Ferrari F100

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferrari F100
Festival automobile international 2017 - Ferrari Fioravanti F100 Roadster - 006.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  Fioravanti
Tipo principale Concept car
Produzione nel 1998
Esemplari prodotti 1
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4390 mm
Larghezza 1910 mm
Altezza 1140 mm
Passo 2550 mm
Altro
Stile Leonardo Fioravanti
Festival automobile international 2017 - Ferrari Fioravanti F100 Roadster - 004.jpg

La Ferrari F100, conosciuta anche come Fioravanti F100, è una concept car presentata al salone dell'automobile di Torino del 1998.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Venne ideata da Leonardo Fioravanti per onorare il centenario della nascita di Enzo Ferrari, fondatore dell'omonima casa automobilistica, infatti la lettera "F" sta per "Ferrari", mentre il numero "100" indica appunto gli anni passati dalla nascita di Enzo Ferrari[1].

La vettura, che si presenta come una gran turismo ad alte prestazioni, presenta molti elementi stilistici che richiamano il design delle Ferrari, come i quattro fanali posteriori circolari, che, insieme a quelli anteriori, funzionano a neon. Per quanto riguarda il motore, si ipotizza che sia stato montato un motore V10 con una cilindrata di 3000 cc.

Fioravanti volle creare una vettura che, oltre ad avere delle ottime prestazioni, fosse anche leggera e comoda da guidare. Vennero infatti usati materiali come l'acciaio per la realizzazione della vettura, soprattutto nei cerchioni delle ruote, che vennero studiati per avere un peso contenuto. I sedili vennero invece studiati per rilassare i muscoli delle gambe, garantendo quindi il massimo comfort quando si è seduti[2].

Ne venne costruito un solo esemplare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Fioravanti F100 - Omaggio a Ferrari - Auto&Design, su autodesignmagazine.com. URL consultato il 12 gennaio 2018.
  2. ^ Buonocunto Mario, ARCHIVIO PROTOTIPI - FIORAVANTI F100, su www.archivioprototipi.it. URL consultato il 12 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]