Pioneer 10

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PIONEER 10
Immagine del veicolo
Launch of Pioneer 10.jpg
Dati della missione
Proprietario NASA
Fly-by di Giove
Esito missione conclusa
attualmente in viaggio verso la stella Aldebaran
Vettore Atlas/Centaur/TE364-4
Lancio 3 marzo 1972[1]
Programma Pioneer
Missione precedente Missione successiva
Pioneer 9 Pioneer 11

Pioneer 10 (anche chiamata Pioneer F) è una sonda spaziale che ha effettuato importanti ricerche scientifiche nelle regioni esterne del nostro Sistema solare.

Missione e primati[modifica | modifica sorgente]

Lanciata il 3 marzo 1972, il Pioneer 10 fu la prima sonda spaziale ad attraversare la fascia principale degli asteroidi del sistema solare, la prima ad effettuare osservazioni dirette di Giove e il primo oggetto creato dall'uomo a lasciare il Sistema solare il 13 giugno 1983, quando oltrepassò l'orbita di Nettuno, il pianeta più distante dal Sole.

Il 3 dicembre 1973, Pioneer 10 ha inviato le prime foto in primo piano di Giove.

La conclusione ufficiale della missione è avvenuta il 31 marzo 1997.

Fino al 17 febbraio 1998 è stato l'oggetto artificiale più distante dalla Terra, dopo quella data è stato superato dalla sonda Voyager 1.[2]

Stato attuale[modifica | modifica sorgente]

Il 23 gennaio 2003 c'è stato l'ultimo debole contatto con Pioneer 10, quando si trovava a 12 miliardi di chilometri dalla Terra. Nel 2006 è stato fatto l'ultimo tentativo di riallineare l'antenna con la Terra per tentare di ricevere il segnale, ma inutilmente.

Il 12 novembre 2010 la sonda era alla distanza di 102,052 UA (15,7 miliardi di km, pari a 3,5 volte la distanza di Nettuno dal Sole). Si sta allontanando alla velocità di 12,068 km/s, pari a 2,546 UA (381 milioni di km) all'anno.
Alla stessa data, il Voyager 1 si trovava a 115,26 UA dal Sole (17,24 miliardi di km).

La Pioneer 10 sta viaggiando in direzione della stella Aldebaran, nella costellazione del Toro, distante 65 anni luce. Ammesso che la stella non abbia un moto proprio, la sonda impiegherà più di 2 milioni di anni per raggiungere le sue vicinanze.

La placca[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Placca del Pioneer.

Visto che un giorno la sonda lascerà il sistema solare, e visto che è destinata probabilmente addirittura a sopravvivere all'uomo stesso, si decise di dotarla di un messaggio destinato ad eventuali esseri extraterrestri che dovessero un giorno raccoglierlo. Il messaggio è inciso su una placca detta Placca del Pioneer.

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pioneer 10 Launch information
  2. ^ In quella data, la distanza eliocentrica radiale approssimativa del Voyager 1 raggiunse quella del Pioneer 10 a circa 69,419 UA. Inoltre, la distanza del Voyager 1 aumenta più velocemente di quella del Pioneer 10 di 1,016 UA all'anno.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Programma Pioneer
Pioneer 11 at Saturn
Pioneer 0 | Pioneer 1 | Pioneer 2 | Pioneer 3 | Pioneer 4 | Pioneer P-1 (W) | Pioneer P-3 (X) | Pioneer P-30 (Y) | Pioneer P-31 (Z)
Pioneer 5 (P-2) | Pioneer 6, 7, 8 e 9 | Pioneer 10 | Pioneer 11 | Pioneer H | Pioneer Venus project
astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica