Telepiù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la rivista omonima dedicata ai programmi televisivi, vedi Telepiù (rivista).
Telepiù S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per azioni
Fondazione 9 agosto 1990
Fondata da Silvio Berlusconi, Vittorio Cecchi Gori, Leo Kirch e altri
Chiusura 30 luglio 2003
Sede principale Roma
Gruppo Canal+ (98%)
Rai (2%)
Settore media
Prodotti pay TV

Telepiù S.p.A. (inizialmente S.r.l.) è stata un'azienda italiana attiva nel settore televisivo dal 1990 al 2003. In 13 anni d'attività ha offerto, per il mercato italiano, una serie di piattaforme televisive a pagamento per la televisione analogica terrestre e digitale satellitare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Telepiù è stata la prima azienda a portare la pay TV in Italia, anche se 20 anni dopo le prime offerte di pay TV (negli Stati Uniti). È stata però la prima in Europa ad offrire una piattaforma televisiva a pagamento per la televisione digitale satellitare, e soltanto un anno e mezzo dopo la prima in assoluto al mondo, la statunitense DirecTV.

Ha trasmesso sulle frequenze precedentemente occupate da Tele Capodistria. Il primo programma trasmesso in criptato è stato il film Blade Runner di Ridley Scott, trasmesso su TELE+1 allo scadere della mezzanotte del 1º giugno 1991.

Inizialmente i canali di telepiù erano tre: TELE+1 dedicato al cinema, TELE+2 dedicato allo sport, TELE+3 dedicato alla cultura e all'intrattenimento. Non esistendo in commercio televisori che implementano al proprio interno lo standard utilizzato per crittografare il segnale tv, per poter fruire del servizio a pagamento era necessario un set-top box.

Nel 1997 TELE +1, TELE+2, e TELE+3 si ridussero a due soli canali che assunsero i nomi di TELE+NERO e TELE+BIANCO.

Piattaforme televisive offerte[modifica | modifica wikitesto]

Per la TV terrestre:

  • TELE+ (dal 9 agosto 1990 al 30 luglio 2003)

Per la TV satellitare:

I canali[modifica | modifica wikitesto]

Tele+ è arrivato ad offrire fino a 40 canali agli abbonati.

I canali principali erano i canali Premium, TELE+BIANCO, TELE+NERO, TELE+GRIGIO e i successivi Tele+ 16/9 e Tele+ 30. I Premium trasmettevano tutte le grandi anteprime cinematografiche e il grande calcio in diretta.

Palco era la pay per view del gruppo: con 16 canali era la prima Pay TV italiana.

Disney Channel e Discovery Channel erano le grandi pietre focali dei canali tematici, che completavano l'offerta con altri 20 canali, comprese alcune partecipazioni Rai.

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione