Fußball-Bundesliga 1972-1973

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fußball-Bundesliga 1972-1973
Competizione Fußball-Bundesliga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 63ª
Organizzatore DFB
Date dal 16 settembre 1972
al 8 giugno 1973
Luogo Germania Germania
Partecipanti 18
Formula Girone unico
Risultati
Vincitore Bayern Monaco Bayern Monaco
(4º titolo)
Retrocessioni RW Oberhausen RW Oberhausen
E. Braunschweig E. Braunschweig
Statistiche
Miglior marcatore Germania Gerd Müller (36)
Incontri disputati 306
Gol segnati 1 045 (3,42 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1971-1972 1973-1974 Right arrow.svg

L'edizione 1972-1973 della Bundesliga si è conclusa con la vittoria finale del Bayern Monaco, che conquista il suo quarto titolo, il secondo consecutivo.

Capocannoniere del torneo è stato Gerd Müller del Bayern Monaco con 36 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la stagione viene conferito il Pallone d'oro a Franz Beckenbauer capitano del Bayern Monaco, e sono proprio i bavaresi campioni in carica a vincere anche questa edizione. Rimangono in testa dall'inizio alla fine del torneo[1], mentre al secondo posto stazionano prima lungamente il Fortuna Düsseldorf[2], poi il neopromosso Wuppertaler[3]; alla fine ci si ferma però il Colonia, pur staccato di undici punti. Retrocedono invece il Rot-Weiß Oberhausen e l'Eintracht Braunschweig, quest'ultimo vincitore del titolo sei anni prima.

In campo internazionale il Borussia Mönchengladbach arriva in finale nella Coppa UEFA; è però sconfitto nel doppio confronto dal Liverpool, ma Jupp Heynckes diventa il capocannoniere della manifestazione. Nella Coppa dei Campioni, invece, il Bayern viene eliminato nei quarti dall'Ajax che si prepara a vincere il suo terzo trofeo consecutivo; anche qui il miglior marcatore è tedesco, ed è Gerd Müller.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Campione di Germania 1. Bayern Monaco Bayern Monaco 54 34 25 4 5 93 29 +64
2. Colonia Colonia 43 34 16 11 7 66 51 +15
3. F. Dusseldorf F. Düsseldorf 42 34 15 12 7 62 45 +17
4. Wuppertal Wuppertal 40 34 15 10 9 62 49 +13
Coppa di Germania 5. Borussia M. 39 34 17 5 12 82 61 +21
6. Stoccarda Stoccarda 37 34 17 3 14 71 65 +6
7. Kickers Offenbach Kickers Offenbach 35 34 14 7 13 61 60 +1
8. E. Francoforte E. Francoforte 34 34 15 4 15 58 54 +4
9. Kaiserslautern Kaiserslautern 34 34 12 10 12 58 68 -10
10. Duisburg Duisburg 33 34 12 9 13 53 54 -1
11. Werder Brema Werder Brema 31 34 12 7 15 50 52 -2
12. Bochum Bochum 31 34 11 9 14 50 68 -18
13. Hertha Berlino Hertha Berlino 30 34 11 8 15 53 64 -11
14. Amburgo Amburgo 28 34 10 8 16 53 59 -6
15. Schalke 04 Schalke 04 28 34 10 8 16 46 61 -15
16. Hannover 96 Hannover 96 26 34 9 8 17 49 65 -16
17. E. Braunschweig E. Braunschweig 25 34 9 7 18 33 56 -23
18. RW Oberhausen RW Oberhausen 22 34 9 4 21 45 84 -39

Legenda:

      Campione di Germania e qualificata in Coppa dei Campioni 1973-1974
      Vincitrice della DFB-Pokal 1972-1973 e qualificata in Coppa delle Coppe 1973-1974
      Partecipanti alla Coppa UEFA 1973-1974
      Retrocesso in Regionalliga 1973-1974

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
36 Germania Gerd Müller Bayern Monaco Bayern Monaco
28 Germania Jupp Heynckes Borussia M.
21 Germania Günter Pröpper Wuppertal Wuppertal
19 Germania Erwin Kostedde Kickers Offenbach Kickers Offenbach
18 Germania Hans Walitza Bochum Bochum
17 Germania Uli Hoeneß Bayern Monaco Bayern Monaco
17 Germania Klaus Wunder Duisburg Duisburg
16 Germania Reiner Geye F. Dusseldorf F. Düsseldorf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) FC Bayern München in fussballdaten.de. URL consultato il 18 febbraio 2015.
  2. ^ (DE) Fortuna Düsseldorf in fussballdaten.de. URL consultato il 18 febbraio 2015.
  3. ^ (DE) Wuppertaler SV in fussballdaten.de. URL consultato il 18 febbraio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]