Forcola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Forcola (disambigua).
Forcola
comune
Forcola – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Sondrio-Stemma.png Sondrio
Amministrazione
SindacoTiziano Bertolini (lista civica) dal 07/06/2009
Territorio
Coordinate46°09′N 9°40′E / 46.15°N 9.666667°E46.15; 9.666667 (Forcola)Coordinate: 46°09′N 9°40′E / 46.15°N 9.666667°E46.15; 9.666667 (Forcola)
Altitudine285 m s.l.m.
Superficie15,9 km²
Abitanti798[1] (31-8-2017)
Densità50,19 ab./km²
FrazioniAlfaedo, Bacino Adda, Ca', Piani, Piani Selvetta, Selvetta, Sirta, Somvalle
Comuni confinantiArdenno, Buglio in Monte, Colorina, Fusine, Talamona, Tartano
Altre informazioni
Cod. postale23010
Prefisso0342
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT014029
Cod. catastaleD694
TargaSO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantiforcolesi
PatronoSan Giuseppe
Giorno festivo19 marzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Forcola
Forcola
Forcola – Mappa
Posizione del comune di Forcola nella provincia di Sondrio
Sito istituzionale

Forcola (Fùrcula in dialetto valtellinese) è un comune italiano sparso di 798 abitanti della provincia di Sondrio, in Lombardia, ad ovest del capoluogo. I principali nuclei abitati che lo compongono sono Sirta, dove è posta la sede comunale, e Selvetta. Durante i mesi invernali il sole cala dietro alle montagne della zona molto presto, lasciando all’ombra e al freddo i centri abitati.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Forcola, frazione di Sirta, con la chiesa di San Giuseppe e la sua caratteristica cupola, visto dalla parete della Caurga sopra il paese

Il comune di Forcola si estende alle porte della media valtellina, sulle orobie tra la Val Tartano e la Val Madre. I principali abitati sorgono presso il fiume Adda e sono facilmente raggiungibili dalla strada statale, mentre i nuclei minori sono dispersi sulla montagna. Questi nuclei sono collegati al fondovalle tramite sentieri e mulattiere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prime testimonianze di abitazioni a media quota nell'area di Forcola si hanno in un documento del 1323. I primi centri abitati a fondovalle risalgono però soltanto alla metà del XIX secolo, quando gli Austriaci attuarono un'opera di bonifica dei territori adiacenti al fiume Adda. Nel 2017 il bosco sovrastante la frazione di Sirta viene devastato da un potente incendio.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architettura religiosa[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale di San Giuseppe (Sirta), progettata dall'ingegnere Clemente Valenti di Talamona, iniziata nel 1877 e conclusa nel 1896.
  • Chiesa di San Carlo Borromeo (Selvetta), di recente costruzione.
  • la Caurga, situata immediatamente sopra il nucleo di Sirta, è un insieme di pareti di roccia che servono da palestra di arrampicata con alcune vie del 5º e 6º grado. La roccia, poco friabile, è lo gneiss delle Orobie.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Boscacci, Franco Gianasso, Massimo Mandelli, Guida Turistica della Provincia di Sondrio, Sondrio, Banca Popolare di Sondrio, 2000.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia