American Express

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
American Express Company
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Public company
Borse valori NYSE: AXP
ISIN US0258161092
Fondazione 1850 a Buffalo
Fondata da
  • William Fargo
  • Henry Wells
  • John Warren Butterfield
Sede principale New York
Persone chiave Kenneth Chenault,
Presidente e AD
Settore Finanza e Assicurazione
Prodotti Servizi finanziari (soprattutto Carte di credito)
Fatturato Green Arrow Up.svg 32,8 miliardi $ (2015)
Utile netto Green Arrow Up.svg 5,16 miliardi $ [1] (2015)
Dipendenti 54.800 (2015)
Slogan «Esprimi il potenziale»
Sito web www.americanexpress.it

American Express, spesso abbreviata in Amex o Amexco, è una società diversificata che opera nei servizi finanziari e di viaggio. La sede centrale è a New York, nel distretto di Manhattan. Per quanto riguarda l'Europa la sede è a Londra, nel Regno Unito, mentre in Italia American Express è presente a Roma (con la direzione generale, operativa e commerciale) e Milano (con un'altra sede commerciale).

Le attività spaziano nei settori delle carte di credito, dei viaggi e dei servizi assicurativi.

Introduzione[modifica | modifica wikitesto]

American Express è una società diversificata che opera nei servizi finanziari e di viaggio.

Opera in vari settori quali le Carte di Debito e di Credito, Travelers Cheques, Viaggi, Servizi Finanziari e di Investimento, Gestioni Patrimoniali e Assicurazioni. Il quartier generale è a New York, quotata a Wall Street (con la sigla AXP). È una delle 30 società che compongono il Dow Jones Industrial Average. Kenneth Chenault ne è, dal 2001, Presidente e Amministratore delegato. Secondo il business magazine americano "Fortune" è la 85ª[2] azienda più grande del mondo, nel 2015 risulta essere l'8ª azienda con la migliore reputazione al mondo, prima nel settore Carte di Credito e credito al consumo (Consumer Credit Card and Related Services)[3]. Sempre nel 2015 il suo brand viene considerato il 38º brand più importante al mondo[4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

American Express building e il Winter Garden in basso, presso il WFC di New York
ingresso dell'American Express building in New York durante gli attentati dell'11 settembre 2001

American Express è stata fondata nel 1850 a Buffalo da Henry Wells, William Fargo e John Butterfield come società di trasporto valori. Nel 1882 l'azienda lancia i suoi ordini di pagamento, entrando in concorrenza con il servizio postale degli Stati Uniti. Gli ordini di pagamento arrivano anche in Europa e per migliorare il servizio, nel 1891, viene inventato da un dipendente – Marcellus Berry - l'American Express Travelers Cheque, il primo strumento prepagato della storia. Crea il suo primo ufficio europeo a Parigi, in rue Halevy, nel 1895, seguito l'anno dopo da quello di Londra. Nel 1905, dopo una serie di truffe a danno degli emigranti che raggiungevano l'America, il Governo degli Stati Uniti incaricò American Express di svolgere attività di cambio moneta a Ellis Island.

American Express crea la sua prima carta di credito nel 1958. Le prime carte di credito erano di cartoncino e color porpora, ma già nel 1959 l'azienda emette carte in materiale plastico.
Nel 1966 viene creata la Carta Oro, mentre nel 1984 è introdotta la Carta Platino. Nel 1999 è la volta di American Express Blu, una carta che permette pagamenti rateali dei beni acquistati. Nello stesso anno è lanciata la Carta Centurion[5] (anche detta “black card”).

Nel 2005 è stata introdotta sul mercato statunitense ExpressPay.

Cenni storici in Italia[modifica | modifica wikitesto]

American Express ex sede per l'Italia, Roma Cinecittà
American Express ex sede di Piazza di Spagna

American Express è presente in Italia dai primi del Novecento con un ufficio a Genova e dal 1914 a Roma, dove si trova tuttora in Via A. G. Eiffel (vicino al distretto fieristico di Roma), dopo aver lasciato la storica sede in zona Cinecittà, dove è presente il centro operativo e la Direzione generale per l'Italia. Gli uffici viaggio di Venezia e Firenze sono stati chiusi nel dicembre 2008. L'ufficio viaggi e cambio valuta di Milano è stato chiuso nel 2012. In data 6 settembre 2013 è stato chiuso anche l'ufficio viaggi di Roma, nella storica sede sita in Piazza di Spagna. Gli uffici di cambio valuta siti presso gli Aeroporti romani di Fiumicino e Ciampino sono stati definitivamente chiusi nel 2016. Le carte di credito personali sono state lanciate in Italia nel 1971 mentre quelle corporate nel 1979.

Prodotti e Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La società opera in vari settori quali le carte di pagamento e di credito.

I prodotti sono le carte personali, le carte Business per le piccole imprese e i professionisti ovvero Corporate. Esistono poi particolari carte di credito dette revolving che consentono il pagamento rateale dei beni acquistati, in questo settore l'azienda opera attraverso le carte Blu American Express, Gold Credit e Platinum Credit. Inoltre esistono le carte di credito co-branded, emesse cioè in collaborazione con un partner.

I prodotti Carta attualmente commercializzati in Italia sono i seguenti:[6]

  • Carta Verde American Express
  • Carta Oro American Express
  • Carta Platino American Express
  • Carta PAYBACK American Express
  • Carta Alitalia Verde American Express
  • Carta Alitalia Oro American Express
  • Carta Alitalia Platino American Express
  • Carta Italo American Express
  • Blu American Express
  • Carta Explora American Express
  • Carta Business American Express
  • Carta Oro Business American Express
  • Carta Platino Business American Express
  • Carta Alitalia Business American Express
  • Carta Alitalia Business Oro American Express

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni settanta Amex lanciò una campagna pubblicitaria con lo slogan “Non uscire mai senza di lei” (Don't leave home without it) che ebbe come testimonial Karl Malden.

Compaiono nella campagna i registi Martin Scorsese, Wes Anderson e Night M. Shyamalan, gli attori Robert De Niro, Kate Winslet ed Ellen DeGeneres, gli sportivi Tiger Woods, Andy Roddick, Tim Duncan e Josè Mourinho. Uno degli spot più celebri della tv americana negli anni ottanta fu quello che aveva per protagonista Stephen King, che promuoveva la Carta Verde.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Fortune 500 2015
  3. ^ FORTUNE 500 World's Most Admired Companies
  4. ^ Global 500 2015 The most valuable brands of 2015
  5. ^ Centurion Card launched in Canada 2008
  6. ^ Informazione e Richiesta Carte American Express, su www.americanexpress.com. URL consultato il 27 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN138803798 · BNF: (FRcb15155659k (data)