Noi siamo le colonne (film 1940)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noi siamo le colonne
Noi siamo le colonne.jpeg
Screenshot del film (dalla celebre sequenza nel labirinto di siepi)
Titolo originaleA Chump at Oxford
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1940
Durata63 min (versione originale)
42 min (versione ridotta)
56 min (versione italiana)
Dati tecniciB/N
Generecomico
RegiaAlfred J. Goulding
SceneggiaturaCharley Rogers, Felix Adler, Harry Langdon, Stan Laurel (non accreditato)
ProduttoreHal Roach
Casa di produzioneUnited Artists
FotografiaArt Lloyd
MontaggioBert Jordan
Effetti specialiRoy Seawright
MusicheMarvin Hatley (nell'edizione italiana Umberto Mancini)
ScenografiaW.L. Stevens
CostumiHarry Black
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Noi siamo le colonne (A Chump at Oxford) è un film del 1940 diretto da Alfred J. Goulding.

È il penultimo film di Stanlio & Ollio prodotto da Hal Roach; la casa di produzione che lo ha finanziato è la United Artists. In seguito i due lavoreranno con altri produttori per la casa di produzione Fox, anche se due loro film futuri saranno prodotti dalla Metro Goldwyn Mayer.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stanlio e Ollio maturano la consapevolezza di aver bisogno di una adeguata istruzione; quindi, dopo aver casualmente evitato la fuga ad un ladro che stava per svaligiare una banca, ottengono come premio da parte del direttore l'iscrizione alla prestigiosa Università di Oxford in Inghilterra. Qui vengono subito presi di mira dagli altri studenti, che li sottopongono a crudeli scherzi. Quando il rettore viene a conoscenza di uno degli scherzi, fa espellere dalla scuola gli autori, che decidono quindi di vendicarsi. Giunti nel loro alloggio, Mariano, il maggiordomo messo a loro disposizione, riconosce in Stanlio lo studente più brillante che la storia di Oxford abbia mai avuto: Lord Paddington, un nobile inglese dall'immensa erudizione che per anni nessuno ha più rivisto dopo la sua partenza improvvisa. Ollio è incredulo, ma Mariano spiega come la cosa sia vera. Dopo una casuale botta in testa dovuta ad una finestra malfunzionante, Stanlio perde la memoria diventando Lord Paddington, e diventa capace anche di sbarazzarsi da solo di tutti gli ex compagni di studi che lo volevano allontanare dalla città. Come Lord Paddington umilia continuamente Ollio, costringendolo a fargli da cameriere personale. Quando Ollio perde la pazienza per il trattamento ricevuto, decide di tornare negli Stati Uniti. Lord Paddington quando si riaffaccia di nuovo alla finestra, prende per caso un'altra botta in testa che gli ripristina subito la memoria ridiventando di nuovo Stanlio.

Stanlio e Ollio così vissero di nuovo insieme.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata realizzata fra gli Hal Roach Studios di Culver City ed il quartiere Canon Drive di Beverly Hills.

Versione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La versione italiana del film è trasmessa sui canali Rai, ed è piuttosto malridotta. Presenta inoltre diversi tagli, che portano il film a durare circa 55 minuti. Esiste in DVD una nuova versione restaurata, distribuita dalla Bibax e dalla Legend Film.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema