Silvio Berlusconi nella cultura di massa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Silvio Berlusconi.

Caricatura di Berlusconi al carnevale di Düsseldorf, 2013.

La figura di Silvio Berlusconi è stata rivisitata molto spesso nella cultura di massa da cineasti, cantanti, fumettisti, letterati e comici. Di seguito, una lista delle principali produzioni in cui Berlusconi è il protagonista oppure citato.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Film con trama[modifica | modifica wikitesto]

Film documentari[modifica | modifica wikitesto]

Arte[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Graffito murale a Torino, con la tipica frase "Mi consenta"

Berlusconi è apparso nelle seguenti serie animate o a fumetti:

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Bibliografia su Silvio Berlusconi.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Sono molte nel panorama musicale le canzoni che si riferiscono a Silvio Berlusconi. Nella maggior parte dei testi, non viene citato direttamente ma sottinteso con riferimenti alla sua vita privata e pubblica (ad esempio sulla sua statura, sui lifting e sulla storia della sua carriera politica e imprenditoriale). Sono quasi tutti testi critici, ma non mancano le eccezioni. Tra questi:

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Sempre in ambito televisivo numerosi comici si sono cimentati in imitazioni di Silvio Berlusconi, tra questi Sabina Guzzanti e Maurizio Crozza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Venduto sapone fatto col grasso di Berlusconi, in Corriere della Sera, 21 giugno 2005. URL consultato il 21 aprile 2010.
  2. ^ (EN) 'Berlusconi's fat' moulded to art, in BBC News, 20 giugno 2005. URL consultato il 21 aprile 2010.
  3. ^ (DE) David Signer, Politik aus dem Bauch, in Die Weltwoche, 08 giugno 2005. URL consultato il 21 aprile 2010.
  4. ^ A palazzo Ferrajoli Berlusconi in una teca. Gli autori: «È il sogno»
  5. ^ Arte shock, Berlusconi in una teca proprio davanti a Palazzo Chigi
  6. ^ Berlustory Archiviato il 3 dicembre 2008 in Internet Archive.
  7. ^ Luca Beatrice, Nati sotto il biscione, Rizzoli, 2015, p. 90, ISBN 978-88-586-7815-2.
  8. ^ (PT) O Caderno de Saramago: A coisa Berlusconi Archiviato il 1º ottobre 2009 in Internet Archive.; Il Quaderno di Saramago: La cosa Berlusconi.
  9. ^ Dino Messina, Accuse al Cavaliere nel libro, Einaudi rifiuta Saramago, in Corriere della Sera, 29 maggio 2009.
  10. ^ Paolo Rossi e Molière Quando l'ipocrisia è una virtù
  11. ^ Paolo Rossi rispolvera Molière Per svelare i ciarlatani d'oggi - Repubblica.it » Ricerca
  12. ^ Il testo è stato pubblicato in Francia nel 2012 dalle Editions du Félin[collegamento interrotto], in edizione bilingue italiano-francese, all'interno della collana Questions d'époque.
  13. ^ Copia archiviata, su italiadallestero.info. URL consultato il 23 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014). Traduzione in italiano dell'articolo originale in inglese su The Guardian.[collegamento interrotto]
  14. ^ da un'intervista Archiviato il 12 dicembre 2009 in Internet Archive. alla Banda Bassotti
  15. ^ I Rossi, l'allegra famiglia che canta con molta ironia. La Repubblica.
  16. ^ Elia Alovisi, Un rapper albanese ha dedicato un pezzo a Berlusconi, in Vice, 15 dicembre 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  17. ^ Inno ufficiale del comitato per l'assegnazione del Nobel per la pace a Berlusconi. «Nobel per la pace al Cavaliere». Adesso c'è anche la canzone. Corriere della sera.
  18. ^ Silvio Forever, la nuova marcetta Pdl. Corriere della sera.
  19. ^ Modena City Ramblers anti Bush e Berlusconi. La Repubblica.
  20. ^ L'inno azzurro: «Menomale che Silvio c'è». Corriere della sera.
  21. ^ Venditti e «Il sosia» (di Berlusconi). Corriere della sera.
  22. ^ (FR) Programme TV - Programme Culture & Documentaire - Un œil sur la planète : Italie, la grande débrouille ?, su tvmag.lefigaro.fr. URL consultato il 28 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]