Good Girl Gone Bad: The Remixes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Good Girl Gone Bad: The Remixes
ArtistaRihanna
Tipo albumRemix
Pubblicazione27 gennaio 2009
Durata44:48
Dischi1
Tracce12
GenereElectronic dance music
EtichettaDef Jam, SRP
ProduttoreChristopher Stewart, Seamus Haji, Paul Emanuel Brian, Kennedy Jody den Broeder, Carl Sturken, Evan Rogers, Wideboys Stargate, Ne-Yo, Tony Moran, Soul Seekerz, Warren Rigg, K-Klass, Shea Taylor, J. R. Rotem, Moto Blanco, Neo Da Matrix, Lindbergh Palace
Registrazione2006–2008
Rihanna - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo
(2009)
Logo
Logo del disco Good Girl Gone Bad: The Remixes

Good Girl Gone Bad: The Remixes è un album di remix della cantante barbadiana Rihanna, pubblicato il 27 gennaio 2009 dalla Def Jam Recordings.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Good Girl Gone Bad: The Remixes contiene vari remix di canzoni dell'album originale, ed è stato pubblicato negli Stati Uniti il 27 gennaio 2009[1] e Regno Unito il 2 febbraio 2009.[2] Con questo album si conclude definitivamente l'era Good Girl Gone Bad, durata due anni, per lasciare spazio all'album Rated R, quarto lavoro in studio della cantante.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Umbrella (feat. Jay-Z) (Seamus Haji & Paul Emanuel) – 3:58 (Christopher Stewart, Terius Nash, Kuk Harrell, Shawn Carter)
  2. Disturbia (Jodi den Broeder) – 3:52 (Brian Kennedy, Chris Brown, Robert Allen, Andre Merritt)
  3. Shut Up and Drive (Wideboys) – 3:39 (Evan Rogers, Carl Sturken, Stephen Morris, Peter Hook, Bernard Sumner, Gillian Gilbert)
  4. Don't Stop the Music (Wideboys) – 3:10 (Mikkel S. Eriksen, Tor Erik Hermansen, Tawanna Dabney, Michael Jackson)
  5. Take a Bow (Tony Moran & Warren Rigg) – 4:02 (Mikkel S. Eriksen, Tor Erik Hermansen, Shaffer Smith)
  6. Breakin' Dishes (Soul Seekerz) – 3:19 (Terius Nash, Christopher Stewart)
  7. Hate That I Love You (feat. Ne-Yo) (K-Klassic) – 10:44 (Shaffer Smith, Tor Erik Hermansen, Mikkel S. Eriksen)
  8. Question Existing (Wideboys) – 3:40 (Shea Taylor, Shawn Carter, Shaffer Smith)
  9. Push Up on Me (Moto Blanco) – 3:28 (Jonathan Rotem, Makeba Riddick, Lionel Richie, Cynthia Weil)
  10. Good Girl Gone Bad (Soul Seekerz) – 3:29 (Lene Marlin, Shaffer Smith, Tor Erik Hermansen, Mikkel S. Eriksen)
  11. Say It (Soul Seekerz) – 4:21 (Quaadir Atkinson, Ewart Brown, Clifton Dillon, Sly Dunbar, Brian Thompson, Makeba Riddick)
  12. Umbrella (feat. Jay-Z) (Lindberg Palace) – 3:53 (Christopher Stewart, Terius Nash, Kuk Harrell, Shawn Carter)

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, Good Girl Gone Bad: The Remixes debutta e raggiunge il 106º posto nella Billboard 200 con 5,000 copie nella prima settimana di vendite. Ha anche debuttato alla quarta posizione nella classifica della Dance/Electronic Albums e ha raggiunto il 22º posto nella classifica di fine anno nel 2009.[3] Ha anche raggiunto il 59º posto nella classifica della Top R&B/Hip-Hop Albums. Da luglio 2010, la compilation ha venduto 49,000 copie, secondo la Nielsen SoundScan.[4]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2009) Posizione
massima
Polonia 32
Stati Uniti 106
Stati Uniti (Dance/Electronic) 4
Stati Uniti (R&B/Hip-Hop) 59

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ New Rihanna!!!! | PerezHilton.com
  2. ^ Rakuten.co.uk Shopping: CD - Music Archiviato l'8 aprile 2012 in WebCite.
  3. ^ Year End Charts 2009 – Dance/Electronic Albums, in Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  4. ^ Gary Trust, Ask Billboard: Rating Rihanna, in Billboard, Prometheus Global Media, 23 luglio 2010. URL consultato il 14 febbraio 2012.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica