Proteggimi/L'ultima preghiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Proteggimi/L'ultima preghiera
ArtistaMina
Tipo albumSingolo
Pubblicazionefebbraio 1959
GenereMusica leggera
Pop
EtichettaItaldisc MH 22
Registrazionemono
Formati7"
Mina - cronologia
Singolo successivo
(1959)

Proteggimi/L'ultima preghiera è il 4° singolo della cantante italiana Mina, pubblicato dall'etichetta Italdisc nel febbraio del 1959.[1][2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Proteggimi è presente nella raccolta Una Mina d'amore del 2004, L'ultima preghiera in Una Mina fa del 1987, entrambi i brani nell'antologia dei singoli ufficiali in 3 CD Ritratto: I singoli Vol. 1 del 2010.[3]

Proteggimi[modifica | modifica wikitesto]

Per volere del produttore Davide Matalon, Mina partecipa alla prima edizione della Sei giorni della canzone e, il 1º dicembre 1958, nella serata inaugurale della kermesse al Teatro Smeraldo di Milano, esordisce per la prima volta in una competizione canora ripresa dalla televisione.[4] Il brano si classifica al secondo posto nella graduatoria finale del 6 dicembre, ma ottiene, come Mina, un travolgente successo.[5]

Verso la fine del 1959, la cantante Anita Traversi, in contratto con la Jolly, la stessa dell'emergente Adriano Celentano, incide la canzone su flexy-disc (un 45 giri contenente un solo brano, The Red Record N. 20027), allegato al N° 38 della rivista Il Musichiere, pubblicata il 24 Settembre.[6]

La voce di Mina è accompagnata dal quintetto di Pier Emilio Bassi per le parti strumentali.

L'ultima preghiera[modifica | modifica wikitesto]

Cover del brano inciso su 78 giri da Alberto Rabagliati nel 1946.[7]

Mina è accompagnata dall'orchestra di Giulio Libano.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Proteggimi – 2:54 (testo: Laura Zanin – musica: Pier Emilio Bassi; edizioni musicali Clan)
Lato B
  1. L'ultima preghiera – 2:44 (testo: Alfredo Bracchi – musica: Giovanni D'Anzi; edizioni musicali Curci)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia singoli, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato il 9 ottobre 2016.
  2. ^ Proteggimi/L'ultima preghiera, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 9 ottobre 2016.
  3. ^ Dal 2012 tutte le raccolte NON fanno più parte della discografia ufficiale.
  4. ^ Dizionario Curcio, op. citata, Mina, p.1089.
  5. ^ Casàlb, Trionfante finale della sei giorni, Corriere Lombardo, 9 dicembre 1958. URL consultato il 9 ottobre 2016.
  6. ^ Proteggimi (Anita Traversi), in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 9 ottobre 2016.
  7. ^ Biografie e Discografie: Alberto Rabagliati, su ildiscobolo.net, Associazione culturale "Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo", Sanremo. URL consultato il 9 ottobre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]