Orbiter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il software, vedi Orbiter (simulatore).
Il modulo orbitante dell'Apollo: il CSM.

Il satellite orbitale[1] o modulo orbitante[2] è un veicolo spaziale che orbita attorno ad un pianeta o ad un satellite naturale senza atterrarvi sopra, ma studiando la superficie del corpo celeste da distanza.

Moduli Orbitanti famosi[modifica | modifica wikitesto]

Il modulo orbitante più famoso è senz'altro lo Space Shuttle Orbiter, cioè la navicella vera e propria senza il serbatoio esterno e i razzi ausiliari . Rimane infatti in orbita per tutta la durata della missione e contiene al suo interno, oltre all'equipaggio, il carico utile (satelliti, telescopi spaziali, sonde, etc...). Anche il Modulo di Comando e Servizio (CSM) della navicella Apollo era un modulo orbitante: rimaneva in orbita lunare, mentre il Modulo Lunare (LM o Lem) scendeva verso la Luna, svolgeva la missione e tornava verso il CSM.

La sonda spaziale Cassini è un orbitante: sganciò il modulo d'atterraggio Huygens che atterrò sulla luna di Saturno, Titano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ WordReference.com, Traduzione italiana di "orbiter" dal dizionario in linea WordReference.com, wordreference.com.
  2. ^ Banca dati Terminologica Europea - IATE, Traduzione italiana di orbiter, iate.europa.eu.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica