San Salvatore di Fitalia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Salvatore di Fitalia
comune
San Salvatore di Fitalia – Stemma San Salvatore di Fitalia – Bandiera
San Salvatore di Fitalia – Veduta
Panorama dal Convento di San Filippo di Fragalà
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitanaProvincia di Messina-Stemma.png Messina
Amministrazione
SindacoRosario Ventimiglia (lista civica) dal 1-6-2015
Territorio
Coordinate38°04′N 14°47′E / 38.066667°N 14.783333°E38.066667; 14.783333 (San Salvatore di Fitalia)Coordinate: 38°04′N 14°47′E / 38.066667°N 14.783333°E38.066667; 14.783333 (San Salvatore di Fitalia)
Altitudine603 m s.l.m.
Superficie15[1] km²
Abitanti1 241[2] (31-7-2018)
Densità82,73 ab./km²
FrazioniBufana, Daino, Dovera, Fiorello, Grazia, Pagliazzo, San Biagio, Sant'Adriano, Santa Lucia, Sant'Andrea, Sant'Antonio Mallina, Santa Maria Cuma, Scrisera
Comuni confinantiCastell'Umberto, Frazzanò, Galati Mamertino, Mirto, Naso, Tortorici
Altre informazioni
Cod. postale98070
Prefisso0941
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT083082
Cod. catastaleI147
TargaME
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantiFitalesi
Patronosan Calogero Eremita
Giorno festivo20 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Salvatore di Fitalia
San Salvatore di Fitalia
San Salvatore di Fitalia – Mappa
Posizione del comune di San Salvatore di Fitalia all'interno della città metropolitana di Messina
Sito istituzionale

San Salvatore di Fitalia (Santu Sarvaturi in siciliano, U Sarvaturi in fitalese) è un comune italiano di 1 241 abitanti della città metropolitana di Messina in Sicilia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiese[modifica | modifica wikitesto]

Queste sono alcune delle chiese più importanti di San Salvatore di Fitalia:

  • XII secolo, Basilica maggiore del Salvator Mundi o del Santissimo Salvatore, tempio ricostruito in epoca normanna su edificio di culto d'epoca bizantina e ampliato nel 1515.
  • XIV secolo, Chiesa di Santa Maria Assunta, ex chiesa madre, ampliata nel XVI secolo.
  • ?, Chiesa della Madonna delle Grazie
  • ?, Chiesa di Sant'Adriano Lo Vecchio
  • ?, Chiesa di Sant'Antonio da Padova
  • ?, Santuario di San Calogero
  • ?, Santuario rupestre della Madonna della Pietà

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • XV secolo, Palazzo del Vescovo
  • ?, Palazzo Baronale Grasso, oggi Palazzo Ciminata
  • ?, Palazzo Stazzone
  • ?, Palazzo Catalano o del Podestà
  • ?, Villa Baronale
  • ?, Villa Sant'Andrea
  • ?, Torre del Capitano, ruderi. Cinta muraria non più esistente
  • ?, Casino di Santa Maria Cuma
  • Ex Ospedale civile San Calogero, costruito nei primi anni del '900 sul luogo dove sorgeva il vecchio convento con l'annessa Cappella di San Calogero

Architetture documentate[modifica | modifica wikitesto]

  • ?, Badia
  • 1537, Chiesa di Santa Margherita
  • ?, Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria
  • ?, Convento di San Francesco con annessa cappella di San Calogero, fondato nel 1615 e distrutto da una frana nella metà dell'Ottocento
  • ?, Monastero di San Bartolomeo dell'Ordine di San Benedetto, fondato presumibilmente verso il '500 e distrutto verso il 1880
  • ?, Palazzo del Peculio Frumentario
  • ?, Palazzo dell'Universitas
  • 1816, Monte di Pietà

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
7 giugno 1985 19 maggio 1990 Vincenzo Santo Scorza Partito Comunista Italiano Sindaco [4]
19 maggio 1990 18 maggio 1993 Vincenzo Santo Scorza Partito Democratico della Sinistra, Partito Comunista Italiano Sindaco [4]
22 novembre 1993 1º dicembre 1997 Umberto Musarra - Sindaco [4]
1º dicembre 1997 12 agosto 1998 Vincenzo Calderaio lista civica Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Antonino Scorza lista civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Giuseppe Pizzolante lista civica Sindaco [4]
26 giugno 2008 8 giugno 2009 Luciana Giammanco Comm. straordinario [4]
8 giugno 2009 10 giugno 2014 Giuseppe Pizzolante lista civica Sindaco [4]
10 giugno 2014 23 aprile 2015 Giovanni Corso Comm. regionale [4]
30 aprile 2015 1º giugno 2015 Gagliano Filippo Comm. regionale [4]
1º giugno 2015 in carica Rosario Ventimiglia Sindaco [4]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di San Salvatore di Fitalia fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n.8 (Colline litoranee di Patti)[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati Istat 2011, su istat.it. URL consultato il 22 maggio 2014.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2018.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h i j k http://amministratori.interno.it/
  5. ^ GURS Parte I n. 43 del 2008, su gurs.regione.sicilia.it. URL consultato il 22 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242319151 · GND (DE4831023-2 · WorldCat Identities (EN242319151
Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia