Edson Braafheid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edson Braafheid
Edson-braafheid.jpg
Nome Edson René Braafheid
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Lazio
Carriera
Giovanili
non conosciuta JOS Watergraafsmeer
non conosciuta SV Amstelland United
non conosciuta Stanford University
Utrecht Utrecht
Squadre di club1
2003-2007 Utrecht Utrecht 81 (2)
2007-2009 Twente Twente 76 (1)[1]
2009-2010 Bayern Monaco Bayern Monaco 9 (0)
2010 Celtic Celtic 10 (0)
2010-2011 Bayern Monaco Bayern Monaco 3 (0)
2011-2012 Hoffenheim Hoffenheim 31 (1)
2012-2013 Twente Twente 25 (0)[2]
2013-2014 Hoffenheim Hoffenheim 0 (0)
2014- Lazio 16 (0)
Nazionale
2006-2008
2006-2008
2009-2011
Paesi Bassi Paesi Bassi U-21
Paesi Bassi Paesi Bassi B
Paesi Bassi Paesi Bassi
15 (0)
1 (0)
10 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Portogallo 2006
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Sudafrica 2010
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 maggio 2015

Edson Braafheid (Paramaribo, 8 aprile 1983) è un calciatore olandese, difensore della Lazio.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Utrecht[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo debutto da professionista, con la maglia dell'Utrecht, il 15 ottobre 2003 in occasione della partita di Coppa UEFA contro il club slovacco dello MSK Žilina, partita che viene vinta per 4-0.[3] Il 2 novembre successivo arriva anche l'esordio nell'Eredivisie; subentrando a Donny de Groot, al 90º minuto, nella vittoria per 2-1 contro l'Heerenveen.[4] Il 23 maggio 2004 vince la Coppa d'Olanda ai danni del Twente. Conclude la prima stagione da professionista disputando 15 partite.

L'8 agosto 2004 vince la Supercoppa d'Olanda, poiché la sua squadra batte l'Ajax per 4-2. Il 16 ottobre 2005 mette a segno la sua prima rete, da professionista, nella sconfitta per 2-1 contro il Roda.[5] Nel gennaio 2007 decide di rescindere anticipatamente il contratto con la squadra dopo 87 presenze, 2 reti siglate e 2 trofei vinti.

Twente[modifica | modifica wikitesto]

Braafheid con la maglia del Twente.

Dopo aver rescisso con l'Utrecht decide di firmare un contratto, con scadenza a fine 2010, con il Twente. L'esordio con la nuova maglia arriva l'11 febbraio 2007 nella vittoria, per 3-0, contro il Feyenoord. Conclude la prima stagione con la maglia del Twente con 11 presenze. Nella stagione successiva arriva anche il primo gol, con la maglia del Twente, in occasione della vittoria per 5-1 contro il Nac Breda valida per la qualificazione alla Coppa UEFA.[6]

Grazie all'esperienza con il Twente, oltre ad essere un buon terzino sinistro, diviene anche una valida alternativa come difensore centrale. Nel giugno 2009 decide di lasciare i Paesi Bassi per trasferirsi in Germania per giocare nel Bayern Monaco. Quindi lascia il Twente dopo aver totalizzato 96 presenze e 2 gol.

Bayern Monaco e il prestito al Celtic[modifica | modifica wikitesto]

L'11 giugno 2009 firma per il club tedesco del Bayern Monaco che paga al club olandese del Twente una cifra vicina ai 2.5 milioni di euro.[7] Esordisce con la maglia del Bayern Monaco il 2 agosto successivo nella partita di Coppa di Germania contro il SpVgg Neckarelz; sostituendo al minuto 75 il compagno di squadra Bastian Schweinsteiger.[8] Sei giorni dopo arriva anche l'esordio in Bundesliga in occasione del pareggio per 1-1 contro l'Hoffenheim, subentrando a sei minuti dalla fine a Bastian Schweinsteiger.[9] Il 30 settembre 2009 gioca la sua prima partita della fase a gironi di Champions League nel pareggio per 0-0 contro la Juventus.[10]

Nella finestra invernale di mercato viene ceduto in prestito al club scozzese del Celtic dove totalizza 12 presenze che gli permettono di essere convocato per il Mondiale 2010.

Dopo il Mondiale fa ritorno in Germania, dove vince subito il suo primo titolo in terra tedesca; vincendo la Supercoppa di Germania ai danni dello Schalke 04, partita vinta 2-0. Totalizza, fino a gennaio, 5 presenze e quindi viene ceduto all'Hoffenheim a titolo definitivo. Nel Bayern Monaco mette insieme 19 presenze e un trofeo vinto.

Hoffenheim e il prestito al Twente[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con la maglia dell'Hoffenheim il 29 gennaio 2011 nella vittoria per 1-0 contro lo Schalke 04.[11] Conclude la sua prima stagione con la nuova maglia totalizzando 10 presenze. Il 28 aprile 2012 sigla il suo primo ed unico gol con la maglia dell'Hoffenheim, nella sconfitta per 3-2 contro il Norimberga.[12] Chiude la stagione con 24 presenze.

La stagione successiva viene ceduto, in prestito, al suo vecchio club del Twente dove disputa 34 partite che sommate alle altre, delle stagioni passate, totalizza 130 presenze con la maglia del Twente. A fine stagione ritorna in Germania dove rimane fuori rosa per tutta la stagione 2013-2014.[senza fonte]

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º agosto 2014, dopo un periodo di prova,[13] il club italiano della Lazio ufficializza il suo tesseramento a titolo gratuito, in quanto il giocatore era svincolato.[14] Esordisce il 14 settembre successivo in occasione della vittoria casalinga, per 3-0, contro il Cesena.[15] Il 20 maggio 2015 perde la finale di Coppa Italia dove la Lazio viene sopraffatta dalla Juventus per 2-1.[16] Conclude la sua prima stagione in Italia con un bottino di 18 presenze complessive.

Il 1º luglio 2015 scade il contratto che lo legava alla società capitolina, per poi rinnovarlo il 6 luglio successivo per un'ulteriore stagione.[17] L'8 agosto successivo, seppur non scendendo in campo, perde la Supercoppa italiana 2015, per 2-0, contro i Campioni d'Italia della Juventus.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Braafheid con i fan olandesi

Nel 2006 Braafheid ha fatto parte della Nazionale olandese che ha vinto gli europei U-21. All'inizio del 2008 il critico Hugo Borst ha detto che Braafheid è un difensore vero e ha dichiarato che avrebbe dovuto far parte della nazionale olandese per gli europei del 2008. Infatti dopo il ritiro di Jaap Stam, Frank de Boer la difesa era diventata il punto debole per l'Olanda e nonostante i pochi gol subiti è sempre stata considerata la più grande debolezza dai tifosi. Braafheid ha fatto il suo debutto con la nazionale maggiore olandese l'11 febbraio 2009 in una partita contro la Tunisia.

Nell'estate del 2008 è stato selezionato per la Nazionale olimpica olandese che avrebbe dovuto disputare le l'Olimpiade di Pechino; dopo la vittoria del Twente nello spareggio contro l'Ajax e la conseguente qualificazione del Twente alla UEFA Champions League, al giocatore non è stato permesso di partecipare alla competizione.

In seguito è stato incluso nei pre-convocati per i mondiali del 2010 in Sudafrica[19]. Il 27 maggio 2010 è stato inserito nella lista definitiva[20]. Braafheid è entrato in campo al posto di Giovanni van Bronckhorst nella finale dei mondiali, disputata contro la Spagna verso la fine del primo tempo supplementare. La finale è finita 1-0 per la Spagna, rendendo così per la terza volta l'Olanda vicecampione del mondo; Braafheid e il resto della sua squadra sono stati premiati con la medaglia d'argento.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 maggio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Paesi Bassi Utrecht E 14 0 CO 0 0 CU 1 0 SO 0 0 15 0
2004-2005 E 23 0 CO 0 0 CU 4 0 SO 1 0 28 0
2005-2006 E 31 2 CO 0 0 - - - - - - 31 2
2006-gen. 2007 E 13 0 CO 0 0 - - - - - - 13 0
Totale Utrecht 81 2 - - 5 0 1 0 87 2
gen.-giu. 2007 Paesi Bassi Twente E 11 0 CO 0 0 - - - - - - 11 0
2007-2008 E 32+4[21] 0+1[21] CO 1 0 CU 1 0 - - - 38 1
2008-2009 E 33 1 CO 6 0 UCL+CU 2[22]+7 0 - - - 48 1
2009-gen. 2010 Germania Bayern Monaco BL 9 0 CG 3 0 UCL 2 0 - - - 14 0
gen.-giu. 2010 Scozia Celtic SPL 10 0 CS 2 0 UCL+UEL 0+0 0+0 - - - 12 0
2010-gen. 2011 Germania Bayern Monaco BL 3 0 CG 1 0 UCL 1 0 SG 0 0 5 0
Totale Bayern Monaco 12 0 4 0 3 0 - - 19 0
gen.-giu. 2011 Germania Hoffenheim BL 10 0 CG 0 0 - - - - - - 10 0
2011-2012 BL 21 1 CG 3 0 - - - - - - 24 1
2012-2013 Paesi Bassi Twente E 25+3[21] 0+1[21] CO 0 0 UEL 6 0 - - - 34 1
Totale Twente 101+7[21] 1+2[21] 7 0 16 0 - - 131 3
2013-2014 Germania Hoffenheim BL 0 0 CG 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Hoffenheim 31 1 3 0 - - - - 34 1
2014-2015 Italia Lazio A 16 0 CI 2 0 - - - - - - 18 0
2015-2016 A 0 0 CI 0 0 UCL+UEL 0+0 0+0 SI 0 0 0 0
Totale Lazio 16 0 2 0 - - - - 18 0
Totale carriera 258 6 18 0 24 0 1 0 301 6

Cronologia delle presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Paesi Bassi Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-02-2009 Radès Tunisia Tunisia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
10-06-2009 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 46’ 46’
12-08-2009 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
10-10-2009 Sydney Australia Australia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
18-11-2009 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Paraguay Paraguay Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
03-03-2010 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Ingresso al 67’ 67’, Ammonizione al 90’ 90’
26-05-2010 Friburgo Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Messico Messico Amichevole - Uscita al 46’ 46’
11-07-2010 Johannesburg Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 dts Spagna Spagna Mondiali 2010 - Finale - Ingresso al 105’ 105’
11-11-2011 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
15-11-2011 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
Totale Presenze 10 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Utrecht: 2003-2004
Utrecht: 2004
Bayern Monaco: 2010

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Portogallo 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 80 (2) se si comprendono anche i play-off.
  2. ^ 28 (1) se si comprendono anche i play-off.
  3. ^ MSK Zilina 0 - 4 FC Utrecht transfermarkt.it
  4. ^ FC Utrecht 2 - 1 SC Heerenveen transfermarkt.it
  5. ^ Roda JC Kerkrade 2 - 1 FC Utrecht transfermarkt.it
  6. ^ NAC Breda 1 - 5 FC Twente transfermarkt.it
  7. ^ Bayern sign Braafheid fifa.com
  8. ^ SpVgg Neckarelz 1 - 3 FC Bayern Monaco transfermarkt.it
  9. ^ TSG 1899 Hoffenheim 1 - 1 FC Bayern Monaco transfermarkt.it
  10. ^ FC Bayern Monaco 0 - 0 Juventus FC transfermarkt.it
  11. ^ FC Schalke 04 - TSG 1899 Hoffenheim transfermarkt.it
  12. ^ TSG 1899 Hoffenheim 2 - 3 1. FC Norimberga transfermarkt.it
  13. ^ Ufficiale: Lazio, tesserato Edson Braafheid, alfredopedulla.com, 1º agosto 2014. URL consultato il 1º agosto 2014.
  14. ^ Comunicato, sslazio.it, 1º agosto 2014. URL consultato il 1º agosto 2014.
  15. ^ Braafheid: "Abbiamo giocato da squadra, tifosi fantastici!", lalaziosiamonoi.it, 14 settembre 2014. URL consultato il 14 settembre 2014.
  16. ^ Juventus, in bacheca la decima Coppa Italia! Lazio freddata da mitra Matri in tuttomercatoweb, 30 maggio 2015.
  17. ^ Comunicato 6.07.2015 in sslazio.it, 6 luglio 2015.
  18. ^ La Juventus conquista la Supercoppa TIM su legaseriea.it, 8 agosto 2015. URL consultato il 9 agosto 2015.
  19. ^ Van Marwijk trims Dutch squad to 27, AFP, 15 maggio 2010. URL consultato il 18 maggio 2010.
  20. ^ Holland coach Bert van Marwijk finalises World Cup squad in Press Association, The Guardian, 27 maggio 2010. URL consultato il 27 maggio 2010.
  21. ^ a b c d e f Nei Play-off Scudetto.
  22. ^ Nel terzo turno preliminare contro l'Arsenal.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]