Muraglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muraglie
15-Raoul Paoli-Cinéma - Avec Laurel et Hardy.png
screenshot della scena del dentista
Titolo originalePardon Us
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1931
Durata41 min (Jailbirds, edizione inglese distribuita anche in Italia, senza il prologo di Beau Hunks)
  • 48 min (Jailbirds edizione inglese ridotta, presente anche in italiano con il prologo di Beau Hunks)
  • 51 min (versione italiana alternativa della produzione Bibax)
  • 56 min (versione cinematografica internazionale, col doppiaggio integrale in italiano di Mauro Zambuto e Alberto Sordi, contenente in Italia il prologo di Beau Hunks)
  • 61 min (versione italiana integrale, senza il prologo)
  • 67 min (versione estesa americana non distribuita in Italia)
Dati tecniciB/N - (colorizzato in Italia con una durata di 56 min senza il prologo di Beau Hunks)
Generecomico, musicale
RegiaJames Parrott
SceneggiaturaStan Laurel, H.M. Walker (dialoghi)
ProduttoreHal Roach
Casa di produzioneMetro Goldwyn Mayer
Distribuzione (Italia)MGM (1946)
FotografiaGeorge Stevens (in arte Jack Stevens)
MontaggioRichard C.Currier
MusicheLeroy Shield eseguite da Marvin Hatley (tema del cucù)
Interpreti e personaggi
  • Stan Laurel: Stanlio
  • Oliver Hardy: Ollio
  • Walter Long: Il "tigre"
  • Wilfred Lucas: Il direttore della prigione
  • June Marlowe: La figlia del direttore
  • James Finlayson: Il maestro
  • Tiny Sandford: 1° guardia
  • Harry Bernard: 2° guardia
  • Sam Lufkin: 3° guardia
  • Otto Fries: Il dentista
  • Gordon Douglas: uno sgherro del "tigre"
  • The Avalon Boys
  • Charley Rogers: detenuto nell'aula del maestro
  • Jack Hill: detenuto
  • Eddie Dunn: detenuto
  • Doppiatori italiani
    Doppiaggio eseguito nel 1946 con le musiche italiane di Umberto Mancini:

    Muraglie (Pardon Us, nell'originale americano; Jailbirds, nella versione britannica) è un film del 1931 diretto da James Parrott, con Stan Laurel e Oliver Hardy.

    Trama[modifica | modifica wikitesto]

    Caricatura di Stanlio e Ollio a opera dello spagnolo Antonio Navarro

    La coppia di amici Stanlio e Ollio decide di fabbricare birra falsa nel periodo del proibizionismo. Per sbaglio Stanlio la vende ad un poliziotto, e la coppia finisce in galera. Per un piccolo problema di Stanlio, un dente cariato che rumoreggia, con un brutto effetto pernacchia, i due vengono subito sbattuti per punizione nella cella del detenuto più pericoloso del carcere, soprannominato Il Tigre.
    Nel carcere si tengono corsi per i galeotti; e questi ultimi si comportano proprio come degli scolari. Ollio per sbaglio colpisce con una palla di carta imbevuta d'inchiostro il maestro Finlayson e la coppia viene sbattuta in cella d'isolamento per due mesi.
    Finita la pena nella cella di rigore, il Tigre convince la coppia ad accodarsi in un'evasione di massa. Tutta la banda viene velocemente riacciuffata, tranne i due, che si sono travestiti da afroamericani e si sono nascosti in una piantagione di cotone. Stanlio è riuscito a far cessare le pernacchie del dente ricoprendolo di gomma da masticare. Tra i canti sul far della sera, Ollio mostra le sue doti canore con il bellissimo spiritual Lazy Moon. Un giorno per caso la coppia si ritrova a riparare l'auto del direttore del carcere da cui sono evasi, che riconosce i due a causa del difetto del dente di Stanlio, che si scorda di rimettersi la gomma sul dente.

    Ricondotti in prigione, mentre il Tigre pianifica una nuova fuga, Stanlio viene spedito dal dentista per risolvere il problema con il dente, ma tutto è inutile: Ollio, per incoraggiare l'amico, si siede sulla sedia dentistica, appoggia la mascherina con l'etere per l'anestesia e subisce l'estrazione di un dente buono, al posto di Stanlio.
    A sera, durante la cena, Stanlio e Ollio si trovano nel bel mezzo della distribuzione delle armi per la rivolta del carcere. Stanlio impugna per errore una mitragliatrice e inizia a sparare come un pazzo, anticipando i piani del Tigre. Grazie all'inettitudine della coppia i due mandano quindi a monte l'evasione, la rivolta viene sventata e la coppia viene premiata con la scarcerazione.

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    Il film è il primo lungometraggio di Laurel & Hardy che dal 1927 al 1930 avevano avuto successo con i cortometraggi, anche se in realtà i due avevano già recitato in due film lunghi: Hollywood che canta e Il canto del bandito in cui però avevano fatto solo piccole partecipazioni.

    Il titolo di lavorazione del film fu The Rap; il film fu girato col pretesto di riutilizzare le scenografie di un film (Carcere) uscito l'anno precedente, sempre prodotto dalla MGM.

    Furono girate moltissime scene in più rispetto all'edizione definitiva uscita nei cinema (un paio di finali alternativi, un epilogo con Stan & Oliver anziani, decine e decine di gag), ma vennero tagliate fino ad arrivare al montaggio definitivo di 56 minuti. Un'edizione estesa del film è stata ritrovata negli anni ottanta ed è stata edita in VHS ed in DVD all'estero (in Italia negli anni '90 con una durata di circa 60 min), in realtà si tratta di uno dei (tanti) montaggi preliminari non definitivi, su cui poi vennero effettuati i tagli che portarono all'edizione "definitiva". I vari montaggi, le rielaborazioni e le proiezioni "di prova" con il pubblico per testare le reazioni al film ritardarono di molto l'uscita della pellicola. Questa "genesi" lunga del montaggio fu dovuta anche al perfezionismo di Stan Laurel (che lavorava in prima persona al montaggio dei loro film), che inizialmente sosteneva che lui e Hardy non fossero adatti ai lungometraggi, poiché una serie di gag troppo lunga, senza una trama ben definita, avrebbe portato ad annoiare il pubblico. Lo stesso Stan Laurel molti anni più tardi dichiarò che: il film era come una casa a tre piani con le fondamenta di una casa ad un piano solo.

    Nel cast sono presenti molti attori del muto, Walter Long, James Finlayson (inseparabile spalla della coppia), Wilfred Lucas e June Marlowe, che qui fa l'unica apparizione accanto alla celebre coppia.

    Versioni europee[modifica | modifica wikitesto]

    Il film fu girato in cinque lingue diverse perché a quei tempi non esisteva il doppiaggio, fu girato quindi anche in francese (Sous les verrous), in tedesco (Hinter schloss und Riegel), in spagnolo (De bote en bote) e anche in italiano (Muraglie).

    Sous les verrous[modifica | modifica wikitesto]

    Nella versione francese Boris Karloff non recitava la parte del "Tigre", ma quella di uno dei tirapiedi dello stesso Tigre, che fu interpretato in tutte le edizioni da Walter Long. L'attore italiano Guido Trento recitò il direttore della prigione nella versione italiana dell'epoca.
    Di questa versione non esiste più nessuna copia.

    De bote en bote[modifica | modifica wikitesto]

    La versione spagnola della durata di 62 minuti - che ancora oggi esiste - contiene una scena non presente nelle altre versioni del film, in cui June Marlowe chiede aiuto a Stanlio e Ollio per salvarsi da un incendio nella sua stanza, scena poi inclusa (tratta dall'edizione fonetica spagnola) nella versione estesa edita all'estero. In questa versione Enrique Acosta sostituisce Wilfred Lucas ed Alfonso Pedroza è uno sgherro del "Tigre".


    In Portogallo questa versione è conosciuta con il titolo Los Presidiarios.

    Hinter Schloss und Riegel[modifica | modifica wikitesto]

    Caricatura spagnola di Stanlio e Ollio

    Il film fu recitato dagli stessi Laurel & Hardy in tedesco e da Boris Karloff che recitava la parte di uno sgherro de "il tigre" (che invece continuava ad essere interpretato da Walter Long con voce straniera fuori campo).

    Muraglie[modifica | modifica wikitesto]

    La versione italiana era recitata da Laurel & Hardy, Guido Trento e da Alfonso Pedroza nel ruolo di un tirapiedi del "Tigre", ma oggi non ne rimane più alcuna copia.

    Versione estesa americana[modifica | modifica wikitesto]

    Oltre al classico montaggio di 56 minuti, giunto in tutta l'America e l'Europa, negli Stati Uniti fu distribuita una seconda versione di 67 minuti circa, tuttora in circolazione sia in VHS che in DVD.

    Versione italiana[modifica | modifica wikitesto]

    La versione italiana doppiata integralmente da Mauro Zambuto e Alberto Sordi dura circa 60 minuti. Ci sono comunque diverse edizioni del film, passate in TV o pubblicate in VHS e DVD, spesso di durata differente tra loro.

    • La versione distribuita in DVD dalla Elleu Multimedia dura 41 minuti.
    • La versione distribuita in DVD dalla Bibax dura invece 51 minuti, ma la qualità è molto bassa.
    • La versione colorizzata che viene trasmessa in TV dura circa 56 minuti.

    Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

    Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema