25143 Itokawa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Itokawa
(25143 Itokawa)
Itokawa.jpg
Immagine radar di Itokawa
Scoperta26 settembre 1998
ScopritoriLINEAR
ClassificazioneAsteroide areosecante
FamigliaAsteroide Apollo
Classe spettraleS
Designazioni
alternative
1998 SF36
Parametri orbitali
(all'epoca K172G)
Semiasse maggiore198094875 km
1,3241636 au
Perielio142604988 km
0,9532419 au
Afelio253584761 km
1,6950853 au
Periodo orbitale556,56 giorni
(1,52 anni)
Velocità orbitale25,37 km/s (media)
Inclinazione
sull'eclittica
1,62146°
Eccentricità0,2801177
Longitudine del
nodo ascendente
69,07995°
Argom. del perielio162,80346°
Anomalia media131,43405°
Par. Tisserand (TJ)4,898 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni535 × 294 × 209 m
Diametro medio0,33 km
Massa
~4,1×1010 kg
Densità media(2,3±0,3)×103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie0,0001 m/s²
Velocità di fuga0,2 m/s
Periodo di rotazione12,132 ore
Temperatura
superficiale
~206 K (media)
Albedo0,53
Dati osservativi
Magnitudine ass.19,2

25143 Itokawa (糸川? - IPA [itokawa]), è un piccolo asteroide Apollo del diametro medio di circa 0,33 km; descrive un'orbita attorno al Sole piuttosto eccentrica, arrivando a intersecare quella di Marte.

La comunità scientifica internazionale ha concentrato le sue attenzioni su questo asteroide poiché è oggetto di studi dettagliati da parte della sonda spaziale giapponese Hayabusa, che lo ha raggiunto nel 2005 dopo un viaggio lungo 290 milioni di km e durato 2 anni e 4 mesi.

Itokawa è il secondo asteroide su cui sia atterrata una sonda (il primo è stato 433 Eros) e il primo tentativo di prelevamento e riporto sulla Terra di campioni della superficie di un pianetino.

Itokawa fu scoperto il 26 settembre 1998 dal progetto Lincoln Near-Earth Asteroid Research (LINEAR) i cui strumenti sono situati a Socorro, nel Nuovo Messico. Il nome deriva da Hideo Itokawa, uno scienziato giapponese specializzato della progettazione di razzi.[1] La sonda giapponese Hayabusa è arrivata in un'orbita di parcheggio (a 20 km dalla superficie) il 12 settembre 2005 e, dopo un primo tentativo fallito di atterraggio il 20 novembre successivo, il secondo tentativo è riuscito il 25 novembre.

Itokawa è un asteroide di tipo S. Il radar del Goldstone Observatory misurò che il satellite possedeva una forma allungata con un periodo di rotazione di 12,5 ore.

Hayabusa ha confermato che l'asteroide è l'unione di due o più asteroidi che si sono scontrati. Le immagini dell'Hayabusa mostrano la mancanza di crateri da impatto e una superficie molto ruvida e piena di asperità. Per la sua bassa densità e l'elevata porosità si crede che Itokawa abbia una struttura interna del tipo "rubble pile", ovvero sia un agglomerato di rocce di grandezze differenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 25143 Itokawa (1998 SF36), su minorplanetcenter.net. URL consultato il 23 aprile 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 4 Vesta

Precedente: 25142 Hopf      Successivo: (15144) 1998 SC43


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Controllo di autoritàLCCN (ENsh2007006121
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare