Il regalo di nozze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il regalo di nozze - Regalo d'onore
Stanlio e Ollio Il regalo di nozze-(raccolta VIA CONVENTO).png
Fotogramma dalla raccolta del 1947 Via Convento, nell'immagine a sinistra Bobby Dunn con accanto Stan Laurel
Titolo originale Me and My Pal
Paese di produzione USA
Anno 1933
Durata 20 min
Colore B/N - a colori (col doppiaggio di Franco Latini e Carlo Croccolo)
Audio sonoro
Genere comico
Regia Charley Rogers
Soggetto Stan Laurel
Sceneggiatura Stan Laurel
Produttore Hal Roach
Casa di produzione MGM - Hal Roach Studios
Fotografia Art Lloyd
Montaggio Bert Jordan
Musiche Marvin Hatley, Leroy Shield, Umberto Mancini (prima versione italiana, con la melodia Campane di nostalgia di Gigi Beccaria)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

1° doppiaggio

2° doppiaggio

Il regalo di nozze, conosciuto anche nella versione di Franco Latini e Carlo Croccolo come Regalo d'onore (Me and My Pal in inglese), è un cortometraggio del 1933 diretto da Charley Rogers con Stanlio e Ollio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ollio deve sposarsi e Stanlio, suo compare d'anello, gli regala un puzzle. Sfortunatamente quello è un gioco di pazienza e attira l'attenzione soprattutto di Stanlio, poi dell'uomo che doveva condurre i due alla villa della sposa, poi di un poliziotto e quindi di un postino.
Stanlio, invece di aver mandato per ordinazione un bouquet per la sposa, ha mandato una corona commemorativa e il padre della sposa, il magnate Peter Cucumber va su tutte le furie e si reca a casa di Ollio.
Nel frattempo a casa di Ollio il puzzle è quasi finito, manca un solo tassello, che risulta introvabile. In breve tempo si scatena una rissa che si conclude con l'irruzione della polizia che porta all'arresto di tutti, esclusi Stanlio e Ollio.
Alla fine Stanlio trova l'ultimo pezzo del puzzle ormai distrutto dal caos che si è scatenato in casa e comincia a rifarlo da zero. Ollio, già infuriato con Stanlio per avergli regalato un gioco simile e per avergli fatto perdere il matrimonio, perde del tutto le staffe e lo sbatte fuori di casa.

Prima versione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La prima giunta di questo cortometraggio sugli schermi italiani risale al 1947, col doppiaggio di Zambuto e Sordi, incorporata nel film di montaggio Via Convento, contenente di fila i corti Me and My Pal, Scram! e One good turn. È il nome dell'indirizzo dove dimora Ollio.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema