5 aprile 2015.
  20. ^ (EN) Elsa Keslassy, ‘Spectre,’ ‘King Tut’ and ‘The Book of the Dead’ Sail To Morocco, Variety, 6 dicembre 2014. URL consultato il 29 marzo 2015.
  21. ^ SPECTRE: Sam Smith interpreterà la canzone principale del film | Best Movie, bestmovie.it. URL consultato il 7 settembre 2015.
  22. ^ "Spectre", la nuova canzone dei Radiohead, il Post, 25 dicembre 2015. URL consultato il 9 maggio 2016.
  23. ^ Mirko D'Alessio, Daniel Craig è James Bond nel teaser poster di Spectre, badtaste.it, 17 marzo 2015. URL consultato il 18 marzo 2015.
  24. ^ Filmato audio SonyPicturesIT, 007 Spectre - Trailer Ufficiale Italiano - HD, su YouTube, 22 luglio 2015. URL consultato il 21 agosto 2015.
  25. ^ (IT) SPECTRE, svelata la data di diffusione del primo teaser trailer, Best Movie, 26 marzo 2015. URL consultato il 26 marzo 2015.
  26. ^ (EN) WATCH THE SPECTRE TEASER TRAILER, EON Productions, 27 marzo 2015. URL consultato il 28 marzo 2015.
  27. ^ Filmato audio SonyPicturesIT, 007 Spectre - Teaser Trailer Ufficiale Italiano, su YouTube, 27 marzo 2015. URL consultato il 28 marzo 2015.
  28. ^ Andrea Francesco Berni, Annunciata la premiére mondiale di Spectre, badtaste.it, 17 luglio 2015. URL consultato il 17 luglio 2015.
  29. ^ (EN) SAM MENDES ON SPECTRE, EON Productions, 26 febbraio 2015. URL consultato il 20 marzo 2015.
  30. ^ Antonio Genna, "Spectre" ("007 - Spectre"), Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 29 ottobre 2015.
  31. ^ Letizia Lara Lombardi, Box Office USA: SPECTRE domina con 73 milioni, ma non è record!, Best Movie, 9 novembre 2015. URL consultato il 9 novembre 2015.
  32. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Spectre vince il weekend con 5 milioni di euro, badtaste.it, 9 novembre 2015. URL consultato il 9 novembre 2015.
  33. ^ a b (EN) Spectre (2015) - Italy Box Office Results, su Box Office Mojo. URL consultato il 18 dicembre 2015.
  34. ^ Cinema: Spectre ancora in vetta al box office
  35. ^ Box Office Totale Stagionale, su www.cinetel.it. URL consultato il 04 febbraio 2016.
  36. ^ (EN) Spectre (2015), su Box Office Mojo. URL consultato il 12 giugno 2016.
  37. ^ Ben Quinn, Spectre review roundup: critics left shaken and stirred by Bond's latest outing, su The Guardian, 22 ottobre 2015. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  38. ^ Spectre (2015), su Rotten Tomatoes, Flixster. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  39. ^ Spectre, su Metacritic, CNET. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  40. ^ Cineblog: recensione
  41. ^ Recensione: Film.it
  42. ^ 007 Spectre - Film (2015)
  43. ^ Marita Toniolo, SPECTRE entra nel Guinness dei primati per la più grande esplosione della storia del cinema, Best Movie, 11 novembre 2015. URL consultato l'11 novembre 2015.
  44. ^ Andrea Facchin, Oscar 2016, tutte le nomination dell’88ma edizione!, Best Movie, 14 gennaio 2016. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  45. ^ Andrea Facchin, Oscar 2016, finalmente DiCaprio! Spotlight miglior film. Tutti i vincitori dell’88ma edizione, Best Movie, 29 febbraio 2016. URL consultato il 29 febbraio 2016.
  46. ^ Luca Ceccotti, Golden Globes 2016: ecco tutte le nomination!, Best Movie, 10 dicembre 2015. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  47. ^ Andrea Francesco Berni, Golden Globe Awards 2016: premiati Revenant – Redivivo e The Martian, tutti i vincitori!, badtaste.it, 11 gennaio 2016. URL consultato l'11 gennaio 2016.
  48. ^ (EN) 2015, Satellite Awards, 1º dicembre 2015. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  49. ^ (EN) CRITICS' CHOICE 2015 NOMINATIONS ANNOUNCED, Rotten Tomatoes, 14 dicembre 2015. URL consultato il 14 dicembre 2015.
  50. ^ Pierre Hombrebueno, È Batman v Superman contro Captain America: Civil War ai Teen Choice Awards 2016, Best Movie, 25 maggio 2016. URL consultato il 25 maggio 2016.
  51. ^ Pierre Hombrebueno, European Film Awards 2016: ecco le nomination, Best Movie, 5 novembre 2016. URL consultato il 6 novembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN305901282 · BNF: (FRcb171120391 (data)