Pandemia di COVID-19 del 2020 in Sierra Leone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 del 2020 in Sierra Leone
epidemia
Sierra Leone-Mappa.gif
Mappa del paese
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaSierra Leone Sierra Leone
Periodo31 marzo 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi1 025 (10 giugno 2020)
Numero di guariti621 (10 giugno 2020)
Numero di morti50 (10 giugno 2020)
Sito istituzionale

Il primo caso della pandemia di Covid-19 in Sierra Leone è stato confermato il 31 marzo 2020.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una nuova infezione polmonare che aveva colpito diversi abitanti della città di Wuhan, nella provincia cinese dell'Hubei, il cui caso era stato portato all'attenzione dell'OMS il 31 dicembre 2019.[2][3]

Sebbene nel tempo il tasso di mortalità del COVID-19 si sia rivelato decisamente più basso di quello dell'epidemia di SARS che aveva imperversato nel 2003,[4] la trasmissione del virus SARS-CoV-2, alla base del COVID-19, è risultata essere molto più ampia di quella del precedente virus del 2003, ed ha portato a un numero totale di morti molto più elevato.[5]

Andamento dei contagi[modifica | modifica wikitesto]

Casi di COVID-19 in Sierra Leone  V · D · M )
      Morti         Guarigioni         Casi attivi

Mar Mar Apr Apr Mag Mag Giu Giu Ultimi 15 giorni Ultimi 15 giorni

Data
Numero di casi
(incremento giornaliero in %)
Numero di morti
(incremento giornaliero in %)
31-03-2020
1(n.a.)
01-04-2020
2(+100%)
02-04-2020
2(=)
03-04-2020
2(=)
04-04-2020
4(+100%)
05-04-2020
4(=)
06-04-2020
6(+50%)
07-04-2020
6(=)
08-04-2020
7(+17%)
09-04-2020
7(=)
10-04-2020
8(+14%)
11-04-2020
10(+25%)
12-04-2020
10(=)
13-04-2020
10(=)
14-04-2020
11(+10%)
15-04-2020
13(+18%)
16-04-2020
15(+15%)
17-04-2020
26(+73%)
18-04-2020
30(+15%)
19-04-2020
35(+17%)
20-04-2020
43(+23%)
21-04-2020
50(+16%)
22-04-2020
61(+22%)
23-04-2020
64(+4,9%) 2(n.a.)
24-04-2020
82(+28%) 3(+50%)
25-04-2020
86(+4,9%) 3(=)
26-04-2020
93(+8,1%) 4(+33%)
27-04-2020
99(+6,5%) 4(=)
28-04-2020
104(+5,1%) 4(=)
29-04-2020
116(+12%) 4(=)
30-04-2020
124(+6,9%) 7(+75%)
01-05-2020
136(+9,7%) 7(=)
02-05-2020
155(+14%) 8(+14%)
03-05-2020
166(+7,1%) 8(=)
04-05-2020
178(+7,2%) 9(+12%)
05-05-2020
199(+12%) 11(+22%)
06-05-2020
225(+13%) 14(+27%)
07-05-2020
231(+2,7%) 16(+14%)
08-05-2020
257(+11%) 17(+6,2%)
09-05-2020
291(+13%) 18(+5,9%)
10-05-2020
307(+5,5%) 18(=)
11-05-2020
338(+10%) 19(+5,6%)
12-05-2020
338(=) 20(+5,3%)
13-05-2020
387(+14%) 26(+30%)
14-05-2020
408(+5,4%) 26(=)
15-05-2020
447(+9,6%) 27(+3,8%)
16-05-2020
462(+3,4%) 29(+7,4%)
17-05-2020
505(+9,3%) 32(+10%)
18-05-2020
519(+2,8%) 33(+3,1%)
19-05-2020
534(+2,9%) 33(=)
20-05-2020
570(+6,7%) 34(+3%)
21-05-2020
585(+2,6%) 35(+2,9%)
22-05-2020
606(+3,6%) 38(+8,6%)
23-05-2020
621(+2,5%) 39(+2,6%)
24-05-2020
707(+14%) 40(+2,6%)
25-05-2020
735(+4%) 42(+5%)
26-05-2020
754(+2,6%) 44(+4,8%)
27-05-2020
782(+3,7%) 45(+2,3%)
28-05-2020
812(+3,8%) 45(=)
29-05-2020
829(+2,1%) 45(=)
30-05-2020
852(+2,8%) 46(+2,2%)
31-05-2020
861(+1,1%) 46(=)
01-06-2020
865(+0,46%) 46(=)
02-06-2020
896(+3,6%) 46(=)
03-06-2020
909(+1,5%) 47(+2,2%)
04-06-2020
914(+0,55%) 47(=)
05-06-2020
929(+1,6%) 47(=)
06-06-2020
946(+1,8%) 48(+2,1%)
07-06-2020
969(+2,4%) 48(=)
08-06-2020
1.001(+3,3%) 49(+2,1%)
09-06-2020
1.025(+2,4%) 50(+2%)
10-06-2020
1.062(+3,6%) 50(=)
11-06-2020
1.085(+2,2%) 50(=)
12-06-2020
1.103(+1,7%) 51(+2%)
13-06-2020
1.132(+2,6%) 51(=)
14-06-2020
1.169(+3,3%) 51(=)
15-06-2020
1.176(+0,6%) 51(=)
16-06-2020
1.225(+4,2%) 51(=)
17-06-2020
1.249(+2%) 51(=)
18-06-2020
1.272(+1,8%) 51(=)
19-06-2020
1.298(+2%) 53(+3,9%)
20-06-2020
1.309(+0,85%) 53(=)
21-06-2020
1.327(+1,4%) 55(+3,8%)
22-06-2020
1.340(+0,98%) 55(=)
23-06-2020
1.347(+0,52%) 55(=)
Fonti:
  • Facebook
  • Ultimo aggiornamento: 23.06.2020, 18:00 GMT


Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 marzo, il presidente della Sierra Leone, Julius Maada Bio, ha confermato il primo caso nel paese, si trattava di un uomo di 37 anni che aveva viaggiato dalla Francia il 16 marzo e da allora era in isolamento.[6]

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º aprile, la Sierra Leone ha confermato il suo secondo caso, di trasmissione locale.[7] Il governo ha annunciato un blocco di 3 giorni a partire dal 5 aprile.[8]

Il 9 aprile, dopo la fine del blocco di tre giorni, il governo ha annunciato ulteriori misure. Per un periodo iniziale di 14 giorni tutti i viaggi tra distretti sono limitati, ed è in vigore un coprifuoco dalle 21:00 alle 06:00, i negozi dovranno vendere solo articoli essenziali e le persone devono rimanere a casa a meno che non abbiano buone ragioni per non farlo. Le maschere per il viso sono fortemente incoraggiate, specialmente nei luoghi pubblici.[9]

Il 21 aprile è stato annunciato che il presidente Julius Maada Bio si autoisolava a seguito di un test positivo.[10]

Il 23 aprile è stata segnalata la prima morte di un maschio di 76 anni.[11]

Maggio[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 maggio, è stato annunciato un blocco di 3 giorni, lo stesso giorno 1341 persone erano in quarantena e c'erano 29 guariti.

Giugno[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1º giugno, l'uso delle mascherine è diventato obbligatorio.[12] Lo stesso giorno, i lavoratori in prima linea hanno dichiarato uno sciopero a causa dei salari non pagati.[13]

Al 4 giugno un totale di 4.827 persone erano passate in quarantena, di cui 468 femmine e 446 maschi.

Risposta del governo[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 marzo, prima che il primo caso del paese fosse confermato, il governo dichiarò uno stato di emergenza di 12 mesi.[14]

L'ingresso nel paese è stato limitato e le riunioni religiose vietate. Un blocco di tre giorni è stato annunciato per iniziare il 5 aprile.[15]

La Banca mondiale ha annunciato una sovvenzione di $ 7,5 milioni per aiutare la Sierra Leone ad affrontare la pandemia.[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ NUOVO CORONAVIRUS–CINA (PDF), Ministero della salute, 12 gennaio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  3. ^ Novel Coronavirus Information Center, Elsevier. URL consultato il 10 aprile 2020 (archiviato il 30 gennaio 2020).
  4. ^ Covid-19, Oms: non è mortale come Sars e Mers, Ministero della salute, 18 febbraio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  5. ^ Michael Ryan, Il coronavirus ha ucciso più della Sars. L'Oms: "I contagi in Cina si stanno stabilizzando". E Amazon si ritira dal MWC a Barcellona, in La Repubblica, 9 febbraio 2020. URL consultato l'8 maggio 2020.
  6. ^ https://www.reuters.com/article/us-health-coronavirus-leone-idUSKBN21I1MY
  7. ^ https://www.thesierraleonetelegraph.com/sierra-leone-records-its-second-case-of-covid-19/
  8. ^ https://africafeeds.com/2020/04/01/sierra-leone-imposes-3-day-nationwide-lockdown-over-covid-19/
  9. ^ https://www.facebook.com/mic.gov.sl/photos/pcb.607921269795889/607921186462564/?type=3&theater
  10. ^ https://www.bbc.co.uk/news/live/world-africa-47639452
  11. ^ https://www.facebook.com/mic.gov.sl/posts/616512838936732
  12. ^ https://www.africanews.com/2020/06/01/virus-free-sierra-leone-records-covid-19-scuffles-over-quarantine-at-airport/
  13. ^ https://www.peacefmonline.com/pages/foreign/news/202006/411529.php
  14. ^ https://www.aa.com.tr/en/africa/sierra-leone-declares-12-month-state-of-emergency-/1778433
  15. ^ a b https://www.voanews.com/science-health/coronavirus-outbreak/sierra-leone-tightens-restrictions-after-first-2-coronavirus

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]