Villa di Tirano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa di Tirano
comune
Villa di Tirano – Stemma Villa di Tirano – Bandiera
Villa di Tirano – Veduta
Stazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaFlag of Sondrio.svg Sondrio
Amministrazione
SindacoFranco Marantelli Colombin (lista civica Stella alpina) dal 6-6-2016
Territorio
Coordinate46°12′N 10°08′E / 46.2°N 10.133333°E46.2; 10.133333 (Villa di Tirano)
Altitudine406 m s.l.m.
Superficie24,74 km²
Abitanti2 970[2] (31-8-2020)
Densità120,05 ab./km²
FrazioniMotta, Stazzona[1]
Comuni confinantiAprica, Bianzone, Brusio (CH-GR), Corteno Golgi (BS), Teglio, Tirano
Altre informazioni
Cod. postale23030
Prefisso0342
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT014078
Cod. catastaleL908
TargaSO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 646 GG[4]
Nome abitantivillaschi
Patronosan Lorenzo
Giorno festivo10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villa di Tirano
Villa di Tirano
Villa di Tirano – Mappa
Posizione del comune di Villa di Tirano nella provincia di Sondrio
Sito istituzionale

Villa di Tirano (Vila de Tiràn in dialetto valtellinese) è un comune italiano di 2 970 abitanti della provincia di Sondrio in Lombardia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Divisione tradizionale[modifica | modifica wikitesto]

È tradizionalmente suddivisa in 11 contrade:[6]

  • Campagna
  • S. Antonio
  • Derada
  • Piazza
  • Maranta
  • Peita
  • Beltramelli
  • Novaglioli
  • Sonvico
  • Valpilasca
  • Ragno

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Villa di Tirano - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Bernina-express.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242762580
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia