I ladroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I ladroni
Oliver Hardy reading The New Movie.jpg
Oliver Hardy durante una pausa sul set
Titolo originale Night Owls
Paese di produzione USA
Anno 1930
Durata 19 min (versione classica, doppiata in Italia solamente da Carlo Croccolo)
17 min (versione ridotta in Italia col doppiaggio di Fiorenzo Fiorentini e Carlo Croccolo)
36 min (versione spagnola del film, inedita in Italia)
Dati tecnici B/N (colorizzato con il doppiaggio di Fiorenzo Fiorentini e Carlo Croccolo)
Genere comico
Regia James Parrott
Soggetto Leo McCarey
Sceneggiatura Leo McCarey, Stan Laurel, H.M. Walker (dialoghi)
Produttore Hal Roach
Casa di produzione Metro Goldwyn Mayer
Fotografia George Stevens
Montaggio Richard Currier
Musiche Marvin T. Hatley e Leroy Shield
Scenografia Elmer Raguse
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
1° doppiaggio:

2° doppiaggio:

I ladroni (Night Owls, nell'originale inglese) o Ladroni è un cortometraggio del 1930 con Stanlio e Ollio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stan Laurel (Stanlio) in una foto della fine degli anni '20

Stanlio e Ollio vengono costretti a fingersi ladri dal maldestro poliziotto Kennedy che vuol fare bella figura con il commissario, ovviamente non andrà per il verso giusto, dato che i due devono rubare proprio nella casa di quest'ultimo, ma ne combineranno talmente tante, che il padrone crederà che il ladro sia proprio il poliziotto. Stanlio e Ollio intanto riescono a scappare.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata girata negli Hal Roach Studios di Culver City.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Uno dei primi cortometraggi sonori della coppia, il cui soggetto venne riutilizzato dagli stessi L&H negli anni '50, durante una tournée teatrale, in uno sketch dal titolo A Spot of Trouble, e che rispecchia anche il periodo di Laurel quando lavorava assieme al Keystone Trio (attorno al 1916).
  • Fu l'ultimo film di Edgar Kennedy assieme alla coppia durante il periodo Roach, infatti l'attore tornerà a recitare, per l'ultima volta, assieme ai due in Il nemico ci ascolta (1943).
  • Inoltre fu il primo film della coppia introdotto dal celebre tema The Cuckoo Song di Marvin Hatley.

Versione integrale[modifica | modifica wikitesto]

La versione integrale contiene due scene aggiuntive, per una durata di 20 minuti. Nella versione italiana doppiata solamente da Carlo Croccolo, molto rara ma esistente, esse sono integrate.

  • Stanlio e Ollio tentano una prima entrata dalla finestra, ma Stanlio brucia una tenda con la candela e per spegnerla, inzuppa Ollio con una tinozza traboccante.
  • Stanlio e Ollio, dopo che la porta si è chiusa di nuovo, lasciandoli fuori, tentano ancora una volta di entrare dalla finestra, e Stanlio nel tirare dentro Ollio gli strappa il retro della giacca.

Versioni Alternative Straniere[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu girato in altre versioni in spagnolo dal titolo "Ladrones" e italiano dal titolo "I due ladroni", a causa della mancanza del doppiaggio. La versione spagnola è più lunga di 16 minuti, ha un finale totalmente diverso e oggi è disponibile in DVD, inoltre quest'ultima versione divenne addirittura il primo film sonoro in assoluto ad essere proiettato in Argentina, quando il suo presentatore Max Glucksmann lo proiettò nella città di Mar del Plata nel febbraio 1930. La versione italiana è andata perduta. Nella versione spagnola tutti gli attori sono gli stessi della versione inglese, tranne il commissario, che fu sostituito da Enrique Acosta. Tutte le copie disponibili del film mancano dell'iniziale leone ruggente della casa e la musichetta, poiché questi elementi furono eliminati dalla riedizione del 1938, nella versione spagnola invece sono presenti.

Ladrones[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione spagnola allungata a 36 minuti, Stanlio e Ollio non scappano di casa dopo che il capo della polizia chiama i rinforzi. Infatti i due vengono subito sorpresi dal padrone di casa che li blocca assieme ai poliziotti giunti dalla centrale. Il policeman Kennedy giunge anche lui però non riesce a parlare in favore di Stanlio e Ollio con il suo capo, perché gli viene ordinato di scortare i due malfattori subito in prigione. Stanlio e Ollio tentano di ricordargli il loro accordo con dei gesti delle mani e del viso, ma Kennedy non può proprio far nulla finché Ollio, indispettito per quel'affronto, non rivela tutto al capo della polizia. Questi allora decide di scortare tutti in carcere, compreso Kennedy ed esce di casa con il suo seguito di servitori. Stanlio e Ollio vengono fatti salire su una vettura della polizia, che parte prima di quella del capo dei poliziotti. I due vagabondi hanno un'idea: saltare sul primo grande ramo che trovano sopra le loro teste per sfuggire ai poliziotti, dato che sono stati messi nei posti indietro della macchina. Stanlio e Ollio per un momento eludono la polizia, saltando sul ramo, però quando decidono di riscendere cadono proprio nella macchina del capo della polizia, che li scorta in carcere per sempre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema