Brittoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brittoli
comune
Brittoli – Stemma
Brittoli – Veduta
Torre di Forca di Penne (confine Capestrano-Brittoli)
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
ProvinciaProvincia di Pescara-Stemma.png Pescara
Amministrazione
SindacoDi Bernardo Gino (Lista Civica Brittoli domani) dall'11-06-2017
Territorio
Coordinate42°19′01.38″N 13°51′41.19″E / 42.317049°N 13.861441°E42.317049; 13.861441 (Brittoli)Coordinate: 42°19′01.38″N 13°51′41.19″E / 42.317049°N 13.861441°E42.317049; 13.861441 (Brittoli)
Altitudine779 m s.l.m.
Superficie15,99 km²
Abitanti277[1] (30-4-2017)
Densità17,32 ab./km²
FrazioniCollevertieri, Cona, Pagliar di Tono, Peschiole, San Vito
Comuni confinantiCapestrano (AQ), Carpineto della Nora, Civitaquana, Corvara, Pietranico, Vicoli, Villa Santa Lucia degli Abruzzi (AQ)
Altre informazioni
Cod. postale65010
Prefisso085
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT068004
Cod. catastaleB193
TargaPE
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantiBrittolesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Brittoli
Brittoli
Brittoli – Mappa
Posizione del comune di Brittoli all'interno della provincia di Pescara
Sito istituzionale

Brittoli è un comune italiano di 277 abitanti della provincia di Pescara in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Vestina.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Torre Forca di Penne[modifica | modifica wikitesto]

La torre medievale fu costruita come avamposto militare del tratturo L'Aquila-Foggia e si trova al confine del territorio di Brittoli e Capestrano. La torre conserva intatti due lati del muro perimetrale con alcune finestre. Accanto alla torre sorge un villaggio medievale composto di case pagliare, oggi usate come ostello e agriturismo, con l'istituzione dell'Oasi WWF di Forca di Penne.

Palazzo Pagliccia[modifica | modifica wikitesto]

Abbazia di San Bartolomeo (Carpineto della Nora)

Il palazzo fu costruito nel XVII secolo. Danneggiato dal terremoto dell'Aquila del 2009, è stato restaurato e si sta cercando un modo per lo sfruttamento turistico del complesso. Il palazzo ha pianta rettangolare con suddivisione in due settori da un cornicione marcapiano.

Cappella gentilizia di Sant'Antonio[modifica | modifica wikitesto]

La chiesetta è annessa al palazzo Pagliccia, costruita in pietra sbozzata (XVII secolo). La facciata è molto austera, il campanile è a vela. L'interno è assai semplice, a navata unica. Oggi è usata come seconda chiesa, dopo la parrocchiale.

Chiesa parrocchiale di San Carlo[modifica | modifica wikitesto]

Anche questa chiesa è di costruzione settecentesca, molto simile alla cappella di Sant'Antonio. L'interno è più variegato, con i tipici stucchi barocchi e un altare con una tela che raffigura il santo.

Abbazia di San Bartolomeo (Carpineto della Nora)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Abbazia di San Bartolomeo.

Tra il centro di Carpineto della Nora e Brittoli sorge l'abbazia, fondata nel 962 d.C. dal conte Bernardo di Penne (PE). La chiesa è stata una delle prime abruzzesi, assieme a San Clemente a Casauria, Santa Maria Arabona e Santa Maria di Casanova. Il complesso è costituito da due corpi: uno più antico che assume la forma di fortezza, con la pianta di una torre, e l'altro di fondazione duecentesca, sorto come ampliamento della vecchia abbazia. Quest'ultimo ha caratteristiche gotiche, con bastioni attorno alla facciata e un rosone.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 1998 Davide Di Persio Lista Civica di Centro Sindaco [3]
25 maggio 1998 27 maggio 2007 Claudio Di Paolo Lista Civica di Centro-sinistra Sindaco [4][5]
28 maggio 2007 in carica Domenico Velluto Lista Civica Insieme per Brittoli Sindaco [6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 23 aprile 1995, su elezionistorico.interno.it.
  4. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 24 maggio 1998, su elezionistorico.interno.it.
  5. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 26 maggio 2002, su elezionistorico.interno.it.
  6. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 27 maggio 2007, su elezionistorico.interno.it.
  7. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 6 maggio 2012, su elezionistorico.interno.it.