Andalo Valtellino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andalo Valtellino
comune
Andalo Valtellino – Stemma
Localizzazione
Stato  Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaFlag of Sondrio.svg Sondrio
Amministrazione
SindacoJuri Girolo (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate46°07′N 9°28′E / 46.116667°N 9.466667°E46.116667; 9.466667 (Andalo Valtellino)
Altitudine229 m s.l.m.
Superficie6,78 km²
Abitanti585[1] (31-8-2020)
Densità86,28 ab./km²
Comuni confinantiDelebio, Dubino, Mantello, Rogolo
Altre informazioni
Cod. postale23009
Prefisso0342
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT014003
Cod. catastaleA273
TargaSO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 011 GG[3]
Nome abitantiandalesi
PatronoImmacolata Concezione
Giorno festivo8 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Andalo Valtellino
Andalo Valtellino
Andalo Valtellino – Mappa
Posizione del comune di Andalo Valtellino nella provincia di Sondrio
Sito istituzionale

Andalo Valtellino (Andel in dialetto valtellinese, pronuncia /'andel/[4], AFI: [ˈãːdel]) è un comune italiano di 585 abitanti[1] della provincia di Sondrio in Lombardia, situato ad ovest della provincia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune di Andalo Valtellino è stato concesso con decreto del presidente della Repubblica dell'11 settembre 1996.[5]

«Palato d'oro e di rosso, alla sbarra d'azzurro, caricata al centro di un riccio di castagno aperto e fruttifero al naturale. Ornamenti esteriori da Comune.[6]»

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 32.
  5. ^ Andalo Valtellino, decreto 1996-09-11 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su dati.acs.beniculturali.it, Archivio centrale dello Stato, Ufficio araldico, Fascicoli comunali, busta 273, fascicolo 4341.6.
  6. ^ Andalo Valtellino, su araldicacivica.it.
  7. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia