Un nuovo imbroglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un nuovo imbroglio - Un altro bel pasticcio
Another fine mess 1930 poster.jpg
poster della comica
Titolo originaleAnother fine mess
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1930
Durata25 min
21 min ca. (versione doppiata dalla coppia Garinei/Ariani)
Dati tecniciB/N - (colorizzata la versione italiana doppiata da Enzo Garinei e Giorgio Ariani)
Generecomico
RegiaJames Parrott
SoggettoArthur Jefferson (lavoro teatrale Home from the Honeymoon)
SceneggiaturaH.M. Walker
ProduttoreHal Roach
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer
FotografiaGeorge Stevens
MontaggioRichard Currier
MusicheLeroy Shield
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
1º Doppiaggio

2º Doppiaggio

3° Doppiaggio

Un nuovo imbroglio (Another fine mess, nell'originale inglese), conosciuto anche nelle altre versioni Un altro bel pasticcio (doppiato dalla coppia Croccolo/Fiorentini) e Un nuovo bell'imbroglio (doppiato dalla coppia Ariani/Garinei, è un cortometraggio del 1930 con Stanlio e Ollio. È il re-make parlato del corto muto Zuppa d'anatra sempre interpretato dalla coppia nel 1927; nonché con soggetto tratto da una commedia teatrale di Arthur J. Jefferson, padre di Stan Laurel (Stanlio stesso).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Inseguiti da un poliziotto, Stanlio e Ollio si rifugiano nella cantina di una villa. Il proprietario della casa, il Colonnello Becket, è in partenza per l'Africa ed affida al maggiordomo ed alla cameriera il compito di affittare la casa. Una volta partito però, i due decidono di andarsene per otto giorni e poi affittare l'abitazione.
Partiti i servitori, Stanlio e Ollio tentano di uscire dalla villa, ma il poliziotto è sempre presente insieme ad un collega. Mentre pensano come uscire da quella situazione, suona il campanello. Dietro la porta stanno un signore e la moglie. Ollio decide quindi di vestire Stanlio da maggiordomo e di far entrare gli ospiti, fingendo di essere la servitù di casa. Avverte i signori che il Colonnello non è in casa, nel tentativo di mandarli via. Stanlio però non riesce a portare a termine il compito con successo, quindi Ollio è costretto a rimediare travestendosi da Colonnello Becket ed affitta la casa ai due signori. Stanlio, nel frattempo, si traveste anche da cameriera. Il vero Colonnello Becket però torna alla villa, per prendere arco e frecce che aveva dimenticato a casa. Vista la situazione chiama subito la polizia; Stanlio e Ollio, inseguiti dai federali fuggono per la strada, travestiti da gnu; poi rubano un tandem e fuggono in una galleria ferroviaria, proprio mentre sta arrivando un treno.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Come location principale venne scelta una villa, l'ancora oggi esistente Peace Awareness Labyrinth & Gardens, situata al 3500 West Adams Boulevard a Los Angeles; mentre le scene esterne vennero girate sempre lungo la West Adams Boulevard.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il film è conosciuto con tre titoli diversi: il primo è Un nuovo imbroglio per la versione doppiata da Alberto Sordi e Mauro Zambuto, il secondo è Un altro bel pasticcio per la versione doppiata da Carlo Croccolo e Fiorenzo Fiorentini e ultimo: Un nuovo bell'imbroglio per la terza e ultima versione trasmessa dalla Rai doppiata da Giorgio Ariani ed Enzo Garinei. Nella prima versione è lord Venvel (e non Stanlio e Ollio) a storpiare, ad un certo punto, il suo cognome in Wendel. Nella versione doppiata da Alberto Sordi e Mauro Zambuto è contenuto un errore di doppiaggio: all'inizio del film il maggiordomo e la cameriera partono dicendo di lasciare la casa vuota per otto giorni, ovvero fino a lunedì, cosa che fa supporre che sia domenica; mentre più avanti lord Venvel afferma che è martedì.

Altra curiosità sono i personaggi interpretati da James Finlayson e Charles K. Gerrard, i cui veri nomi sono rispettivamente colonnello Wilburforce Buckshot e Lord Leopold Ambrose Plumtree , cambiati in Becket e Venvel soltanto in occasione del primo doppiaggio in italiano.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema