Embryo (Pink Floyd)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Embryo
ArtistaPink Floyd
Autore/iRoger Waters
GenereFolk psichedelico
Data1968

Embryo (a volte chiamato The Embryo) è un brano musicale dei Pink Floyd.[1][2] Venne suonata nei concerti dal 1970 al 1971[3] ma non venne mai pubblicata in nessun album ufficiale del gruppo fino al 1983. Una versione in studio apparve nel 1970 sul raro album antologico Picnic - A Breath of Fresh Air.[4] Venne pubblicato nella compilation del 1983 dei Pink Floyd, Works. Successivamente, nel 2007, venne compreso nell'album antologico A Breath of Fresh Air - A Harvest Records Anthology 1969-1974.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La versione in studio venne registrata nel 1968,[3][6] della durata di circa cinque minuti, venne cantata da David Gilmour. La canzone finisce con un assolo di organo e un canto vocale acuto, col bassista Roger Waters che registrò la propria voce accelerata. Questa versione venne pubblicata solo nel 1983, in una compilation pubblicata negli USA.[4] Una versione più breve ma molto simile, venne registrata dal vivo durante una sessione alla BBC il 2 dicembre 1968. Il brano originale del 1968 venne ripubblicato nel cofanetto antologico Early Years nel 2016 che contiene anche la versione live del 1968 e altre versioni dal vivo del periodo 1970-1971.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Martin C. Strong, The Great Rock Discography, 7th, Edinburgh, Canongate Books, 2004, p. 1177, ISBN 1-84195-551-5.
  2. ^ Andy Mabbett, The Complete Guide to the Music of Pink Floyd, London, Omnibus Press, 1995, ISBN 0-7119-4301-X.
  3. ^ a b Toby Manning, Soundtracks, Compilations & Bootlegs, in The Rough Guide to Pink Floyd, 1st, London, Rough Guides, 2006, p. 227, ISBN 1-84353-575-0.
  4. ^ a b Andy Kellman, Works - Pink Floyd | AllMusic, in allmusic.com, 2011. URL consultato il 13 settembre 2012.
  5. ^ A Breath of Fresh Air: A Harvest Records Anthology, 1969-1974 - Various Artists : Songs, Reviews, Credits, Awards, AllMusic. URL consultato il 13 settembre 2012.
  6. ^ Jones, Malcolm The Making of The Madcap Laughs, 1982

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Martin C. Strong, The Great Rock Discography, 7th, Edinburgh, Canongate Books, 2004, p. 1177, ISBN 1-84195-551-5.
  • Andy Mabbett, The Complete Guide to the Music of Pink Floyd, London, Omnibus Press, 1995, ISBN 0-7119-4301-X.
  • Toby Manning, Soundtracks, Compilations & Bootlegs, in The Rough Guide to Pink Floyd, 1st, London, Rough Guides, 2006, p. 227, ISBN 1-84353-575-0.
  • Malcolm Jones, The Making of The Madcap Laughs, Orange Sunshine Pill Press, 1982.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica