Franco Maresco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franco Maresco

Franco Maresco (Palermo, 5 maggio 1958) è un regista, sceneggiatore e montatore italiano, noto per la sua collaborazione in duo con Daniele Ciprì come Ciprì e Maresco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ciprì (a sinistra) e Maresco (a destra) nel 1998.

Noto per il lavoro registico svolto in coppia con Daniele Ciprì, nel duo Ciprì e Maresco, inizia a lavorare col collega nel 1986 per una rete privata di Palermo. Tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90 il duo si fa conoscere e apprezzare in televisione grazie ai lavori per Blob, Fuori orario. Cose (mai) viste, Avanzi e soprattutto Cinico TV. Nel 1995 realizza il suo primo film con Ciprì, Lo zio di Brooklyn, a cui segue Totò che visse due volte.

Nel 2008 il duo artistico si scioglie e Maresco prosegue la carriera da solo.

Nel 2014 si dedica al documentario Belluscone - Una storia siciliana, che documenta le sue ricerche, poi abbandonate, sui finanziamenti e le amicizie di Silvio Berlusconi in Sicilia, con varie persone più o meno raccomandabili.[1] In seguito all'abbandono del progetto, è l'amico Tatti Sanguineti a recarsi a Palermo per completare il lavoro, cercando di risalire alle cause che l'avevano fatto desistere.[2] Il documentario ha vinto il Premio Speciale della Giuria Orizzonti alla 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e il David di Donatello come Miglior Documentario di Lungometraggio dell'anno 2015.[3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda, su www.archiviodelcinemaitaliano.it. URL consultato il 14 agosto 2022.
  2. ^ Belluscone. Una Storia Siciliana, su Cinematografo. URL consultato il 14 agosto 2022.
  3. ^ Belluscone. Una storia siciliana - IMDb. URL consultato il 14 agosto 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN72456065 · ISNI (EN0000 0003 7387 1299 · SBN CFIV061488 · LCCN (ENno2016120394 · GND (DE128874260 · BNF (FRcb14417343d (data) · CONOR.SI (SL244903523 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016120394