Anti (Rihanna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anti
ArtistaRihanna
Tipo albumStudio
Pubblicazione28 gennaio 2016
(vedi date di pubblicazione)
Durata43:49
Dischi1
Tracce13
GenerePop[1]
Dancehall reggae[2]
EtichettaWestbury Road, Roc Nation
ProduttoreFred Ball, Jeff Bhasker, Boi 1da, DJ Mustard, Tyran Donaldson, Frank Dukes, Fade Majah, Kuk Harrell, Hit-Boy, Daniel Jones, Brian Kennedy, Kevin Parker, Chad Sabo, Mick Schultz, Robert Shea Taylor, Timbaland, Twice as Nice, Dion "No I.D." Wilson
Registrazione2013–2016[3]
FormatiCD, LP, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[4]
(vendite: 40 000+)
Francia Francia[5]
(vendite: 50 000+)
Italia Italia[6]
(vendite: 25 000+)
Regno Unito Regno Unito[7]
(vendite: 100 000+)
Svezia Svezia[8]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoAustria Austria[9]
(vendite: 15 000+)
Danimarca Danimarca (3)[10]
(vendite: 60 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[11]
(vendite: 2 000 000+)
Rihanna - cronologia
Album precedente
(2012)
Album successivo
Logo
Logo del disco Anti
Singoli
  1. Work
    Pubblicato: 27 gennaio 2016
  2. Kiss It Better
    Pubblicato: 30 marzo 2016
  3. Needed Me
    Pubblicato: 30 marzo 2016
  4. Love on the Brain
    Pubblicato: 27 settembre 2016
  5. Sex with Me
    Pubblicato: 3 febbraio 2017
  6. Pose
    Pubblicato: 14 aprile 2017
  7. Desperado
    Pubblicato: 9 giugno 2017
  8. Consideration
    Pubblicato: 8 dicembre 2017

Anti è l'ottavo album in studio della cantante barbadiana Rihanna, pubblicato il 28 gennaio 2016 dalla Westbury Road e dalla Roc Nation.[12]

Anticipato il giorno precedente dal singolo Work,[13] l'album ha segnato il ritorno di Rihanna sulle scene musicali dopo tre anni di pausa. Si tratta inoltre della prima pubblicazione dell'artista a non essere stata distribuita dalla Def Jam Recordings, etichetta con la quale l'artista era sotto contratto dal 2005.[14]

La cantante ha iniziato la pianificazione dell'album nel 2014, periodo in cui ha lasciato la Def Jam, proseguendo le registrazioni anche nell'anno successivo, durante il quale ha pubblicato tre singoli non inclusi nella lista tracce finale dell'album: FourFiveSeconds, Bitch Better Have My Money e American Oxygen. In veste di produttore esecutivo, Rihanna ha contribuito alla maggior parte dei testi dell'album e ha collaborato con vari produttori per raggiungere le sonorità da lei desiderate, tra cui Jeff Bhasker, Boi-1da, DJ Mustard, Timbaland e No I.D.. Gli sforzi hanno portato a un distacco dai generi dance e urban per avvicinarsi a sonorità più pop e dancehall, con elementi di R&B e soul. I produttori hanno incorporato strutture di canzoni minimaliste scure, scarsamente stratificate, mentre la maggior parte dei testi dell'album trattano la complessità di un amore romantico e la sicurezza di essere sé stessi.

Anti ha ricevuto recensioni generalmente favorevoli dai critici musicali, che hanno elogiato la voce di Rihanna e la sua fiducia e la libertà artistica espresse nel disco; tuttavia alcuni di loro ne hanno criticato la mancanza di coesione. Anti si è posizionato all'interno delle top 10 in oltre venticinque classifiche nazionali e, dopo appena due giorni dalla sua pubblicazione, è stato certificato disco di platino dalla RIAA come risultato del milione di copie distribuite gratuitamente dalla Samsung, non riconosciute tuttavia da Nielsen e Billboard. Nonostante ciò, l'album ha raggiunto la vetta della Billboard 200 nella sua seconda settimana ed è risultato essere il quinto album più venduto dell'anno negli Stati Uniti d'America.[15]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2012 Rihanna ha pubblicato il suo settimo album in studio, intitolato Unapologetic.[16] L'album ha ricevuto delle recensioni contrastanti da parte della critica musicale e ha debuttato alla prima posizione della Billboard 200 negli Stati Uniti d'America grazie ad una vendita di 238.000 copie, oltre ad aver generato sette singoli, tra cui le hit mondiali Diamonds e Stay.[17][18] A sostegno del disco, nel marzo del 2013 è partito il Diamonds World Tour.

Fin dall'inizio della sua carriera, la cantante era solita pubblicare un nuovo album ogni anno. Nel 2013, tuttavia, l'artista barbadiana decise di allontanarsi per un po' dalle scene musicali e prendere parte ad altri progetti: partecipò infatti alla realizzazione della colonna sonora del film d'animazione Home, uscito nel 2015 e insieme a Jennifer Lopez, Jim Parsons e Steve Martin[19].

Nel mese di maggio 2014 Rihanna annuncia di aver lasciato definitivamente la Def Jam Recordings e di aver firmato un contratto discografico con il suo nuovo manager Jay-Z per l'etichetta Roc Nation:[14] tale scelta ha suscitato non poche polemiche ed interrogativi tra i giornalisti e i fan, alimentati dal fatto che la cantante tendeva a non discutere pubblicamente della pubblicazione del suo nuovo lavoro in studio. Più tardi, ad ottobre, viene annunciato il fatto che Rihanna è giunta ad un accordo di 25 milioni di dollari con Samsung,[20] la quale si sarebbe impegnata alla promozione di Anti.[21]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2014, Rihanna ha invitato i suoi fan a partecipare ad un video promozionale che è stato girato a Parigi

Il divario tra la durata del ultimo album in studio di Rihanna, Unapologetic e Anti è stata la più lunga attesa tra le pubblicazioni nella sua carriera musicale. L'8 ottobre 2014 la cantante ha pubblicato una foto di se stessa nello studio musicale, lavorando sull'album.[22] Dopo l'uscita dell'album Unapologetic e il suo tour di accompagnamento, Rihanna mirava a prendere una pausa dalla registrazione di musica affermando di voler «avere un anno per fare proprio quello che voglio artisticamente, in modo creativo»; Rihanna ha continuato a dichiarare che questa pausa è durata solo una settimana ed è tornata nello studio. Durante la scrittura iniziale e lo sviluppo dell'album Rihanna ha registrato un gran numero di brani up-tempo, ma non era sicura di come voleva che l'album suonasse. Dopo gli album che Rihanna ha registrato inizialmente è diventata annoiata con la musica pop affermando che gravitava verso la musica che la rappresentasse «onestamente» a quel momento. Rihanna ha anche riconosciuto che la musica che stava registrando «potrebbe non essere una registrazione automatica che sarà Top 40», ma ritiene di aver «guadagnato il diritto di farlo ora.»[23]

Il cantante statunitense Ne-Yo, durante un'intervista concessa a Capital Xtra l'11 novembre, ha dichiarato riguardo all'album che «La roba che ho sentito è assolutamente incredibile. Non posso svelare come suona l'album perché finirei nei guai. Ma sicuramente penso che la gente se lo godrà. Qualcuno che è già un fan di Rihanna rimarrà un fan di Rihanna e qualcuno che non lo è potrebbe diventare un fan di Rihanna.»[24] Il 19 novembre 2014 Rihanna ha dichiarato in un'intervista concessa a Entertainment Tonight che il suo album sarebbe stato pubblicato «molto presto», dichiarando inoltre di essere «davvero entusiasta della musica che abbiamo lavorato su, quindi non vedo l'ora per la gente di sentirla.»[25]

Il 18 dicembre 2014 Rihanna ha invitato centinaia di suoi fan a Parigi per partecipare ad un video promozionale.[26] L'8 febbraio 2015, nel corso della sua intervista sul tappeto rosso dei Grammy Awards, Kanye West ha rivelato di essere il produttore esecutivo dell'album;[27] West ha ulteriormente confrontato la voce di Rihanna sul brano FourFiveSeconds a quella della cantante scozzese Annie Lennox: "Sento che lei ha questo tipo di energia nella sua voce. E che l'ha anche portata ad un altro livello di anima e del cuore e arte".[28] Tuttavia, nel gennaio 2016, in un messaggio di Twitter indirizzato ad un fan, Rihanna ha scritto che West non sarebbe più stato il produttore esecutivo dell'album,[29] rivelando successivamente di ricoprire lei stessa tale ruolo.

Struttura musicale[modifica | modifica wikitesto]

«Nell'album, tutta l'attenzione è rivolta a quella voce e la sua personalità accattivante, ribelle, che parla di sesso, amore, droga, del desiderio e della frustrazione di come la sua vita dipenda da questo. Senza l'uso di canzoni categoriche che solitamente travolgono gli ascoltatori, quello che viene messo a punto è atmosferico, sexy e stranamente disturbato, includendo beat distorti e ritmi refrigerati che gorgogliano attraverso l'hip hop progressivo.»

(Neil McCormick, The Daily Telegraph[30])

La produzione dell'album è stata caratterizzata come buia, scarsamente a strati, incalzante e ricca di stili musicali old school, malumori downtempo e minimalismo elettro-soul.[31] Lindsay Zoladz dal magazine Vulture sostiene che per classificare Anti in base a un genere, tocca inventarsene uno; quest'ultimo lo nomina come «dancehall industriale».[32] Ben Rayner di The Toronto Star ha dichiarato che il disco è diviso in due parti: la prima costituita da "robo-R&B futuristico", mentre la seconda contiene una "sincerità d'animo più organica".[31] Il contenuto lirico dell'album verte prevalentemente su temi relazionali, esplorando ciò che significa essere innamorati, farsi male, avere bisogno di qualcuno ed essere fedeli a se stessi. Il tema dei rapporti amorosi è raccolto in numerose canzoni; Kiss It Better vede Rihanna discutere fino a che punto un ex-amante possa spingersi per ottenere la persona desiderata di nuovo; in Woo, la cantante si trasforma in dispettosa, affermando che lei non si preoccupa per il suo ex-partner, mentre Never Ending ammette la voglia di potersi relazionare ancora. Le tematiche dell'album sono state anche notate come impenitenti, dall'atteggiamento indifferente e sicuro di sé. Durante la registrazione dell'album, la cantante mirava a creare un progetto che fosse al tempo stesso "soul" e "aggressivo". Riguardo a ciò, ha dichiarato che i temi aggressivi e soulful sarebbero stati ascoltati nel contesto musicale, lirico e vocale.[33] Nel corso di una conferenza stampa nei primi mesi del 2014, Rihanna ha dichiarato a MTV che ha lo scopo di discostarsi dallo stile musicale dei suoi precedenti lavori. Rihanna ha continuato ad affermare che con Anti si sarebbe incentrata sulla musica "reale", quella piena di sentimento ed eterna.[34] Inoltre ha dichiarato che voleva registrare canzoni che potrebbero essere uptempo e che lei poteva eseguire anche 15 anni dopo. Ha dichiarato anche che gran parte delle sue canzoni si erano estinte e pertanto ha deciso di escluderne molte di esse dalle sue performance live.

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Jungle City Studios di New York è stato uno dei posti dove l'album è stato inciso

A partire dal 2013, Anti si è evoluto in quasi tre anni di sessioni di registrazione ed è caratterizzato da una vasta influenza di R&B, rap e pop. Le sessioni utili a registrare l'album hanno avuto luogo in numerosi studi, tra cui i Jungle City Studios di New York, i Westlake Recording Studios, i Sandra Gale Studios e i Windmark Recording Studios di Los Angeles, i SOTA Studios di Toronto e i Twin Studios di Parigi. Durante le fasi iniziali di registrazione è stata rivelata la collaborazione di Rihanna con svariati autori, tra cui Sia,[35] Grimes,[36] Kiesza,[37] Natalia Kills, DJ Mustard, Tinashe e Calvin Harris.[38]

Nel mese di giugno 2013, il musicista Chad Sabo dei Basic Vacation ha firmato per la stessa etichetta alla quale appartiene Rihanna, la Roc Nation. In seguito si recò a Los Angeles, dove ha iniziato a lavorare sulla nuova musica insieme ad altri autori e produttori provenienti dalla casa discografica. Durante la sua permanenza in California, Sabo cominciò a scrivere il riff introduttivo di Never Ending, decima traccia del disco. Poco dopo ha portato la canzone con sé e ha tentato di unirla insieme con una registrazione di otto tracce digitali. In seguito ha lavorato sui testi delle brani e ha postato il tutto su Internet; il processo di scrittura di Never Ending ha avuto inizio nel novembre 2013 e di nuovo ripreso nel mese di aprile 2014 da Rihanna, la quale iniziò a provare interesse al riguardo e lo registrò. Tale brano ha visto inoltre la collaborazione della cantante inglese Dido in qualità di autrice.[39]

Same Ol' Mistakes è una reinterpretazione del brano New Person, Same Old Mistakes del 2015, cantato dai Tame Impala e scritto da Kevin Parker.

L'autore Bibi Bourelly aveva lavorato con il produttore Paperboy Fabe, che ha organizzato una sessione con Kanye West: il risultato è stato Higher, dodicesima traccia dell'album.[40] Riguardo alla traccia d'apertura dell'album, Consideration, Rihanna ha avvertito una connessione con Higher, affermando che il brano ha catturato il suono e l'atteggiamento che stava cercando. Durante la registrazione di Anti, la Roc Nation ha contattato la squadra di management Spinning Top di Tame Impala, informandoli che Rihanna amava il loro brano New Person, Same Old Mistakes e ha chiesto se poteva registrare nuovamente il brano in modo da inserirlo nel disco della cantante; il gruppo ha accettato e ha dato il permesso a Rihanna, al punto che hanno dichiarato di essere «tutti molto contenti di come la canzone si è rivelata, l'amiamo!».[41] Desperado, invece, è stato scritto da Rook Monro e Mick Shultz: quest'ultimo ha presentato il brano a Rihanna in «un momento in cui stava lavorando su un mucchio di musica»; tuttavia una settimana più tardi il team della cantante ha fatto sapere a Shultz che la stessa «adora davvero il pezzo».[42]

Nell'estate 2015 il cantautore e produttore gamaico-canadese Rupert Thomas, insieme a Allen Ritter e Boi-1da, ha pernottato per 3-4 giorni presso la casa del rapper canadese Drake. In quel periodo, il singolo apripista Work è venuto alla luce in un ambiente che lo stesso Thomas ha descritto come «ricco di coesione e collaborazione musicale».[43] Egli creò un suono influenzato dal dancehall e lo fece ascoltare per primo a Boi-1-da, il quale accolse la proposta positivamente aggiungendone un tono «dancehall proveniente dalla old school gamaicana» a cui entrambi i produttori erano abituati essendovi cresciuti; quando la produzione musicale del brano si concluse, Boi-1da mandò la demo a PartyNextDoor che ne scrisse il testo corrispondente ed essendovi anche lui giamaicano pensava fosse adatto a scrivere il contesto che Boi-1-da voleva trasmettere. A risultato finito, Drake ne rimase talmente colpito da decidere di scrivere un verso da includere.

Copertina e titolo[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 ottobre 2015, durante un'esposizione privata riservata solo ad alcuni fan e alla stampa tenutasi presso la galleria d'arte MAMA di Los Angeles, Rihanna ha rivelato copertina e titolo ufficiali dell'album. Per quanto riguarda la prima, la cantante stessa l'ha definita come «la più bella che avesse mai realizzato»[44] e l'illustrazione è costruita su un'immagine di Rihanna da giovanissima (la foto la ritrae durante il primo giorno d'asilo)[45], con un palloncino nero in mano e una corona dorata che le scende sul capo, fino a coprirle gli occhi. Lo sfondo è rosso e bianco, e a tutta l'illustrazione è sovrapposto un poema di Chloe Mitchell scritto in braille qui di seguito[46]:

(EN)

«I sometimes fear that I am misunderstood. It is simply because what I want to say, what I need to say, won't be heard. Heard in a way I so rightfully deserve. What I choose to say is of so much substance that people just won't understand the depth of my message. So my voice is not my weakness, it is the opposite of what others are afraid of. My voice is my suit and armor, my shield, and all that I am. I will comfortably breath in it, until I find the moment to be silent. I live loudly in my mind, so many hours of the day. The world is pin drop sound compared to the boom that thumps and bumps against the walls of my cranium. I live it and love it and despise it and I am entrapped in it. So being misunderstood, I am not offended by the gesture, but honored. If they let us...»

(IT)

«A volte temo di essere frainteso. È semplicemente perché quello che voglio dire, quello che ho bisogno di dire, non sarà ascoltato. Quello che ho scelto di dire ha così tanta sostanza che la gente non capirà la profondità del mio messaggio. Così la mia voce non è il mio punto debole, è l’opposto di ciò che gli altri hanno paura. La mia voce è il mio vestito e l'armatura, il mio scudo, e tutto ciò che sono. Respirerò comodamente in esso, fino a trovare il momento di tacere. Vivo a gran voce nella mia mente, così tante ore del giorno. Il mondo è uno spillo lasciato nel suono rispetto al boom che tonfi e urti contro le pareti del mio cranio. Vivo e amo e disprezzo e sto intrappolato in esso. Quindi essere frainteso, non sono offeso dal gesto, ma onorato. Se ci lasciano...»

(If They Let Us)

La cover è stata progettata e realizzata dall'artista israeliano Roy Nachum, il quale ha affermato di aver scelto di revisionare un'immagine raffigurante una Rihanna in tenera età proprio per esaltare il ricercato ideale della cantante di «portare qualcosa di nuovo» nella musica.[47]

Inizialmente concepito dai fan e dalla critica con il titolo di R8, l'album ha preso ufficialmente il nome di Anti, appunto. A proposito della decisione riguardante il titolo, la cantante ha spiegato di averlo scelto perché indica «una persona opposta a una determinata politica, attività o idea».[48]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[49] 4/5 stelle
The A.V. Club[50] B+
Billboard[51] 3.5/5 stelle
The Daily Telegraph[52] 3/5 stelle
Entertainment Weekly[53] A-
The Guardian[54] 3/5 stelle
The Independent[55] 4/5 stelle
Las Vegas Weekly[56] 3.5/5 stelle
Pitchfork[57] 7.7/10
The Plain Dealer[58] B
Rolling Stone[59] 4/5 stelle
Slant Magazine[60] 2.5/5 stelle
Spin[61] 7.6/10
Toronto Star[62] 3/4 stelle

Anti ha incontrato il favore di molti critici musicali ancor prima della sua uscita. Per Metacritic, che assegna punteggi su 100 tramite le recensioni di critici influenti, l'album ha totalizzato 73 punti con 21 recensioni positive e 9 miste, punteggio che segnala "recensioni generalmente favorevoli".[63]

Maura Johnston della celebre rivista Rolling Stone ha trovato l'album «molto buono musicalmente», notando il fatto che la maggior parte dei testi dei brani siano rimasti fedeli alle tematiche affrontate da Rihanna nei suoi lavori precedenti, definite dal settimanale come «ricche di paranoie, intensi, appassionanti e a tratti strazianti». Il critico Nolan Freeney del Time ha concepito l'album come una sorta di svolta artistica per la cantante, nonché un essenziale segno della sua crescita musicale, elogiando anche la voce di Rihanna in Anti, all'interno del quale suona «più interessante».[64] Neil McCormick del The Daily Telegraph ha definito l'album «molto interessante, nel bene e nel male, ed è chiaramente il tipo di musica che Rihanna ama, ma sento che con questo disco la ragazza si trasformerà molto in fretta. In positivo, naturalmente.»[52] John Caramanica del The New York Times ha descritto Anti come «il prodotto di una visione artistica molto impegnativa, ma ha anche un'estetica molto accattivante, che amalgama molti tipi di approcci, stili e sensazioni. Ogni buon cantante capisce che quella di Rihanna è una vera voce, che non solo riesce ad aderire ad ogni sorta di sonorità, ma è incredibilmente capace di trasmettere molte emozioni ancora prima che lo faccia il testo.»[65]

Giudizi altrettanto positivi sono giunti anche dal The Guardian e dal Toronto Star,[54][62] mentre Sarah Rodman del The Boston Globe ha ammesso di aver concepito l'album come un'importante svolta artistica nella carriera di Rihanna.[66]

Diverse riviste musicali hanno inserito Anti nelle classifiche dei migliori album dell'anno, tra cui The Indipendent alla quindicesima posizione,[67] Time all'ottava[68] e New Musical Express in undicesima posizione.[69] La rivista The Fader ha invece elogiato la bonus track Sex with Me, classificandola in vetta alla classifica dei migliori brani dell'anno da loro stilata.[70]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo estratto da Anti è stato Work, inciso in duetto con il rapper canadese Drake e pubblicato il 27 gennaio 2016, meno di 24 ore prima dell'uscita dell'album. Rihanna ha presentato il singolo attraverso Twitter specificando che esso costituisce il «primo singolo di Anti»,[71] lasciando intendere che i tre singoli pubblicati nel 2015, FourFiveSeconds, Bitch Better Have My Money e American Oxygen non fossero contemplati nella lista tracce dell'album o perlomeno non considerati come primi singoli di quest'ultimo. Work ha debuttato alla nona posizione della Billboard Hot 100 e alla prima della Digital Songs e della R&B Songs con 126.000 copie vendute nel breve lasso di tempo a disposizione. Il singolo è divenuto il 27° della cantante ad arrivare in Top 10, portandola al pareggio al quinto posto con Mariah Carey, Janet Jackson ed Elton John. Rihanna ha conseguito questo traguardo in 10 anni e 8 mesi, seconda in velocità soltanto ai Beatles che accumularono 27 Top 10 in soli cinque anni e quattro mesi.[72]

Il 30 marzo 2016 sono stati pubblicati contemporaneamente negli Stati Uniti d'America i singoli Kiss It Better e Needed Me, il primo dei quali è stato accompagnato dal relativo videoclip il giorno successivo.[73] Il secondo, invece, ha riscosso un discreto successo nel territorio statunitense, raggiungendo prima l'ottava posizione della Billboard Hot 100[74] e poi la settima (suo picco massimo) nella settimana del 2 luglio 2016.[75]

Come quarto singolo è stato scelto il brano Love on the Brain, annunciato a fine agosto dalla cantante e pubblicato il 27 settembre negli Stati Uniti d'America.[76]

Nel corso del 2017 Rihanna pubblicato come singoli i brani Sex with Me (3 febbraio),[77] Pose (14 aprile), Desperado (9 giugno)[78][79] e Consideration (8 dicembre).

Tour[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Anti World Tour.
Rihanna mentre esegue Love on the Brain a Newark, Stati Uniti

Il 23 novembre 2015, attraverso i social media della pop star barbadiana, sono state annunciate le prime date nordamericane ed europee del tour in promozione all'album, i cui biglietti sono stati resi disponibili per la pre-vendita dal 30 novembre solo per i titolari di una carta American Express e dal 3 dicembre sotto forma di vendita pubblica.[80] Il tour, che riceverà il supporto di Travis Scott per la tappa nordamericana e Big Sean e The Weeknd per quella europea, sarebbe dovuto partire il 26 febbraio negli Stati Uniti d'America, presso la Viejas Arena di San Diego, tuttavia, a causa di alcuni "ritardi di produzione", così definiti dal portavoce di Rihanna, le prime otto date del tour sono state rinviate al maggio 2016: l'Anti World Tour partirà pertanto da Jacksonville il 12 marzo.[81] Il 19 febbraio 2016 sono state apportate ulteriori modifiche al tour, tra cui la cancellazione delle date britanniche di Cardiff e Sunderland e l'aggiunta di altre in Spagna, Italia e Svezia.[82][83][84][85]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Consideration (feat. SZA) – 2:41 (Solana Rowe, Robyn Fenty, Tyran Donaldson)
  2. James Joint – 1:12 (Robert Shea Taylor, Robyn Fenty, James Fauntleroy)
  3. Kiss It Better – 4:13 (Natalia Keery-Fisher, Robyn Fenty, Kenan Williams, John Glass, Jeff Bhasker)
  4. Work (feat. Drake) – 3:39 (Matthew Samuels, Rich Stephenson, Aubrey Graham, Rupert Thomas, Robyn Fenty, Jahron Braithwaite, Monte Moir, Allen Ritter)
  5. Desperado – 3:06 (Robyn Fenty, Mick Schultz, James Fauntleroy, Krystin "Rock Monroe" Watkins, D. Rachel)
  6. Woo – 3:55 (Terius Nash, Robyn Fenty, Jean Baptist, Jacques Webster, Abel Tesfaye, D. Rachel, Chauncey Hollis)
  7. Needed Me – 3:11 (Dijon McFarlane, Lewis Hughes, Te Warbrick, Adam Feeney, Nick Audino, D. Rachel, Brittany Hazard, Charles Hinshaw, Khaled Rohaim, Robyn Fenty)
  8. Yeah, I Said It – 2:12 (Jean-Paul Bourelly, Chris Godbey, Robyn Fenty, Badriia "Bibi" Bourelly, Evon Barnes, Daniel Jones, Tim Mosley)
  9. Same Ol' Mistakes – 6:37 (Kevin Parker)
  10. Never Ending – 3:22 (Robyn Fenty, Kenan Williams, Chad Sabo)
  11. Love on the Brain – 3:44 (Robyn Fenty, Kenan Williams, Joseph Angel, Fred Ball)
  12. Higher – 2:00 (Robyn Fenty, Kenan Williams, Ernest Dion Wilson, James Fauntleroy, B. Bourelly)
  13. Close to You – 3:57 (Brian Kennedy Seals, Robyn Fenty, Kenan Williams, James Fauntleroy)
Tracce bonus nell'edizione deluxe
  1. Goodnight Gotham – 1:28 (Paul Epworth, Florence Welch, Robyn Fenty, C. Boggs)
  2. Pose – 2:24 (Robyn Fenty, Jacques Webster, Chauncey Hollis, Jean-Paul Bourelly)
  3. Sex with Me – 3:26 (Robyn Fenty, Anderson "Vinylz" Hernandez, Chris Hansen, Matthew Samuels, Jahron Braithwaite, Adam Feeney)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Rihanna – voce
  • Nuno Bettencourt – chitarra
  • Brian Kennedy – tastiera
  • Carter Lang – organo, basso sintetizzatore
  • Joseph Angel – arrangiamento, batteria, tastiera
  • Fred Ball – batteria, tastiera
  • SZA – voce aggiuntiva (traccia 1)
  • James Fauntleroy – arrangiamento vocale e voce aggiuntiva (tracce 2, 5, 12 e 13)
  • Drake – voce aggiuntiva (traccia 4)

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Rihanna – produzione esecutiva, direzione creativa
  • Fred Ball, Jeff Bhasker, Boi 1da, DJ Mustard, Tyran Donaldson, Frank Dukes, Fade Majah, Kuk Harrell, Hit-Boy, Daniel Jones, Brian Kennedy, Kevin Parker, Chad Sabo, Mick Schultz, Robert Shea Taylor, Timbaland, Twice as Nice, Dion "No I.D." Wilson – produzione
  • Glass John – produzione aggiuntiva
  • Kuk Harrell – ingegnere del suono, produzione e ingegneria parti vocali
  • Chris Godbey – ingegneria del suono, missaggio
  • Noel "Gadget" Campbell – missaggio
  • Jeff Jackson – assistenza al missaggio
  • Chris Galland – assistenza tecnica, assistenza al missaggio
  • Nathaniel Alford, Daniela Rivera – ingegneria del suono
  • Ray Brown, Etienne Macor – assistenza tecnica
  • Blake Mares – assistenza tecnica, ingegneria del suono
  • Chris Gehringer – mastering

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America, appena due giorni dopo la pubblicazione, Anti ha ricevuto la certificazione di disco di platino dalla Recording Industry Association of America. Ciò è accaduto grazie all'acquisto da parte della Samsung di un milione di copie dell'album, distribuite gratuitamente attraverso la piattaforma Tidal, come da contratto firmato da Rihanna nel 2015.[86] Proprio perché distribuite gratuitamente da Tidal, la Nielsen SoundScan non ha conteggiato tali copie, e a causa di ciò Anti ha debuttato alla posizione 27 della Billboard 200 con 15.896 unità, di cui solamente 460 vendute in meno di un giorno a disposizione e considerata la mole di copie regalate.[87][88] Nella settimana seguente l'album ha raggiunto la prima posizione con una vendita di 166.000 copie, divenendo così il secondo album consecutivo della cantante a raggiungere tale traguardo;[89] il conseguente balzo di 26 posizioni nella classifica statunitense ha inoltre rappresentato un record: era da otto anni che non si registrava uno sviluppo così impetuoso nel Paese da quando l'album In Rainbows dei Radiohead passò dalla 156ª posizione alla prima nel gennaio del 2008.[89] Dopo sette settimane dalla pubblicazione di Anti, quest'ultimo è stato riprodotto in streaming oltre 275 milioni di volte solo sulla piattaforma musicale Spotify e ha venduto oltre 279.000 copie negli Stati Uniti d'America. Secondo Patrick Ryan di USA Today le vendite sono ritenute «impressionanti», considerando il milione di copie che la cantante ha donato gratuitamente attraverso l'accordo con la Samsung e la disponibilità del disco per la prima settimana solo sul servizio streaming Tidal.[90] Per quanto riguarda la settimana culminante, il 2 aprile, Anti ha nuovamente raggiunto la prima posizione della Billboard 200, mentre Work la prima della Billboard Hot 100. È diventata la seconda volta per Rihanna nell'avere un singolo e un album allo stesso tempo in vetta alle classifiche statunitensi: era infatti già successo con il precedente lavoro Unapologetic insieme al suo singolo Diamonds che hanno padroneggiato le graduatorie statunitensi nella dell'8 dicembre 2012.[91]

In Canada, l'album ha debuttato alla posizione numero 19, sempre a causa del mancato conteggio delle copie distribuite gratuitamente, ma ha raggiunto la prima posizione la settimana seguente, ottenendo anche il disco d'oro per aver superato le 40,000 copie vendute.[92]

A livello globale, Anti ha venduto 193.000 copie nella prima settimana, 122.000 nella seconda, 91.000 nella terza e 75.000 nella quarta, totalizzando 481.000 unità vendute nel primo mese.[93] A maggio 2016 l'album ha venduto 424.000 copie negli Stati Uniti d'America,[94] e oltre un milione di copie distribuite a livello globale fino a giugno dello stesso anno.[95]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2016) Posizione
massima
Australia[96] 5
Austria[96] 7
Belgio (Fiandre)[96] 8
Belgio (Vallonia)[96] 8
Brasile[97] 8
Canada[92] 1
Danimarca[96] 3
Finlandia[96] 5
Francia[96] 6
Germania[96] 3
Irlanda[98] 4
Italia[96] 10
Norvegia[96] 1
Nuova Zelanda[96] 5
Paesi Bassi[96] 3
Portogallo[96] 11
Regno Unito[99] 7
Regno Unito (download)[100] 1
Regno Unito (streaming)[101] 3
Scozia[102] 7
Spagna[96] 4
Stati Uniti d'America[89] 1
Svezia[96] 2
Svizzera[96] 2

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data di pubblicazione Edizione Formato Etichetta
Paesi selezionati[103] 28 gennaio 2016 Download digitale gratuito limitato su Tidal Standard Roc Nation
Mondo[104][105][106] 29 gennaio 2016 Download digitale Deluxe
Regno Unito[107] 5 febbraio 2016 CD
Giappone[108] 10 febbraio 2016 Edizione limitata
Turchia[109] 23 febbraio 2016 Standard, Deluxe
Brasile[110] 11 marzo 2016 Universal

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michele Monina, Rihanna, ecco 'Anti': un album 'cartina di tornasole' per capire quello che dovrebbe essere il pop di oggi e di domani, Il Fatto Quotidiano, 29 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  2. ^ (EN) Emily Jupp, Rihanna, Anti, album review: 'Bouncy dancehall meets blissed-out stoner vibes', The Independent, 29 gennaio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  3. ^ (EN) How to write a song for Rihanna, Genius, 26 febbraio 2016.
  4. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 20 febbraio 2016.
  5. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 17 settembre 2016.
  6. ^ Anti (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 22 ottobre 2018.
  7. ^ (EN) Rihanna, Anti, British Phonographic Industry. URL consultato il 21 maggio 2016.
  8. ^ (SV) Sverigetopplistan, Sverigetopplistan. URL consultato il 16 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2016).
  9. ^ (DE) Rihanna, Anti – Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 24 aprile 2019.
  10. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 10 luglio 2019.
  11. ^ (EN) Rihanna, Anti – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 5 maggio 2016.
  12. ^ (EN) Anti, Tidal. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  13. ^ (EN) Joe Lynch, Rihanna and Drake Reteam for 'Work', Billboard, 27 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  14. ^ a b Lauren Nostro, Rihanna Has Left Def Jam and Signed to Jay Z's Roc Nation Label, Complex, 5 maggio 2014. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  15. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums - Year-End 2016, Billboard. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  16. ^ (EN) Rihanna’s New Album Due Out In November, Sources Say, Idolator. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  17. ^ (EN) Rihanna Unveils Artwork For New Song 'Diamonds', Capital FM. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  18. ^ (EN) Jenna Hally Rubenstein, Rihanna's 'Stay' Video, Featuring Mikky Echo: The Saddest Bath In The World, MTV, 12 febbraio 2013. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  19. ^ Home: la colonna sonora di Rihanna per il film della Dreamworks, su Movieplayer.it. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  20. ^ Pianetacellulare.it, Samsung e le spese folli: 25 milioni di dollari per Rihanna, 50mln per 007 SPECTRE, su www.pianetacellulare.it. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  21. ^ Rihanna. Il contratto milionario con Samsung, la nuova app e la data di uscita di "ANTI", Sentireascoltare. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  22. ^ (EN) Does This Tweet Mean New Rihanna Music is Coming?, Billboard, 8 ottobre 2014. URL consultato l'8 luglio 2016.
  23. ^ (EN) Rihanna vogue interview anti, Vogue. URL consultato l'8 luglio 2016.
  24. ^ (EN) Ne-Yo: Rihanna's New Album Shaping Up to Be 'Absolutely Incredible', Billboard. URL consultato l'8 luglio 2016.
  25. ^ (EN) Rihanna Tells ET: New Album Coming 'Very Soon', Entertainment Tonight. URL consultato l'8 luglio 2016.
  26. ^ (EN) Everything We Know About Rihanna’s Next Album: A Timeline, Vulture. URL consultato il 9 luglio 2016.
  27. ^ (EN) Kanye West, Rihanna, Paul McCartney Debut 'FourFiveSeconds' Live at Grammys, Rolling Stone. URL consultato il 9 luglio 2016.
  28. ^ (EN) Kanye West Gets Deep With Ryan Seacrest: 11 Things We Learned, Rolling Stone. URL consultato il 9 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2015).
  29. ^ (EN) Rihanna new album: Kanye West no longer executive producing Anti as release date remains unknown, International Business Times. URL consultato il 9 luglio 2016.
  30. ^ (EN) Rihanna, Anti, track by track, The Daily Telegraph, 28 gennaio 2016. URL consultato il 18 luglio 2016.
  31. ^ a b (EN) Ben Rayner, Rihanna shows new range on ANTI: review, su Toronto Star, 28 gennaio 2016. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  32. ^ (EN) Lindsay Zoladz, Album Review Rihanna's Anti, su Vulture, 29 gennaio 2016. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  33. ^ (EN) Jocelyn Vena, Rihanna Promises 'Soulful and Aggressive' Vibes for Next Album Release, Billboard, 22 aprile 2015. URL consultato il 22 aprile 2015.
  34. ^ (EN) Shaunna Murphy, Rihanna Finally Opens Up About Her New Album — And It’s Gonna Be ‘Timeless’, MTV News, 16 marzo 2015. URL consultato il 16 marzo 2015.
  35. ^ (EN) Emily Exton, Sia Can't Stop Watching Reality TV Or Giving Great Songs To Rihanna, VH1, 16 maggio 2014. URL consultato il 13 giugno 2016.
  36. ^ (EN) Jeremy Gordon, Grimes Says She Wrote a Song for Rihanna That Got Turned Down, Pitchfork, 4 giugno 2014. URL consultato il 13 giugno 2016.
  37. ^ (EN) Lewis Cornes, Rihanna records Kiesza song: 'It was an unexpected choice', Digital Spy, 7 luglio 2014. URL consultato il 13 giugno 2016.
  38. ^ (EN) Dee Lockett, Everything We Know About Rihanna's Next Album: A Timeline, Vulture, 12 marzo 2015. URL consultato il 13 giugno 2016.
  39. ^ (EN) Meet Chad Sabo, The Roc Nation Singer/Songwriter Behind Rihanna's "Never Ending", Complex, 8 febbraio 2016. URL consultato il 13 giugno 2016.
  40. ^ (EN) 6 New Artists You Need To Keep An Eye On, The Interns, 28 aprile 2015. URL consultato il 13 giugno 2016.
  41. ^ (EN) Tame Impala praise Rihanna's 'New Person, Same Old Mistakes' cover, New Musical Express, 29 gennaio 2016. URL consultato il 13 giugno 2016.
  42. ^ (EN) Mick Schultz Talks Producing Dark, Edgy Number 'Desperado' for Rihanna's 'Anti', Billboard, 1º febbraio 2016. URL consultato il 13 giugno 2016.
  43. ^ (EN) Zach Frydenlund, How a Studio Session at Drake's House in Los Angeles Turned Into Rihanna's Next Big Hit, Complex, 27 gennaio 2016. URL consultato il 13 giugno 2016.
  44. ^ (EN) Rihanna Reveals Album Title & Artwork at Los Angeles Gallery, Billboard. URL consultato il 19 luglio 2016.
  45. ^ (EN) Artwork & Title For Rihanna Upcoming Eighth Album, Idolator. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  46. ^ (EN) Rihanna announces new album Anti revealing elaborate artwork, su consequenceofsound.net. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  47. ^ (EN) Inside Rihanna's Glitzy, Artsy Album Cover Launch, Rolling Stone. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  48. ^ (EN) Rihanna unveils album cover that 'changes the history of album art, The Guardian. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  49. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Anti, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 10 luglio 2016.
  50. ^ (EN) Corbin Reiff, Rihanna shifts moods in the highly anticipated Anti, The A.V. Club, 29 gennaio 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.
  51. ^ (EN) Julianne Escobedo Shepherd, On 'Anti,' Being Rihanna Isn't Easy (Album Review), Billboard, 1º febbraio 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.
  52. ^ a b (EN) Neil McCormick, Rihanna, Anti, album review: 'Rihanna without the hits', The Daily Telegraph, 28 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  53. ^ (EN) Rihanna's Anti: EW Review, Entertainment Weekly. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  54. ^ a b (EN) Alexis Petridis, Rihanna: Anti review – brave, bold … and confused, The Guardian, 28 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  55. ^ (EN) Rihanna, Anti, album review: 'Bouncy dancehall meets blissed-out stoner vibes', The Independent. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  56. ^ (EN) ALBUM REVIEW: RIHANNA DROPPED NEW LP 'ANTI' LAST NIGHT, Las Vegas Weekly. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  57. ^ (EN) Amanda Petrusich, Rihanna: Anti – Album Reviews, Pitchfork, 1º febbraio 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.
  58. ^ (EN) Rihanna's 'Anti' is a bold, forceful statement (Album Review), su cleveland.com. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  59. ^ (EN) Brittany Spanos, Rihanna's New Album: Anti, Rolling Stone, 1º febbraio 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.
  60. ^ (EN) Sal Cinquemani, Rihanna: Anti > Album Review, Slant Magazine, 28 gennaio 2016. URL consultato il 10 luglio 2016.
  61. ^ (EN) Rihanna's 'ANTI': SPIN's Impulsive Reviews, Spin. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  62. ^ a b (EN) Review: Rihanna's 'Anti' skips the club beats, Toronto Sun, 28 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  63. ^ (EN) Anti by Rihanna, Metacritic. URL consultato il 24 febbraio 2016.
  64. ^ (EN) Nolan Feeney, Rihanna's 'Anti' Rewrites the Rules of Her Career, Time, 28 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  65. ^ (EN) Jon Caramanica, Review: Rihanna, Blissfully Adrift, Juggles Styles on 'Anti', The New York Times, 28 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  66. ^ (EN) Sarah Rodman, 'Anti' proves climactic change of pace for Rihanna, The Boston Globe, 28 gennaio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2016.
  67. ^ https://www.independent.co.uk/arts-entertainment/music/features/best-albums-2016-beyonce-anderson-paak-frank-ocean-leonard-cohen-chance-the-rapper-a7446336.html
  68. ^ http://time.com/4577061/top-10-best-albums-2016/
  69. ^ http://www.nme.com/list/nme-best-albums-2016-1869261
  70. ^ (EN) The 115 Best Songs Of 2016, The FADER. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  71. ^ (EN) Rihanna, FIRST SINGLE #WORK ft. @Drake from #ANTI is here!!, Twitter, 27 gennaio 2016. URL consultato il 5 marzo 2016.
  72. ^ (EN) Keith Caulfield, Rihanna's 'Anti' & 'Work' Blast Onto Billboard Charts, Billboard, 1º febbraio 2016. URL consultato il 5 marzo 2016.
  73. ^ (EN) Sam Blum, Rihanna Releases Artwork for Two New Singles, Fuse TV, 30 marzo 2016. URL consultato il 30 marzo 2016.
  74. ^ (EN) Gary Trust, Drake No. 1 on Hot 100 for Fourth Week, P!nk Hits Top 10, su billboard.com, 6 giugno 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.
  75. ^ (EN) Drake's 'One Dance' No. 1 on Hot 100; Sia, Sean Paul & Kent Jones Hit Top 10, Billboard, 20 giugno 2016. URL consultato il 18 luglio 2016.
  76. ^ (EN) Future Released, AllAccess. URL consultato l'11 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2016).
  77. ^ https://itunes.apple.com/gb/album/sex-with-me-dance-remixes-ep/id1201024816
  78. ^ http://tidal.com/album/72816308
  79. ^ https://rateyourmusic.com/release/single/rihanna/desperado-dance-remixes/
  80. ^ (EN) Daniel Kreps, Rihanna Details Massive 'Anti' World Tour, Rolling Stone, 23 novembre 2015. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  81. ^ (EN) Rihanna postponed several anti tour dates, Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  82. ^ (EN) Rihanna Anti tour: Singer cancels Sunderland and Cardiff shows for 'logistical reasons', The Independent. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  83. ^ (ES) Rihanna ofrecerá un concierto en Barcelona el 21 de julio, La Vanguardia, 19 febbraio 2016. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  84. ^ Gabriele Antonucci, Rihanna in concerto a Torino - 5 cose da sapere, Panorama, 19 febbraio 2016. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  85. ^ (SV) Rihanna kommer till Malmö i sommar, Aftonbladet, 18 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  86. ^ (EN) Zach Frydenlund, Rihanna's 'ANTI' Album Is Already Platinum, Complex, 29 gennaio 2016. URL consultato il 2 febbraio 2016.
  87. ^ (EN) Daniel Kreps, On the Charts: Adele's '25' Reclaims Number One, Nears 8 Million Copies, Rolling Stone, 1º febbraio 2016. URL consultato il 2 febbraio 2016.
  88. ^ (EN) Victoria Hernandez, Hip Hop Album Sales: Rihanna, Tank & The Grammys, HipHopDX, 1º febbraio 2016. URL consultato il 4 marzo 2016.
  89. ^ a b c (EN) Keith Caulfield, Rihanna's 'Anti' Rules at No. 1 on Billboard 200 Albums Chart, Billboard, 7 febbraio 2016. URL consultato l'8 febbraio 2016.
  90. ^ (EN) Patrick Ryan, A tale of 2 albums: Kanye stumbles, Rihanna soars, USA Today, 15 marzo 2016. URL consultato il 13 giugno 2016.
  91. ^ (EN) Gary Trust, Rihanna Rules Hot 100 for Fifth Week, Ariana Grande Debuts at No. 10, Billboard, 21 marzo 2016. URL consultato il 13 giugno 2016.
  92. ^ a b (EN) Rihanna - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 2 febbraio 2016.
  93. ^ (EN) GLOBAL ALBUM CHART, mediatraffic.de. URL consultato il 5 marzo 2016.
  94. ^ (PT) Veja os dez álbuns mais vendidos de 2016 nos Estados Unidos, Virgula, 25 maggio 2016. URL consultato il 3 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2016).
  95. ^ (EN) GLOBAL ALBUM CHART, mediatraffic.de. URL consultato il 13 giugno 2016.
  96. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Rihanna - Anti, Ultratop. URL consultato il 13 febbraio 2016.
  97. ^ (PT) Ranking, Portal Sucesso. URL consultato il 30 aprile 2016. Cliccare su "CD" e consultare la settimana dell'11/04.
  98. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 4 February 2016, GFK Chart-Track. URL consultato l'11 febbraio 2015.
  99. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 05 February 2016 - 11 February 2016, Official Charts Company. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  100. ^ (EN) Official Album Downloads Chart Top 100: 05 February 2016 - 11 February 2016, Official Charts Company. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  101. ^ (EN) Official Albums Streaming Chart Top 100: 05 February 2016 - 11 February 2016, Official Charts Company. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  102. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 05 February 2016 - 11 February 2016, Official Charts Company. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  103. ^ (EN) iTunes: ANTI is No. 1 in the U.S. and over 50 countries, Rihanna Daily, 29 gennaio 2016. URL consultato il 13 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2016).
  104. ^ (EN) Anti – Album by Rihanna (AU), iTunes Store. URL consultato il 18 luglio 2016.
  105. ^ (JA) リアーナの – アルバム リアーナ, iTunes Store. URL consultato il 18 luglio 2016.
  106. ^ (EN) Anti – Album by Rihanna (NZ), iTunes Store. URL consultato il 18 luglio 2016.
  107. ^ (EN) Anti [Deluxe], Amazon.co.uk. URL consultato il 13 marzo 2016.
  108. ^ (JA) アンチ(初回生産限定価格盤) Limited Edition, Amazon.co.jp. URL consultato il 13 marzo 2016.
  109. ^ (TR) Anti (Deluxe Edition), DR. URL consultato il 13 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  110. ^ (PT) Rihanna - Anti (Deluxe) (CD), Folha. URL consultato il 13 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica